Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Due piani sopra l'inferno

Di

Editore: Sonzogno

4.0
(36)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 411 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8845411362 | Isbn-13: 9788845411366 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Adria Tissoni

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace Due piani sopra l'inferno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una storia nel braccio della morte che traccia la vita di un condannato,Daniel Ford, cui resta poco tempo da vivere nella cella due piani sopra lacamera della sedia elettrica. Daniel incontra regolarmente Padre Rousseau, ilcappellano della prigione, e gli racconta la sua storia. Nel 1952, a sei anni,Daniel, bambino bianco, incontra Nathan, coetaneo di colore: i due allaccianoun'amicizia che durerà fino al truce omicidio del ragazzo nel 1970, omicidiodi cui Daniel continua a professarsi innocente. I due hanno attraversatol'America della protesta per i diritti civili, della rivoluzione sessuale,dell'assassinio di Kennedy e di Luther King, della corsa allo spazio e dellaguerra in Vietnam. Intanto il momento dell'esecuzione si avvicina...
Ordina per
  • 4

    Un libro intenso e profondo sull'amicizia tra Daniel(bianco) e Nathan (nero); sull'amore, sulla lealtà, sulla pena di morte, con personaggi che sembrano dipinti col pennello per l'intensità che trasmettono . E tu sei lì che leggi e vivi le loro paure, le loro ansie , la loro epoca , la loro rab ...continua

    Un libro intenso e profondo sull'amicizia tra Daniel(bianco) e Nathan (nero); sull'amore, sulla lealtà, sulla pena di morte, con personaggi che sembrano dipinti col pennello per l'intensità che trasmettono . E tu sei lì che leggi e vivi le loro paure, le loro ansie , la loro epoca , la loro rabbia. Da sfondo c'è la storia politica americana. Un libro da leggere con il cuore. Dunque, consigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    Un vero libro!

    Bello, bello, Bellissimo!Un vero libro degno di essere letto e a cui dedicare senza rimpianti qualche ora della ns.vita. Un libro in cui attraverso il faticoso percorso a ritroso di un condannato a morte, emerge la storia di una profonda amicizia vissuta al limite della dipendenza. Il cammino di ...continua

    Bello, bello, Bellissimo!Un vero libro degno di essere letto e a cui dedicare senza rimpianti qualche ora della ns.vita. Un libro in cui attraverso il faticoso percorso a ritroso di un condannato a morte, emerge la storia di una profonda amicizia vissuta al limite della dipendenza. Il cammino di due bambini che crescendo si troveranno loro malgrado, inevitabilmente a fare i conti con la loro differenza di colore.Il rifiuto di diventare adulti e delle responsabilità, la fuga dal mondo e soprattutto da un'America che non comprendono, nel periodo in cui questa viene sconvolta dai suoi grandi accadimenti storici e combatte la più assurda e più cruenta delle guerre: quella del Vietnam. Poi il dramma che prende il sopravvento e travolge tutto e tutti in maniera incontrovertibile.Strepitosa la narrazione che tiene incollati in un crescendo di emozioni e di sofferenza di fronte la quale non possiamo che sentirci partecipi con il protagonista, le cui riflessioni introspettive risultano così intense e reali da indurci appunto alla condivisione.Un libro di quelli per cui meravigliosamente cediamo alla tentazione di rallentare il ritmo di lettura fino a desistere dal suo completamento al solo scopo di procrastinare il più possibile l'inevitabile momento in cui l'ultimo punto ne segnerá la fine. Questo è in fondo ciò che speriamo quando sciegliamo un libro: trovarne uno degno di tale nome !

    ha scritto il 

  • 3

    Candlemoth

    La bellezza di questo libro sta nel fatto che racconta un'epoca: gli Stati Uniti post JFK, con tutte le difficoltà annesse alla guerra in Vietnam, al Watergate di Nixon, la morte di Robert Kennedy e il reinserimento della pena di morte. La storia principale del libro mi è sembrata più un contorno ...continua

    La bellezza di questo libro sta nel fatto che racconta un'epoca: gli Stati Uniti post JFK, con tutte le difficoltà annesse alla guerra in Vietnam, al Watergate di Nixon, la morte di Robert Kennedy e il reinserimento della pena di morte. La storia principale del libro mi è sembrata più un contorno, una scusa per giustificare il racconto storico (o forse è più un problema mio, non essendo riuscita ad affezionarmi al protagonista, incapace di prendere una sola decisione in autonomia per tutto lo svolgersi della vicenda)

    ha scritto il 

  • 5

    Un capolavoro

    Questo meraviglioso libro avrei voluto scriverlo io.Devo davvero fare i complimenti ad Ellory perché ha unito uno straziante racconto carcerario a un altrettanto formidabile romanzo di formazione.Un'opera davvero notevole, scritta benissimo che magari nel finale concede qualcosa ad atmosfere di c ...continua

    Questo meraviglioso libro avrei voluto scriverlo io.Devo davvero fare i complimenti ad Ellory perché ha unito uno straziante racconto carcerario a un altrettanto formidabile romanzo di formazione.Un'opera davvero notevole, scritta benissimo che magari nel finale concede qualcosa ad atmosfere di commozione "Hollywoodiane" ma che nulla toglie ad un'opera straordinaria, ben documentata, dove si respira l'aria dell'America degli anni 50, 60 e 70, le tensioni sociali, il Vietnam, il segregazionismo, la rivoluzione sessuale.Un'opera dove la commozione è vigorosa e a tratti insostenibile.davvero difficile restare con gli occhi asciutti durante certi passaggi.io non ci sono riuscito.Scandaloso , come si legge su Wikipedia che Ellory abbia dovuto attendere 10 anni prima di trovare un editore che pubblicasse i suoi lavori.Forse, non c'è nulla di strano ma si tratta solo dell'ennesima prova che, tra "vari metri sopra il cielo", "50 sfumature di vari colori" ed altre sublimi opere del genere ci siamo tutti bevuti il cervello.Un'ulteriore prova dell'appiattimento culturale di questi ultimi anni.

    ha scritto il 

  • 5

    Straordinario romanzo che racconta di una grande amicizia rivissuta interamente dal braccio della morte sullo sfondo spettacolare di trent'anni di storia americana.
    All'autore riconosco il grande pregio di aver suscitato in me partecipazione anzichè compassione.
    Bellissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Veramente un gran bel libro.Una commovente storia di amicizia incalzante e implacabile che ripercorre uno dei trentenni più
    importanti della storia degli U.S.A. ricco di avvenimenti tragici ed eclatanti che R.J.Ellory,quì al suo esordio,ci racconta con estrema bravura.Un vero e proprio atto ...continua

    Veramente un gran bel libro.Una commovente storia di amicizia incalzante e implacabile che ripercorre uno dei trentenni più
    importanti della storia degli U.S.A. ricco di avvenimenti tragici ed eclatanti che R.J.Ellory,quì al suo esordio,ci racconta con estrema bravura.Un vero e proprio atto di accusa alla pena di morte
    vista attraverso la storia del protagonista.Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Un condannato a cui resta poco tempo da vivere nella cella due piani sopra la camera della sedia elettrica. Un condannato che si proclama innocente dell'omicidio di un ragazzo di colore, il suo migliore amico. In questo poco tempo Daniel racconta al cappellano della prigione la sua storia, ed il ...continua

    Un condannato a cui resta poco tempo da vivere nella cella due piani sopra la camera della sedia elettrica. Un condannato che si proclama innocente dell'omicidio di un ragazzo di colore, il suo migliore amico. In questo poco tempo Daniel racconta al cappellano della prigione la sua storia, ed il suo narrare tocca l'America della protesta per i diritti civili, della rivoluzione sessuale, degli assassini di J. Kennedy e di M. Luther King, della corsa allo spazio e della guerra in Vietnam.
    Un altro romanzo di Ellory da tenere in evidenza nella propria libreria!

    ha scritto il 

  • 4

    Assolutamente da non perdere, una capacità inusuale di entrare nei personaggi che ci racconta da parte del protagonista. Ellory non ci racconta la storia di un uomo, ci racconta la storia di un paese, del popolo che vive in quel paese le sue contraddizioni. Un grido forte contro le ingiustizie co ...continua

    Assolutamente da non perdere, una capacità inusuale di entrare nei personaggi che ci racconta da parte del protagonista. Ellory non ci racconta la storia di un uomo, ci racconta la storia di un paese, del popolo che vive in quel paese le sue contraddizioni. Un grido forte contro le ingiustizie contro le ipocrisie.

    ha scritto il 

Ordina per