E' una vita che t'aspetto

Di

3.4
(7079)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: A000058704 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Copertina morbida e spillati

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace E' una vita che t'aspetto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
SCHEDA DOPPIA da non aggiungere in libreria o, se lo si possiede, da eliminare.La scheda corretta è una delle seguenti:

http://www.anobii.com/books/01bd48220f8b383d0e/

http://www.anobii.com/books/01086e3dc69c941970/

http://www.anobii.com/books/01b5f054bb610643e7/

Ordina per
  • 2

    A me Volo stava simpatico, quando faceva dei programmi, anche interessanti, su MTV e quando non si dava arie da scrittore. Ma forse il problema sono i suoi fans, non lui.
    Il romanzo in questione è com ...continua

    A me Volo stava simpatico, quando faceva dei programmi, anche interessanti, su MTV e quando non si dava arie da scrittore. Ma forse il problema sono i suoi fans, non lui.
    Il romanzo in questione è comunque leggibile, a tratti può far anche sorridere ma rimane comunque nella mediocrità.

    ha scritto il 

  • 0

    “Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell'incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni, che appartengono solo alle due persone che si sono incontrate. L'a ...continua

    “Ho pensato che, quando si incontra una persona, quell'incontro crea cose nuove. Dà vita a pensieri, riflessioni, sentimenti, azioni, che appartengono solo alle due persone che si sono incontrate. L'amore che circola tra loro deve essere sempre vissuto tutto, in ogni momento. Fino in fondo. Perché l'amore quando circola, quando viene vissuto è leggero e fa sentire leggeri.”

    ha scritto il 

  • 2

    Francesco, un ragazzo che esiste ma non vive: ha un buon lavoro, che però lo stressa, vorrebbe stare da solo ma ha paura di diventare un emarginato, vuole bene ai genitori ma è incapace di comunicare ...continua

    Francesco, un ragazzo che esiste ma non vive: ha un buon lavoro, che però lo stressa, vorrebbe stare da solo ma ha paura di diventare un emarginato, vuole bene ai genitori ma è incapace di comunicare con il padre, vuole smettere di fumare senza riuscirci e così via. Ma l’incontro con Ilaria lo scuote dalle sue ansie facendolo innamorare.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Spleen for dummies

    Per 154 pagine l'autore (chiunque sia: credo un omosessuale, in ogni caso) ci comunica l'insorgenza di una generica e non ben definita sensazione di “mal de vivre”: un sottile disagio di fronte alle i ...continua

    Per 154 pagine l'autore (chiunque sia: credo un omosessuale, in ogni caso) ci comunica l'insorgenza di una generica e non ben definita sensazione di “mal de vivre”: un sottile disagio di fronte alle ipocrisie e le falsità del mondo. Per raccontarcelo utilizza un linguaggio che conosco molto bene, perché è lo stesso con cui, sedicenne, affidavo i miei languori adolescenziali a un'agenda nera che conservo ancora. Vi risparmio le incursioni in quello da tredicenne (un esempio solo: “era una cane da slitta, ma non proprio di razza pura. Insomma: un huskifezza”), ma poi tutt'a un tratto il protagonista entra in un negozio di fiorista e conosce una certa Ilaria, le cui labbra sono definite “fragolose” a pagina 158. Lui è subito “un quarto innamorato”, e a pag. 161 abbiamo un “ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, porcaputtana!” seguito dal proposito di fare con lei un numero via via crescente di figli. Poi nell'ultimo capitolo fanno sesso.
    Vi ho invogliato a leggerlo, vero?

    ha scritto il 

  • 4

    Tante critiche, tanti commenti cattivi...per cosa?
    Libro scritto di certo non peggio di tanti altri e anzi, decisamente profondo ed introspettivo, con quel tocco di leggerezza, che non fa mai male. ...continua

    Tante critiche, tanti commenti cattivi...per cosa?
    Libro scritto di certo non peggio di tanti altri e anzi, decisamente profondo ed introspettivo, con quel tocco di leggerezza, che non fa mai male.

    ha scritto il 

  • 1

    banalissimo e scritto da chi non sa scrivere

    Mi sono voluto fare del male: ho letto un libro di Fabio Volo, anche perchè l'ho avuto gratis. Fabio Volo non è stupido, ci sono addirittura dei pensieri intelligenti nel libro. Solo che non sa scrive ...continua

    Mi sono voluto fare del male: ho letto un libro di Fabio Volo, anche perchè l'ho avuto gratis. Fabio Volo non è stupido, ci sono addirittura dei pensieri intelligenti nel libro. Solo che non sa scrivere, tutto qua. Il libro manca di qualsiasi struttura, è come se stesse parlando in un tono banale. Peggio di un tema delle medie. Mi ha ricordato molto lo stile di Moccia. Rabbrividisco pensando a chi possa piacere: banali adolescenti forse?

    ha scritto il 

  • 3

    Migliore del primo libro, con qualche ripetizione nella caratterizzazione del protagonista (ma credo che questo sia inevitabilmente legato al tratto vagamente autobiografico di entrambi i lavori), si ...continua

    Migliore del primo libro, con qualche ripetizione nella caratterizzazione del protagonista (ma credo che questo sia inevitabilmente legato al tratto vagamente autobiografico di entrambi i lavori), si perde un po' a metà per riprendersi alla fine.

    ha scritto il 

  • 2

    Per sorridere un po'

    Primo libro letto di Volo.
    E' stata una lettura piacevole in quanto semplice e scorrevole, scritto senza grandi pretese e con una storia abbastanza comune. Mi hanno però divertita alcune vicende del p ...continua

    Primo libro letto di Volo.
    E' stata una lettura piacevole in quanto semplice e scorrevole, scritto senza grandi pretese e con una storia abbastanza comune. Mi hanno però divertita alcune vicende del protagonista, rendendo la lettura quasi comica! Il finale l'ho trovato troppo sbrigativo, mi aspettavo che gli dedicasse un po' più di cura

    ha scritto il 

Ordina per