Educazione siberiana

Voto medio di 4.247
| 766 contributi totali di cui 714 recensioni , 51 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
La vita di un ragazzo siberiano educato da un'intera comunità criminale a diventare una contraddizione vivente, e cioè un «criminale onesto». Le avventure di strada, le giornate al fiume, gli scontri tra adolescenti guerrieri. E soprattutto il ... Continua
Ha scritto il 18/08/17
Bellissimo! Non mi interessa cosa sia vero e cosa no...ma ti coinvolge dalla prima pagina. Sembra quasi una versione del Padrino ambientato in Russia
Ha scritto il 12/08/17
Criminali "onesti"
Non so quanto di vero e quanto di inventato ci sia in questa storia, ma quello che è inventato lo è in maniera abbastanza verosimile.
A tratti rischia di essere un po' ripetitivo, ma ha comunque un suo fascino.
Ha scritto il 10/08/17
Questo è un bel libro. Non adatto a fino**hietti del c.zzo come tanti che ne parlano male. Si leggano cose adatte a loro e non rompano i cogli*ni.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/07/17
Sulla realtà dei fatti o sugli usi e costumi narrati mi sembra volerli spingere all'estremo per nascondere una "pochezza" stilistica e narrativa. Per il resto un libro leggibile se proprio non si ha altro da leggere.
Ha scritto il 24/06/17
NoiosoNoiosoE assolutamente noioso!Tutta sta spataffiata sulle tradizioni della transnitria e la sua gente all'inizio affascina..ma farci tutto un libro, an i una trilogia (comunque sono contento di non aver preso il malloppo in offerta )...ma ..." Continua...

Ha scritto il Dec 11, 2016, 15:43
Ma come mai vanno tutti in America dicendo che cercano la libertà? I nostri antenati si sonorifugiati nel bosco, in Siberia, mica sono andati in America. E poi perché fuggire dal regime sovietico per finire in quello americano? Sarebbe come se un ... Continua...
Ha scritto il Aug 27, 2016, 15:37
"Chi vuole troppo è un pazzo, perché un uomo non può possedere più di quello che il suo cuore riesce ad amare. Tutti vogliono fare affari, vedere le loro famiglie felici e far crescere i propri figli nel bene e nella pace: questo è giusto, solo ... Continua...
Pag. 58
Ha scritto il Sep 03, 2015, 09:06
«Che vita mi tocca fare, - un modo di dire ebraico, che loro attaccano dappertutto, - siete di nuovo qui a rompere i coglioni...»
Quello era il suo modo di darci il benvenuto, in fondo ci voleva un casino di bene a tutti quanti.
Pag. 126
Ha scritto il Sep 03, 2015, 09:05
Diceva sempre che la vera arma di ogni gentiluomo è la sua eleganza: con quella si poteva fare tutto - rapinare, uccidere, rubare, mentire - senza mai essere sospettati.
Pag. 125
Ha scritto il Sep 03, 2015, 09:04
- Prendila, Kolima, e ricorda che le sole cose che contano sono quelle che hai dentro.
Pag. 72

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 22, 2016, 13:52
853.92
LIL 17048
Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi