Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Einstein al suo cuoco la raccontava così

By Robert L. Wolke

(138)

| Others | 9788850323340

Like Einstein al suo cuoco la raccontava così ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Vi siete mai chiesti cosa succede ai vostri cibi nel microonde? Perchè lacarne rossa è rossa (e non dipende dal sangue)? Se le pentole a pressione sonoveramente a prova di esplosione? Come cavarsela con crostacei e ostriche vive?Perch&e Continue

Vi siete mai chiesti cosa succede ai vostri cibi nel microonde? Perchè lacarne rossa è rossa (e non dipende dal sangue)? Se le pentole a pressione sonoveramente a prova di esplosione? Come cavarsela con crostacei e ostriche vive?Perchè l'acqua bolle? Leggere questo libro e le ricette che lo accompagnanosarà come mettersi ai fornelli con uno scienziato al vostro fianco, pronto aspiegare divertito tutti i fenomeni chimici e fisici nascosti nei vostri gestie nei vostri piatti.

29 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Asciutto

    Interessante accozzaglia di informazioni tecniche reperibili ovunque su internet.
    Ma pensavo andasse al di la di un consiglio su come aprire una bottiglia di champagne.
    Ciò nonostante rimane un buon volume di nozioni tecniche senz'anima. Scrittura un ...(continue)

    Interessante accozzaglia di informazioni tecniche reperibili ovunque su internet.
    Ma pensavo andasse al di la di un consiglio su come aprire una bottiglia di champagne.
    Ciò nonostante rimane un buon volume di nozioni tecniche senz'anima. Scrittura un pó asciutta.
    Meno male che me lo hanno prestato in spiaggia.

    Is this helpful?

    aleKsflower said on Aug 9, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Nello stile a cui Wolke ci ha abituato troviamo la soddisfazione e la possibilità di poter chiarire tante di quelle cose che avvengono in cucina.

    Perché alcune patatine fritte hanno il bordo verde? Quali sono le conseguenze delle diverse temperature ...(continue)

    Nello stile a cui Wolke ci ha abituato troviamo la soddisfazione e la possibilità di poter chiarire tante di quelle cose che avvengono in cucina.

    Perché alcune patatine fritte hanno il bordo verde? Quali sono le conseguenze delle diverse temperature di frittura degli oli? Quando si usano alcolici per sfumare poi possiamo dare da mangiare quel cibo agli astemi? Come fa il microonde a cuocere?

    Un libro di spigolature scientifico gastronomiche in grado di rispondere a moltissimi “perché?” e che offre, al termine di ogni sezione, moltissime ricette.Le ricette, inoltre, hanno una interessante caratteristica. Confermano, per chi durante la lettura avesse avuto qualche dubbio, il paese di provenienza dell’autore. Sono realmente yankee quindi, tutto sommato, interessanti per la loro distanza dalla nostra concezione del cibo.

    Però, proprio nello stile delle altre pubblicazioni di Wolke, troviamo anche la sua pecca maggiore. Si cammina costantemente sul crinale che divide interesse e noia e purtroppo, spesso, scivoliamo nella seconda.

    http://alfuoco.wordpress.com/2012/09/10/einstein-al-suo…

    Is this helpful?

    alFuoco said on Nov 20, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ci sono un sacco di informazioni interessanti su come usare la chimica in cucina. Alle volte un po' troppo "tecnici" per una come me che ne sa poco di chimica, ma sono comunque riuscita ad arrivare in fondo ;-)

    Is this helpful?

    Maria Serafini said on Sep 22, 2011 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Non avrei mai detto, una volta iniziato, che questo "Einstein al suo cuoco la raccontava così" mi avrebbe soddisfatto così tanto.
    Ma l'ha fatto.
    Il testo si divide in veloci capitoletti, raggruppati per categoria, ed offre una serie di consigli culin ...(continue)

    Non avrei mai detto, una volta iniziato, che questo "Einstein al suo cuoco la raccontava così" mi avrebbe soddisfatto così tanto.
    Ma l'ha fatto.
    Il testo si divide in veloci capitoletti, raggruppati per categoria, ed offre una serie di consigli culinari basati sulla scienza che, nella maggior parte dei casi, vanno a negare - o quanto meno a mettere in serio dubbio - le realtà "a naso" con cui di solito cerchiamo di destreggiarci in cucina.
    Ripeto, mi sono stupito di essere rimasto interessato da spiegazioni quali la differenza tra lo zucchero di canna e quello di barbavietola, ma l'autore sa scrivere, oltre a sapere.
    E la ricetta del Margarita è veramente meritevole.

    Is this helpful?

    Jim LaFleur [aNobii abbandonato, contattatemi su G+] said on Aug 5, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book