Effetti Collaterali

Voto medio di 762
| 76 contributi totali di cui 65 recensioni , 11 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 21/10/17
Recensione brevissima di una raccolta di racconti del famoso regista newyorkese Woody Allen apprezzato da molti ma che, tuttavia, a tanti non piace giacché il suo stile, il suo humour tende ad essere divisivo; taluni dicono: Meglio Er Patata; tal’altri: Ma che me stai a pija pe’ culo?!
Effetti collaterali è una raccolta di racconti del grandissimo Woody Allen. Yes, I called him “very big”. Se non vi piacciono i film di Allen lasciate perdere pure i suoi racconti, se, viceversa, apprezzate lo humour del newyorkese, allora sì, ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 30/11/16
Durante l'adolescenza ero un appassionata, adoravo Woody in tutti i suoi aspetti, i suoi film, le sue parole, le sue manie, le sue nevrosi. Adesso non so, vuoi che probabilmente sto diventando una donna, vuoi che sto crescendo e combattendo tutte le ...Continua
Ha scritto il 24/10/14
uello che distingue Woody Allen dagli altri registi-filosofi è il gruppo dei suoi fan che ogni anno segna con emozione la data di uscita del suo nuovo film sul calendario. E non che siano solo cineasti, saggisti, scrittori, sono persone normali e ...Continua
Ha scritto il 16/10/14
Comicamente surreale.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 05/02/14
Genio
Poco da dire. Lo AMO in tutte le sue espressioni. Mio regista. Mio scrittore. Mia guida spirituale. Mio guru!
  • 3 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Nov 25, 2011, 18:58
Pioggia. Sei giorni consecutivi di pioggia. Poi nebbia. Siedo in un pub londinese assieme a Willie Maugham. Sono molto avvilito poiché il mio primo romanzo, Ermetico orgoglioso, ha ricevuto fredde accoglienze dalla critica. L'unica recensione ...Continua
Pag. 78
  • 1 commento
Ha scritto il Feb 21, 2011, 15:22
Non stupisce che ci sia chi si suicida. Perché no? Perché non porre fine a questo assurdo? Perché portare avanti questa stupida farsa che è la vita? Perché... solo che dentro di te c’è una vocetta che dice: “Vivi!” E sempre, da qualche ...Continua
Ha scritto il Feb 21, 2011, 15:21
In questura, Cloquet si dichiarò innocente, ma gli dissero che erano state rilevate le sue impronte nella stanza di Brisseau e sull’arma del delitto. Inoltre, irrompendo nella casa di Brisseau, Cloquet aveva commesso l’errore di firmare il ...Continua
Ha scritto il Feb 21, 2011, 15:21
Non aveva mai spento una vita umana, lui, finora. Sì, una volta aveva ucciso un cane pazzo, ma solo dopo che la sua pazzia era stata attestata da un’équipe di psichiatri. (La diagnosi fu di mania depressiva poiché il cane, dopo aver tentato di ...Continua
Ha scritto il Feb 21, 2011, 15:21
La libertà umana, per lui, consisteva nel rendersi conto dell’assurdità della vita. “Dio tace,” amava ripetere, “ah, se adesso si riuscisse a far chiudere il becco all’Uomo!”

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi