Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Educazione siberiana

Di

Editore: Einaudi (Super ET)

3.6
(3861)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 343 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Catalano , Portoghese , Francese , Inglese , Svedese

Isbn-10: 8806202561 | Isbn-13: 9788806202569 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: Biography , Crime , Fiction & Literature

Ti piace Educazione siberiana?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La vita di un ragazzo siberiano educato da un'intera comunità criminale a diventare una contraddizione vivente, e cioè un «criminale onesto». Le avventure di strada, le giornate al fiume, gli scontri tra adolescenti guerrieri. E soprattutto il sapere dei vecchi, che portano l'esistenza tatuata sulla pelle e trasmettono con pazienza e rigore il loro modo di capire il mondo. La Transnistria, terra di tutti e di nessuno, crocevia di traffici internazionali e di storie d'uomini.Una grande epopea criminale raccontata da chi l'ha vissuta, con una forza che ti agguanta e non ti lascia più.
Ordina per
  • 2

    Qualche bel racconto di vita vissuta in una periferia dove imperversa la piccola delinquenza, tanta noia (ad esempio tutte quelle dettagliate spiegazioni su come si costruisce una fionda!), tante pagi ...continua

    Qualche bel racconto di vita vissuta in una periferia dove imperversa la piccola delinquenza, tanta noia (ad esempio tutte quelle dettagliate spiegazioni su come si costruisce una fionda!), tante pagine che sembrano essere state messe lì solo per aumentare il volume del libro. Infine, e soprattutto, l'insopprimibile sensazione che aleggia su tutto il racconto, che l'autore ci stia rifilando solamente un sacco di "balle", a volte perfino spudorate. Mah, speriamo che il suo secondo libro sia migliore di questo.

    ha scritto il 

  • 2

    Interessante, ma...

    Storia interessante, sicuramente "inusuale", densa di aneddoti curiosi e storie affascinanti. Tuttavia non sono riuscita ad ignorare il fatto che la storia sia notoriamente un frullato di verita' ed i ...continua

    Storia interessante, sicuramente "inusuale", densa di aneddoti curiosi e storie affascinanti. Tuttavia non sono riuscita ad ignorare il fatto che la storia sia notoriamente un frullato di verita' ed invenzioni: non sapendo cosa fosse vero e cosa non lo fosse, non sono riuscita ad apprezzare il tutto. Inoltre, il libro e' scritto con un linguaggio veramente veramente basico. Sono cosciente che sia stato scritto da un autore di origini russe, ma non riesco a godermi la lettura di un testo che sembra scritto da un bambino. Dalla letteratura mi aspetto sempre eccellenza.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Criminalita' russa,I figli dei criminali adulti frequentano la scuola della strada che li abitua alla violenza come reazione primaria ad infrazioni di precise regole della comunità. I criminali anzia ...continua

    Criminalita' russa,I figli dei criminali adulti frequentano la scuola della strada che li abitua alla violenza come reazione primaria ad infrazioni di precise regole della comunità. I criminali anziani nel ruolo di nonni adottivi insegnano ai giovani l’uso delle armi, della violenza, come necessità-virtù, spaccato molto reale , narrativa particolare

    ha scritto il 

  • 2

    Inizalmente affascina l'invenzione, perché di invenzione si tratta, di questa Macondo del mondo criminale. Poi l'egocentrismo ingiustificato e una scrittura piatta prendono il sopravvento, rendendo ba ...continua

    Inizalmente affascina l'invenzione, perché di invenzione si tratta, di questa Macondo del mondo criminale. Poi l'egocentrismo ingiustificato e una scrittura piatta prendono il sopravvento, rendendo banale una storia che, se avesse lasciato da parte le ridicole pretese di essere aderente a una realtà che non esiste, avrebbe potuto essere raccontata in maniera sicuramente più organica e affascinante.

    ha scritto il 

  • 5

    Come rovinare tutto

    5 stelle piene per il libro in se, mi ha catturato come pochi libri, l'ho sinceramente trovato intenso e magnifico. 0 stelle e infinita delusione quando ho scoperto che l'autore, pur spacciandolo per ...continua

    5 stelle piene per il libro in se, mi ha catturato come pochi libri, l'ho sinceramente trovato intenso e magnifico. 0 stelle e infinita delusione quando ho scoperto che l'autore, pur spacciandolo per racconto autobiografico, ha ritrattato e raccontato un sacco di frottole, ammettendo che le vicende raccontate non sono reali. Un colpo al cuore. Il libro è opera di un ottimo scrittore, queste scelte vigliacche e inutili sono opera di un cretino. Ci sono rimasto un pò di sasso, non c'è nessuna etica dell'onestà verso il lettore, cosa che ritengo gravissima. Sopratutto perché il libro in se merita moltissimo. Fuck it....

    ha scritto il 

  • 2

    Criminali allo zucchero

    In genere non apprezzo particolarmente i libri in cui l'etica criminale sia elevata a morale ed esempio di vita ed anche questa volta non ho fatto eccezione. Il romanzo racconta la storia (vera????) d ...continua

    In genere non apprezzo particolarmente i libri in cui l'etica criminale sia elevata a morale ed esempio di vita ed anche questa volta non ho fatto eccezione. Il romanzo racconta la storia (vera????) del giovane Nicolai Kolima, criminale onesto della Transinistra, e delle avventure giovanili prima di arruolarsi. Interessanti le informazioni sulla storia dei tatuaggi, delle armi e del villaggio, ma tutto condito da spirito religioso ed umano fino all'inverosimile. Non credo che la storia sia del tutto vera, in ogni caso poteva essere un interessante romanzo d'avventura se non fosse stato scritto veramente male, con interruzioni continue del pensiero, davvero difficile da seguire. Non credo continuerò a leggere la trlogia.

    ha scritto il 

Ordina per