E tu non sei tornato

Voto medio di 14
| 2 contributi totali di cui 2 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mario Inisi
Ha scritto il 10/05/15
Il libro (100 pagine) è scritto in prima persona da Marceline che si rivolge a un ascoltatore che non è il lettore ma il padre morto ad Auschwitz. Il libro è intriso di nostalgia come si può ben intuire dal titolo. Ma Marceline non è donna da pianger...Continua
Valuccina Fokina
Ha scritto il 06/05/15
i segni restano indelebili

Non si riesce mai a comprendere profondamente le esperienze dei deportati....sono storie simili ma diverse. Noi Possiamo solo minimamente immaginare ma a loro restano i segni per sempre.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi