Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Economia canaglia

Il lato oscuro del nuovo ordine mondiale

Di

Editore: il Saggiatore (Tascabili n. 66)

3.8
(246)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 310 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8856501082 | Isbn-13: 9788856501087 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Stefania de Franco

Genere: Business & Economics , Political , Social Science

Ti piace Economia canaglia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    ho letto questo libro un po' di tempo fa ma, nell'obbedire alla mania di redigere il catalogo delle mie letture (che in quanto catalogo è perfettamente omologo a quello degli amori di Don Giovanni, si ...continua

    ho letto questo libro un po' di tempo fa ma, nell'obbedire alla mania di redigere il catalogo delle mie letture (che in quanto catalogo è perfettamente omologo a quello degli amori di Don Giovanni, sintomo di una stessa ossessione della quantità che su anobii trova un terreno fertile per crescere e irrobustirsi) l'ho lungamente dimenticato; perché questa rimozione? se so comunque di averlo letto con interesse e piacere? l'autrice mi è sempre apparsa rispettabilmente critica e bene informata, chiara e decisa nelle sue formulazioni e sempre mi è parso di doverne trarre utili mattoncini per costruire una mia ferma, matura e lucida opinione sulle cose del mondo, e in questo testo in modo particolare; il capitalismo, poi, e la sua strutturale caratteristica delinquenziale, non hanno mai mancato di bloccarmi in un'estasi da fascinazione; lo stesso motivo per cui cado in una trance di lettura dopo poche pagine di qualunque episodio della umana commedia di Balzac; accade però che di quei poderosi romanzi mi ricordo, eccome se mi ricordo! cosa che c'è dunque di superfluo nel prezioso contribuire di una (rara) intelligenza di economista, di effimero, di solo localmente effettivo nella vita della mia mente? non credo sia altro che questo: che tutto ciò che le pagine di Loretta Napoleoni documentano con ingente dose di competenza è già ben noto, e non dico a me, ma a chiunque non riesca, almeno per un attimo, a non vedere quello che evidentemente si agita alle spalle dell'abbagliante riflettore che stampa sulle pareti della nostra caverna l'ombra che noi siamo tenuti a scambiare per il mondo; tutti i nostri sopsetti sono confermati e scopriamo che le cose stanno proprio come credevamo! ma infine, cosa cambia? tutte le mature e lucide opinioni in proposito si ergono nel vuoto del mondo privo dell'alternativa reale al capitalismo e, se devo cedere alla fascinazione, un romanzo di Balzac rimane sempre strumento di gran lunga preferibile...

    ha scritto il 

  • 4

    un buon modo di leggere di politica e economia

    brava la Loretta. con la sua scrittura sapiente e mai banale, ti porta all'interno di quella che lei chiama l'"economia canaglia", quell'economia priva di qualsiasi senso etico e morale nata soprattut ...continua

    brava la Loretta. con la sua scrittura sapiente e mai banale, ti porta all'interno di quella che lei chiama l'"economia canaglia", quell'economia priva di qualsiasi senso etico e morale nata soprattutto dopo la caduta del muro di Berlino (ma non solo pensando alle varie mafie presenti nel mondo), economia tentacolare che prende tutti le situazioni economiche che possano rendere quattrini in modo esponenziale. e Loretta ne illustra tante, dal mercato del sesso alla pornografia, alle truffe su internet al mercato dei falsi, al mercato ittico alle biotecnologie ai rifiuti di tutti i generi, il tutto ampiamente documentato

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro che vi fará guardare tutto in modo diverso

    Il libro racconta gli aspetti scuri e sotteranei che caratterizzano l'economia, in particolare di quelli che si manifestano quando un iperliberismo porta all'abbattimento di ogni controllo etico o so ...continua

    Il libro racconta gli aspetti scuri e sotteranei che caratterizzano l'economia, in particolare di quelli che si manifestano quando un iperliberismo porta all'abbattimento di ogni controllo etico o sociale sulle regole economiche. Quando lo Stato è debole, il mercato si sostituisce ad esso, scardinando ogni legalitá.
    E' un tema analizzato anche da Saviano in Gomorra, ma l'autrice lo analizza in maniera piú completa e strutturata.
    Gli argomenti trattati spaziano dalla prostituzione, alla contraffazione di farmaci e software, all'economia virtuale, alla pesca di frodo, ai fattori di successo della rivoluzione economica cinese, ad esempio. L'analisi abbina una visione paradigmatica e sistemica con la presentazione dei dati a supporto, riuscendo a fornire nuovi ed acuti punti di vista.
    Unici elementi meno positivi: la presentazione a volte un po' caotica dei temi descritti, l'accento troppo spinto su una spiegazione filosofica ed olistica dei fenomeni e la conclusione sulla futura evoluzione verso il tribalismo economico come alternativa all'economia canaglia, che appare una considerazione decisamente affrettata e da approfondire.

    ha scritto il 

  • 2

    Scrittrice evidentemente raccomandata: il testo contiene pochi, modesti e scontati sguardi su fenomeni risaputi, considerazioni banali, notizie centellinate come rivelazioni che sono di dominio comune ...continua

    Scrittrice evidentemente raccomandata: il testo contiene pochi, modesti e scontati sguardi su fenomeni risaputi, considerazioni banali, notizie centellinate come rivelazioni che sono di dominio comune, quando non leggende metropolitane. Di fronte a Naomi Klein impallidisce per dilettantismo e superficialità

    ha scritto il 

  • 4

    Un testo utile, lucido ed estremamente interessante per la quantità di dati che Napoleoni è riuscita a produrre, riuscendo ad interpretarne la complessità. Analizza varie questioni, alcune davvero in ...continua

    Un testo utile, lucido ed estremamente interessante per la quantità di dati che Napoleoni è riuscita a produrre, riuscendo ad interpretarne la complessità. Analizza varie questioni, alcune davvero in modo brillante come quando parla della prostituzione del dopo muro di Berlino o quando spiega il fenomeno della pirateria ittica. Tuttavia, c'è una nota costante nelle sue parole che non posso fare a meno di cogliere: anche se non si schiera politicamente, tende chiaramente a calcare la mano quando i fenomeni vengono da destra e ad alleggerire il giudizio quando le distrazioni provengono da sinistra e questo è un atteggiamento che non giova all'obiettività delle sue pregevolissime analisi. Il tema poi della rottura del contratto sociale l'ho trovato geniale; peccato, quindi, che lo citi solo alla fine e non lo approfondisca. Altra cosa: da Cassandra in poi, passando per Marx, i vaticini non hanno mai procurato onore a nessuno. Difficilmente digeribile quando si avventura nel disegnare improbabili scenari futuri.

    ha scritto il 

  • 3

    La crisi mondiale porta i pensatori solitari come me a una serie di congetture che trovano scientificità in questo libro veramente scorrevole e divulgativo. Per le poche pagine lette fin'ora ho messo ...continua

    La crisi mondiale porta i pensatori solitari come me a una serie di congetture che trovano scientificità in questo libro veramente scorrevole e divulgativo. Per le poche pagine lette fin'ora ho messo tre stelline, sicuramente destinate a crescere nel prosieguo della lettura.

    ha scritto il 

  • 5

    Dopo "I numeri del terrore" che spiega come la paura inculcata alle persone in continuazione attraverso i media faccia più soldi che il traffico di droga, quest'altro libro ci dice che buona parte del ...continua

    Dopo "I numeri del terrore" che spiega come la paura inculcata alle persone in continuazione attraverso i media faccia più soldi che il traffico di droga, quest'altro libro ci dice che buona parte dell'economia mondiale, la più redditizia, è "canaglia", frutto di commerci illegali, contraffazioni, pornografia, pirateria e di politiche commerciali che inventano prodotti e malattie per venderci illusioni di benessere. Da bravissima ricercatrice, una delle maggiori in campo mondiale, dà statistiche ed esempi reali .

    ha scritto il 

  • 4

    L'interesse e la qualità delle argomentazioni scende man mano che il libro va avanti: la parte iniziale è molto meglio di quella finale. Ci sono molti argomenti, perlopiù ben descritti e documentati. ...continua

    L'interesse e la qualità delle argomentazioni scende man mano che il libro va avanti: la parte iniziale è molto meglio di quella finale. Ci sono molti argomenti, perlopiù ben descritti e documentati. Ovviamente è una panoramica "a volo d'uccello", divulgativa, non approfondita. Ma credo che chiunque possa trovarci almeno un argomento sconosciuto, che possa stupirlo.
    L'approccio della scrittrice è molto "schierato", e quindi non sempre si può essere d'accordo con lei, ma tale struttura "a tesi" è immediatamente palese fin dalle prime righe dell'introduzione.

    ha scritto il 

Ordina per