Dune

Nord - I grandi Cicli di Fantascienza 5

Di

Editore: Nord - I grandi cicli di FS

4.4
(3945)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 538 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi semplificata , Francese , Tedesco , Polacco , Portoghese , Catalano , Olandese , Greco , Svedese , Ceco , Ungherese

Isbn-10: 8842902454 | Isbn-13: 9788842902454 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Sandro Sandrelli , Giampaolo Cossato

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Scienza & Natura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Dune?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Copertina sbagliata
Ordina per
  • 3

    Me costó empatizar con los personajes

    Me gustó, pero no tanto como pensaba, ya que me lo habían puesto por las nubes.
    me costó empatizar con los personajes supongo por lo complejos y enrevesados que resultan algunos trozos.
    El universo qu ...continua

    Me gustó, pero no tanto como pensaba, ya que me lo habían puesto por las nubes.
    me costó empatizar con los personajes supongo por lo complejos y enrevesados que resultan algunos trozos.
    El universo que crea me gustó mucho, al igual que su concepción feudal-futurista.

    ha scritto il 

  • 3

    La pagina di wikipedia è più affascinante

    Dune è un mondo stupendo da scoprire. Peccato che il libro non gode di una lettura esaltante. I dialoghi sono al limite del frustrante e quasi tutta la trama si risolve grazie alle doti da "semidio" p ...continua

    Dune è un mondo stupendo da scoprire. Peccato che il libro non gode di una lettura esaltante. I dialoghi sono al limite del frustrante e quasi tutta la trama si risolve grazie alle doti da "semidio" possedute dal protagonista e dalla sua madre. Sopratutto si fa fatica a provare empatia per i personaggi. Colpa di una fastidiosa e di poco gusto caratterizzazione fatta con l'accetta. Da un lato i buoni Atreides (belli e giusti) e dall'altro i cattivi Harkonnen (brutti ciccioni e con un leader... pedofilo?). Che noia!

    Cosa c'è di buono allora da meritare tre stelle? L'universo pensato da Herbert. Per questo dico che la pagina wikipedia su Dune è molto meglio. Ho tratto molto più piacere dalla lettura dei "fatti" di questo mondo immaginario che dalla lettura del romanzo.

    ha scritto il 

  • 3

    Pesantuccio

    Alla fine non mi è piaciuto: ho trovato la scrittura monocorde, lenta, ripetititiva.

    Un libro del genere dovrebbe appassionarti e tenerti incollato alla pagina: nel mio caso, dopo un buon inizio, la l ...continua

    Alla fine non mi è piaciuto: ho trovato la scrittura monocorde, lenta, ripetititiva.

    Un libro del genere dovrebbe appassionarti e tenerti incollato alla pagina: nel mio caso, dopo un buon inizio, la lettura è risultata frammentaria e faticosa. Non avevo quasi interesse a proseguire. L'aver prima visto il film di David Lynch potrebbe aver tolto un po' di fattore sorpresa, ma il mondo di Dune non è riuscito ad ammaliarmi.

    Va comunque dato atto all'autore di essere riuscito a costruire un intero ecosistema credibile e spietato, pescando da elementi ben noti: tolti quelli inventati riguardo al deserto e la sua biologia, mi pare evidente come la popolazione desertica dei Fremen sia una trasposizione dei Tuareg, i vari riti e rituali un sincretismo tra Islam e Protestantesimo, la vita e gli intrighi di corte e di potere un richiamo ai Sultanati del Medio-Oriente.

    Un altro punto a suo favore è il mostrarci il costante dialogo interiore dei personaggi: ogni azione viene soppesata e genera inquietudine. Forse persino troppa, tenuto conto che almeno due dei protagonisti, Paul Atreides e sua madre Jessica, sono una sorta di semidei. Questo approccio contribuisce in generale a rendere gli attori più umani, ma rende anche il tutto un po' pesante.

    ha scritto il 

  • 3

    Ben pensato nel complesso, articolato e coinvolgente, ma lo stile "a la Flash Gordon" (fatto di imperi galattici e combattimenti all'arma bianca) proprio dell'epoca in cui è stato scritto lo rende fra ...continua

    Ben pensato nel complesso, articolato e coinvolgente, ma lo stile "a la Flash Gordon" (fatto di imperi galattici e combattimenti all'arma bianca) proprio dell'epoca in cui è stato scritto lo rende fragile agli occhi del lettore contemporaneo.

    ha scritto il 

  • 4

    Quattro stelle invece di cinque solo perché ad una mirabile costruzione dell'ambientazione, della trama e dei personaggi nella prima metà del libro non segue, a mio parere, un finale così convincente ...continua

    Quattro stelle invece di cinque solo perché ad una mirabile costruzione dell'ambientazione, della trama e dei personaggi nella prima metà del libro non segue, a mio parere, un finale così convincente (è pur vero che è solo il primo libro di un ciclo).
    Comunque sia, ottimo romanzo; a ragione uno dei capisaldi della fantascienza.

    ha scritto il 

  • 4

    Anni fa avevo visto lo scialbo film e questo mi aveva tenuto lontano dal romanzo.
    Alla fine mi sono convinto ad affrontarlo.
    Bello, senza se e senza ma. Drammatico, doloroso, avvincente.
    Nulla è fatto ...continua

    Anni fa avevo visto lo scialbo film e questo mi aveva tenuto lontano dal romanzo.
    Alla fine mi sono convinto ad affrontarlo.
    Bello, senza se e senza ma. Drammatico, doloroso, avvincente.
    Nulla è fatto per rendere i protagonisti più o meno simpatici o antipatici: essi sono quel che sono, hanno scopi definiti, si muovono in base alle circostanze.
    La grandiosità degli ambienti e delle situazioni e di alcuni personaggi a volte può sfuggire, ma, nel corso della lettura, si finisce per coglierla ed esserne conquistati.
    Prima o poi leggerò gli altri romanzi.

    ha scritto il 

  • 5

    Parlare di Dune non è per nulla facile, è un romanzo complesso e un mostro sacro della letteratura fantascientifica. I dati dicono che è, nel genere Sci-Fi il libro più venduto e letto con 12 milioni ...continua

    Parlare di Dune non è per nulla facile, è un romanzo complesso e un mostro sacro della letteratura fantascientifica. I dati dicono che è, nel genere Sci-Fi il libro più venduto e letto con 12 milioni di copie vendute e continue ristampe e riedizioni, proprio in questo periodo nelle librerie ho visto spuntare una nuova riedizione il che vuol dire che il libro e i suoi seguiti sono ancora capaci di vendere e di essere apprezzati da nuovi lettori che mai ci si erano cimentati prima.
    Quando venne pubblicato per la prima volta nel 1965 vinse il premio Nebula e il successivo anno il premio Hugo e rivoluziono per molti versi il mondo della Sci-Fi. La sua mole e la sua complessità riuscirono a convincere parecchi scettici che la fantascienza è un genere letterario valido paragonabile agli altri generi, e non come si credeva in quegli anni un qualcosa di adatto solo ai ragazzini e privo di contenuti e credibilità. Probabilmente è grazie a Dune che il genere è divenuto più maturo e molti scrittori sono stati spronati a creare romanzi e storie di qualità superiore.
    Il libro è stato inoltre una fonte di ispirazione per molti scrittori e registi, influenzando molto di ciò che è venuto dopo, sia nella Fantascienza che in altri campi, per svariati motivi che vanno dallo stile alla precisione dei dettagli, dalla cura con cui è creato il mondo e la sua ecologia alla complessità dei personaggi e delle varie fazioni.
    [...]
    Continua a leggere la recensione http://n7blog.altervista.org/2014/01/dune-frank-herbert/

    ha scritto il 

  • 4

    Belligeranti in un mondo fantasioso

    “Dune” è il primo di una serie di sei romanzi che fanno parte di una sequenza denominata “Il ciclo di Dune”; la stessa è poi seguita da un’altra serie di romanzi scritti dal figlio Brian dell’autore F ...continua

    “Dune” è il primo di una serie di sei romanzi che fanno parte di una sequenza denominata “Il ciclo di Dune”; la stessa è poi seguita da un’altra serie di romanzi scritti dal figlio Brian dell’autore Frank Herbert.

    Lo considero uno dei classici più famosi del genere fantascientifico anche se , parer mio, vi è introdotta una componente fantasy in relazione ai numerosi personaggi che interpretano almeno il presente volume; infatti si richiama molto a uno stile medievale fantastico con casate nobiliari e dove non ci sono né alieni, né robot a causa della mancanza tecnologica portata da una precedente guerra. Tuttavia si può viaggiare attraverso lo spazio e raggiungere i diversi pianeti appartenenti a una galassia che accomuna una folta congregazione di vari mondi.

    Importanza precipua per la sopravvivenza e il benessere è un pianeta di nome Harrakis, i cui abitanti indigeni chiamano Dune, dove è presente una particolare spezia che permette di viaggiare attraverso lo spazio senza avere bisogno di strumentazione elettronica e inoltre allunga la vita e permette di avere visioni su cosa può succedere in futuro. Ha luogo, quindi, un forte contrasto tra due altolocate famiglie che anelano al controllo del pianeta.

    Il romanzo è affascinante e trascina il lettore in situazioni di profonda fantasia, in un ambiente meraviglioso nonostante la crudeltà insita nella narrazione che appare scorrevole ed edificante.

    Una lettura molto piacevole che analizza in maniera dettagliata la complessità di un certo tipo di società molto lontana dagli schemi cui siamo abituati; di conseguenza la lettura diventa una continua scoperta di modus vivendi e modus operandi in quel lontano futuro su un pianeta ai confini dell’immaginazione.

    ha scritto il 

  • 4

    Grande opera di Herbert capace di creare un affresco narrativo in cui misticismo, politica e fantascienza si mescolano in maniera quasi sempre armoniosa; il ritmo narrativo a volte cala e alcune digre ...continua

    Grande opera di Herbert capace di creare un affresco narrativo in cui misticismo, politica e fantascienza si mescolano in maniera quasi sempre armoniosa; il ritmo narrativo a volte cala e alcune digressioni sebbene necessarie appesantiscono la storia ma i personaggi sono approfonditi, i paesaggi incredibili e la storia accattivante. Curioso di leggere gli altri capitoli della saga!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per