Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

E' una vita che ti aspetto

Di

3.4
(816)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: A000030227 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace E' una vita che ti aspetto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
SCHEDA DOPPIA da non aggiungere in libreria o, se lo si possiede, da eliminare.
La scheda corretta è una delle seguenti:

http://www.anobii.com/books/01bd48220f8b383d0e/

http://www.anobii.com/books/01086e3dc69c941970/

http://www.anobii.com/books/01b5f054bb610643e7/

Ordina per
  • 4

    Il percorso di Francesco è quello di molti ragazzi d'oggi, che si accorgono di esistere senza vivere davvero, come se mancasse loro qualcosa, e un giorno decidono che così non va. Ha un lavoro stressante, amche se remunerativo, che fa per comprarsi cose che gli riducano lo stress. Ha storie con t ...continua

    Il percorso di Francesco è quello di molti ragazzi d'oggi, che si accorgono di esistere senza vivere davvero, come se mancasse loro qualcosa, e un giorno decidono che così non va. Ha un lavoro stressante, amche se remunerativo, che fa per comprarsi cose che gli riducano lo stress. Ha storie con tipe tanto diverse tra loro. Sente il bisogno di star solo ma ha paura di essere "tagliato fuori", adora i genitori ma non è mai riuscito a comunicare con il padre, si fa le canne ma vuole smettere di fumare...

    ha scritto il 

  • 4

    scontato ma amabile

    Stile tipico di Volo. Un po frettoloso nella descrizione delle cose con capitoli brevi. Storia carina, attuale della società di oggi anche se ambientata in un periodo ormai lontano. ., rapporti nascosti, parole non dette, insicurezze di una società frenetica.. nel complesso ho amato il libro a v ...continua

    Stile tipico di Volo. Un po frettoloso nella descrizione delle cose con capitoli brevi. Storia carina, attuale della società di oggi anche se ambientata in un periodo ormai lontano. ., rapporti nascosti, parole non dette, insicurezze di una società frenetica.. nel complesso ho amato il libro a volte scontatissimo!

    ha scritto il 

  • 1

    Finalmente un libro utile

    Ebbene sì alla fine ci sono cascato ed ho finalmente letto un libro di un certo spessore (1 cm o giù di lì)...del resto i regali non si rifiutano mai..e questo è davvero un regalo importante da amici che sanno quanto io ami la buona letteratura....mi preme sottolineare, senza timore d'iperbole, c ...continua

    Ebbene sì alla fine ci sono cascato ed ho finalmente letto un libro di un certo spessore (1 cm o giù di lì)...del resto i regali non si rifiutano mai..e questo è davvero un regalo importante da amici che sanno quanto io ami la buona letteratura....mi preme sottolineare, senza timore d'iperbole, che l'opera è senz'altro una di quelle perle rare di uno dei migliori intellettuali che la nostra epoca letteraria abbia prodotto...la prosa è decisamente confrontabile con quella del povero, povero Thomas Mann...per non parlare della poetica di cui il caro vecchio Bertolt Brecht sarebbe addirittura invidioso, trovo che sia tuttavia inutile dilungarsi in sciocchi paragoni...insomma, se avete un tavolo con una gamba più corta questo è decisamente un rimedio economico!!!

    ha scritto il 

  • 1

    non dire gatto se non ce l'hai nel sacco..

    oppure chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi, oil classico cielo a pecorelle acqua a catinelle, per finire che non ci sono più le mezze stagioni.Secondo me Fabio ha googlato i luoghi comuni e poi li ha fatti metter su da un laureando ventitreenne, ci ha messo un paio di virgole, un pun ...continua

    oppure chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi, oil classico cielo a pecorelle acqua a catinelle, per finire che non ci sono più le mezze stagioni.Secondo me Fabio ha googlato i luoghi comuni e poi li ha fatti metter su da un laureando ventitreenne, ci ha messo un paio di virgole, un punto qui e li e poi, furbo come una volpe, ha aggiunto in fondo una firma.Rispetto fratello..tutta la mia invidia, mica tutti ci riescono.Io, però giuro di NON AVER PAGATO questo..questo..me lo hanno regalato ed io l'ho letto perchè leggo qualsiasi cosa fatta con le lettere..tutto qui..e per finire, se qualcuno lo compra, lo legge e ci (????) si ritrova...tanto di cappello!

    ha scritto il