Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Duna

Per

4.4
(3872)

Language:Català | Number of Pàgines: | Format: Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , Spanish , Chi simplified , Italian , French , German , Polish , Portuguese , Dutch , Greek , Swedish , Czech , Hungarian

Isbn-10: 8485752600 | Isbn-13: 9788485752607 | Data publicació: 

Category: Fiction & Literature , Science & Nature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Duna ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Sorting by
  • 5

    Splendido

    Davvero un grande capolavoro. La trama, per quanto si svolga su un arco temporale piuttosto lungo, è sempre accattivante e ben strutturata. Il ritmo è incalzante, gli avvenimenti si succedono ad una v ...continua

    Davvero un grande capolavoro. La trama, per quanto si svolga su un arco temporale piuttosto lungo, è sempre accattivante e ben strutturata. Il ritmo è incalzante, gli avvenimenti si succedono ad una velocità impressionante, cosa che non permette al lettore di lasciare il volume prima di averlo finito. Nonostante l'utilizzo di moltissimi termini inventati da Herbert (a tal proposito consiglio di leggere il glossario in appendice prima di affrontare la lettura vera e propria), la lettura è assolutamente scorrevole e piacevole. Ripeto, splendido in tutto e per tutto, appendici sulla cultura e la storia "dell'impero" comprese.

    dit a 

  • 3

    C'è forse qualcosa di Edgar Rice Burroughs, e molto di originale da cui devono aver tratto spunto George Lucas e George R.R. Martin (il primo dichiaratamente, il secondo non lo so). Il messianismo e i ...continua

    C'è forse qualcosa di Edgar Rice Burroughs, e molto di originale da cui devono aver tratto spunto George Lucas e George R.R. Martin (il primo dichiaratamente, il secondo non lo so). Il messianismo e i riti magici fanno pensare più a un fantasy che a una vera e propria space opera. Personalmente non l'ho trovato niente di eccezionale.

    dit a 

  • 5

    Il Capolavoro

    Che sia un capolavoro è scritto sulla pietra.
    La storia al netto delle diversità o sfumature le sapevo già, avendo visto il film e avendo giocato in passato ai videogiochi.
    La lettura è scorrevole, de ...continua

    Che sia un capolavoro è scritto sulla pietra.
    La storia al netto delle diversità o sfumature le sapevo già, avendo visto il film e avendo giocato in passato ai videogiochi.
    La lettura è scorrevole, dettagliato fino a 2/3 dopodiche subisce un'accelerata che mi ha lasciato un pò con l'amaro in bocca.
    Oltre all'universo fantasioso creato, la cosa che più mi è piaciuta è la scrittura per esteso dei pensieri e dei ragionamenti interiori. Senza parlare che di fatto, non c'è un personaggio cui lo si possa definire "puro", ognuno ha il suo lato oscuro.

    dit a 

  • 3

    5/10

    Ambientazione fantastica, e questo è in sostanza il pregio del romanzo e il motivo per cui l'ho terminato. La trama è ok, pur zavorrata da pippozzi politici e tirate morali di cui francamente non avre ...continua

    Ambientazione fantastica, e questo è in sostanza il pregio del romanzo e il motivo per cui l'ho terminato. La trama è ok, pur zavorrata da pippozzi politici e tirate morali di cui francamente non avrei sentito la mancanza; i personaggi fanno ciò che devono fare per far procedere la trama nella direzione indicata, e Paul in particolare è un Gary Stue come ne ho visti pochi anche nelle fanfiction dei quindicenni, la quintessenza della perfezione divina scesa in terra. Credo che il difetto principale del libro sia che si prende mortalmente sul serio: Herbert pare convinto di fare disquisizioni interessantissime sulla propria visione del mondo, vuole disperatamente infondere a tutto un senso di grandezza e di epicità che però è spesso forzato e a tratti pedante (vedi il personaggio di Paul).

    dit a 

  • 5

    questo libro è semplicemente uno dei migliori universi immaginari mai portati sulle pagine, siamo tranquillamente ai livelli di fantasia e precisione di tolkien.
    ho sbagliato a rimandarne la lettura p ...continua

    questo libro è semplicemente uno dei migliori universi immaginari mai portati sulle pagine, siamo tranquillamente ai livelli di fantasia e precisione di tolkien.
    ho sbagliato a rimandarne la lettura per anni...

    dit a 

  • 5

    MERAVIGLIOSO

    Il mio libro di fantascienza preferito, supera perfino Asimov. Peccato che i successivi Dune diventino, a mano a mano che si prosegue con la saga, sempre meno leggibili.

    dit a 

  • 3

    Un libro che mi ha colpito perché non ci si trova in un futuro superipertecnologico.
    Qui siamo nel XXX secolo, circa (credo, almeno), ma c'è l'Imperatore, ci sono rapporti di vassallaggio e feudali, m ...continua

    Un libro che mi ha colpito perché non ci si trova in un futuro superipertecnologico.
    Qui siamo nel XXX secolo, circa (credo, almeno), ma c'è l'Imperatore, ci sono rapporti di vassallaggio e feudali, ma soprattutto si combatte all'arma bianca.
    Insomma, un fantasy-fantascientifico? Probabilmente sì.
    Avevo intenzione di continuarlo, ma forse meglio lasciare che la storia sfumi così, in questo primo capitolo...

    dit a 

  • 4

    Herbert ha saputo creare un mondo completo sotto praticamente tutti i punti di vista. L'intreccio regge sempre, l'aspetto epico è forte e la vicenda oltre ad essere avvincente è anche emozionante. Non ...continua

    Herbert ha saputo creare un mondo completo sotto praticamente tutti i punti di vista. L'intreccio regge sempre, l'aspetto epico è forte e la vicenda oltre ad essere avvincente è anche emozionante. Non aggiungo altro, a parte... leggetelo!

    dit a 

Sorting by
Sorting by
Sorting by