Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

E l'alluce fu

Monologhi & Gag

Di

Editore: Einaudi

3.5
(466)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 161 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806141848 | Isbn-13: 9788806141844 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Marco Giusti ; Contributi: Cesare Garboli

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Humor , Non-fiction

Ti piace E l'alluce fu?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Marco Giusti ha scelto e montato dagli spettacoli di Benigni degli ultimidieci anni il meglio della sua scatenata comicità, quell'inconfondibile mistodi allegra ferocia giullaresca, irriverenti provocazioni, estri linguistici,gusto del nonsense, che è arrivato ad una surreale riscrittura della Bibbia.E' la prima volta che Benigni accetta di raccogliere in volume il meglio delsuo lavoro teatrale e televisivo, in cui ha dato voce satirica alle rabbie ealle frustrazioni degli italiani, prendendo di mira il lungo crepuscolo dellaprima repubblica, con la sua fauna di incredibili personaggi.
Ordina per
  • 3

    Divertente e surreale, ma superato per i personaggi politici citati.

    Questo libro ha il grande merito di avermi fatto ridere durante un lungo viaggio tra Puglia e Molise con i treni sopravvissuti alla mannaia di Moretti,(nello stesso tempo in aereo sarei arrivata a Los Angeles).


    Ha fatto delle cose buone, anche Mussolini! ?! Ma allora che deve fare uno p ...continua

    Questo libro ha il grande merito di avermi fatto ridere durante un lungo viaggio tra Puglia e Molise con i treni sopravvissuti alla mannaia di Moretti,(nello stesso tempo in aereo sarei arrivata a Los Angeles).

    Ha fatto delle cose buone, anche Mussolini! ?! Ma allora che deve fare uno perché se ne possa parlare male? Certamente anche Hitler o Stalin, un ponte, una strada, anche il Mostro di Firenze l'avrà detto buongiorno a qualcuno qualche volta.

    (...) «All'inizio era il verbo» ? Che avete fatto, un libro di grammatica, ragazzi ? «All'inizio era il verbo». Poi, casomai, all'inizio ci sarà il pronome. E che metti prima il verbo del pronome ? ! Ma che avete scritto un libro in dialetto sardo ? Mangiato io ho ! Ma che siete impazziti?

    (..)Ferrara non è grasso perché mangia, è che rimangia, quello è il problema suo.

    ha scritto il 

  • 5

    Il più grande di tutti

    Benigni è una persona di straordinaria cultura e intelligenza e qui si legge.
    Questi suoi monologhi, gags e canzoni, sono vecchissimi ma straordinariamente attuali ed esilaranti.
    Proprio in questo si vede tutta la sua grandezza, non per niente è il più grande di tutti...

    ha scritto il 

  • 3

    Manca il "live"

    Libro divertente, nel suo genere sicuramente esilarante, ma chi vide lo spettacolo dal vivo o le VHS dell'epoca non può non notare la differenza di vedere un comico interpretare ciò che in un libro è solo scritto e non riesce, in questo caso, a far passare tutto... anche se alcune battute sono da ...continua

    Libro divertente, nel suo genere sicuramente esilarante, ma chi vide lo spettacolo dal vivo o le VHS dell'epoca non può non notare la differenza di vedere un comico interpretare ciò che in un libro è solo scritto e non riesce, in questo caso, a far passare tutto... anche se alcune battute sono da incorniciare.

    ha scritto il 

Ordina per