E le stelle stanno a guardare

di | Editore: Bompiani
Voto medio di 511
| 67 contributi totali di cui 53 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Ha scritto il 09/04/17
Va letto con calma. Se lo si assapora lentamente, si finisce per affezionarsi molto ai personaggi, ad apprezzare le vicende e le atmosfere. Ma, anche a causa dello stile d'altri tempi (almeno nella mia edizione) non si può affrontare ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 13/01/17
01-2017
Inizio l'anno con un'altra perla scovata per pochi centesimi su una bancarella e lasciata anni sugli scaffali. "E le stelle stanno a guardare", nell'edizione Bompiani del 1948, è un bellissimo romanzo di A.J. Cronin, autore inglese di cui quasi ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 03/01/17
[...] E le stelle stanno a guardare è un libro completo e reale, duro nella sua crudezza, drammatico nello svolgersi consecutivo degli eventi che lo costituiscono. Cronin è riuscito a ricreare un mondo vero racchiuso in 550 pagine, esempio di una ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 11/11/16
Grande classico del '900 che mantiene intatto il suo valore.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 14/06/16
Segni particolari: Capolavoro
Cronin è un narratore straordinario; la trama è bella e mi ha commosso come poche volte mi è capitato; la storia è portatrice di un messaggio universale; una volta posato il libro, ho provato un senso di dispiacere per non potere più seguire i ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Dec 20, 2008, 11:37
Lassù, sulle loro teste, torreggiavano le impalcature della Nettuno dominanti l'abitato, il porto, il mare. Laggiù, sotto i loro piedi, l'abisso della loro esistenza. La gabbia scese. Scese di botto, rapida, nelle oscurità abissali. E il suono ... Continua...
Pag. 550
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 20, 2008, 11:33
<<Io sono uno di voi, ragazzi. Non sono nato col cucchiaio d'argento in bocca. Sono cresciuto tra dure difficoltà. Mi sono fatto strada lottando. È mio proposito di dare a ciascuno di voi la possibilità di emularmi.>>
Pag. 539
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 20, 2008, 11:29
La sconfitta è disprezzabile solo quando trascina con sé la sottomissione.
Pag. 529
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 20, 2008, 11:27
La corsa pazza diventa per lui il simbolo della vita umana, il senso unico della vita umana. Avanti, avanti, non importa se nella stessa direzione, ma avanti! E ciascuno per sé.Scrutava le facce ed in ciascuna leggeva i segni inequivocabili di ... Continua...
Pag. 513
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 20, 2008, 11:22
<<Come fa a vivere questa gente? Fornirò io la risposta. Non vivono. Esistono.>>
Pag. 509
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 15, 2016, 15:00
823.91
CRO 8021
Letteratura Inglese
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi