Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dungeons & Dragons: Manuale del giocatore

Manuale Base I

Di ,,

Editore: Twenty Five Edition

4.2
(103)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 281 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8882880281 | Isbn-13: 9788882880286 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Genere: Games , Science Fiction & Fantasy , Textbook

Ti piace Dungeons & Dragons: Manuale del giocatore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Che dire...assolutamente indispensabile per tuffarsi seriamente in quel fantastico e stupendo mondo di D&D. Per quanto non sia il gioco di ruolo migliore che esista, D&D ha aperto questo mondo al ...continua

    Che dire...assolutamente indispensabile per tuffarsi seriamente in quel fantastico e stupendo mondo di D&D. Per quanto non sia il gioco di ruolo migliore che esista, D&D ha aperto questo mondo al grande pubblico e comunque ha grandi meriti...lo consiglio assolutamente a tutti !

    ha scritto il 

  • 5

    Basi per Dungeons and Dragons

    Un manuale utile e molto bello che vi permetterà di conoscere bene il magico mondo di D&D. Un libro base che ogni giocatore dovrebbe almeno aver sfogliato dove si possono trovare tutti i punti ...continua

    Un manuale utile e molto bello che vi permetterà di conoscere bene il magico mondo di D&D. Un libro base che ogni giocatore dovrebbe almeno aver sfogliato dove si possono trovare tutti i punti principali del gioco e le varie fasi per la creazione del personaggio.

    D&D è un gioco di ruolo che ha come ambientazione un medioevo ricco di magia, mostri e leggendarie creature. Senza dubbio avventuroso e divertente lo consiglio a tutti gli amanti del fantasy...soprattutto ai patiti de "Il Signore degli Anelli" dato che si vede chiaramente che l'intero mondo è basato sulla sfrenata fantasia di Tolkien. Basti pensare che nei primi manuali vediamo comparire tra le razze il mitico "hobbit" convertito poi nei ancor più piccoli "hafling".

    ha scritto il