Educazione di una canaglia

Voto medio di 1.293
| 172 contributi totali di cui 152 recensioni , 20 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La "iena" Bunker, il Mr. Blue di Tarantino, il consulente di De Niro sul set di "Heat", l'autore di noir preferito da Ellroy racconta i primi trent'anni della sua esistenza, dentro e fuori la galera, testa e cuore divisi fra crimine e scrittura, ... Continua
Ha scritto il 17/09/17
Una vita burrascosa, una scrittura tormentata. Questa biografia è uno spaccato della mentalità criminale
Ha scritto il 24/07/17
Il tempo che ci messo per leggerlo indica quanto lo abbia gradito
Ha scritto il 30/06/17
Prende il giusto ritmo narrativo dopo il quarto capitolo.
Ha scritto il 10/06/17
Biografia da un lato interessante, dall'altro molto ripetitiva, infatti Bunker non fa altro che entrare e uscire di prigione.Emerge il ritratto di un uomo determinato, con un grande talento, ma anche di un uomo che trova scuse e decisamente stupido, ..." Continua...
Ha scritto il 20/03/17
Prima parte ok, seconda...
... La vita vera morde forte nella prima parte del libro, per circa 200 pagine. Poi i dettagli prendono il sopravvento, il libro diventa un susseguirsi di episodi fini a se stessi e non si vede l'ora che finisca.

Ha scritto il Mar 24, 2013, 17:01
- I miei pochi amici erano altri emarginati e casinisti come me.- Ero lo scapestrato del quartiere, ma parlavo come un libro stampato.- Credo che questo fu il momento preciso in cui il mondo mi perse, perchè la sofferenza si tramutò presto in ... Continua...
Ha scritto il Aug 17, 2010, 19:43
Avrei potuto giocare meglio le mie [carte], senza dubbio, e ci sono cose di cui mi vergogno, ma quando mi guardo allo specchio, sono fiero di quello che sono. I tratti del mio carattere che mi hanno fatto combattere il mondo sono gli stessi che mi ... Continua...
Pag. 519
Ha scritto il May 21, 2009, 07:25
Avrei potuto giocare meglio le mie [carte], senza dubbio, e ci sono cose di cui mi vergogno, ma quando mi guaardo allo specchio, sono fiero di quello che sono. I tratti del mio carattere che mi hanno fatto combattere il mondo sono gli stessi che mi ... Continua...
Pag. 519
Ha scritto il May 21, 2009, 07:23
La scrittura era diventata la mia sola possibilità di uscire dal pantano in cui era scivolata la mia vita. Avevo perseverato anche quando la candela della speranza si era completamente consumata. Avevo perseverato per abitudine, perchè non avevo ... Continua...
Pag. 509
Ha scritto il May 21, 2009, 07:21
Sono convinto che chi non legge resta uno stupido. Anche se nella vita sa destreggiarsi, il fatto di non ingerire regolarmente parole scritte lo condanna ineluttabilmente all'ignoranza, indipendentemente dai suoi averi e dalle sue attività.
Pag. 444

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi