Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Einstein al suo cuoco la raccontava così

Di

Editore: Apogeo

3.9
(152)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 284 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Chi tradizionale , Spagnolo

Isbn-10: 8850323344 | Isbn-13: 9788850323340 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Cooking, Food & Wine , Da consultazione , Science & Nature

Ti piace Einstein al suo cuoco la raccontava così?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Vi siete mai chiesti cosa succede ai vostri cibi nel microonde? Perchè lacarne rossa è rossa (e non dipende dal sangue)? Se le pentole a pressione sonoveramente a prova di esplosione? Come cavarsela con crostacei e ostriche vive?Perchè l'acqua bolle? Leggere questo libro e le ricette che lo accompagnanosarà come mettersi ai fornelli con uno scienziato al vostro fianco, pronto aspiegare divertito tutti i fenomeni chimici e fisici nascosti nei vostri gestie nei vostri piatti.
Ordina per
  • 5

    比我想像還要有趣 ...continua

    比我想像還要有趣 37倍的生活科普書,作者會將複雜的物理化學反應,敘述成簡單幽默的意象,讓我發現原來我的生活周遭充滿那麼多學問,而且其實一點都不難理解。

    ha scritto il 

  • 2

    Asciutto

    Interessante accozzaglia di informazioni tecniche reperibili ovunque su internet. Ma pensavo andasse al di la di un consiglio su come aprire una bottiglia di champagne. Ciò nonostante rimane un buon ...continua

    Interessante accozzaglia di informazioni tecniche reperibili ovunque su internet. Ma pensavo andasse al di la di un consiglio su come aprire una bottiglia di champagne. Ciò nonostante rimane un buon volume di nozioni tecniche senz'anima. Scrittura un pó asciutta. Meno male che me lo hanno prestato in spiaggia.

    ha scritto il 

  • 3

    Nello stile a cui Wolke ci ha abituato troviamo la soddisfazione e la possibilità di poter chiarire tante di quelle cose che avvengono in cucina.

    Perché alcune patatine fritte hanno il bordo verde? ...continua

    Nello stile a cui Wolke ci ha abituato troviamo la soddisfazione e la possibilità di poter chiarire tante di quelle cose che avvengono in cucina.

    Perché alcune patatine fritte hanno il bordo verde? Quali sono le conseguenze delle diverse temperature di frittura degli oli? Quando si usano alcolici per sfumare poi possiamo dare da mangiare quel cibo agli astemi? Come fa il microonde a cuocere?

    Un libro di spigolature scientifico gastronomiche in grado di rispondere a moltissimi “perché?” e che offre, al termine di ogni sezione, moltissime ricette.Le ricette, inoltre, hanno una interessante caratteristica. Confermano, per chi durante la lettura avesse avuto qualche dubbio, il paese di provenienza dell’autore. Sono realmente yankee quindi, tutto sommato, interessanti per la loro distanza dalla nostra concezione del cibo.

    Però, proprio nello stile delle altre pubblicazioni di Wolke, troviamo anche la sua pecca maggiore. Si cammina costantemente sul crinale che divide interesse e noia e purtroppo, spesso, scivoliamo nella seconda.

    http://alfuoco.wordpress.com/2012/09/10/einstein-al-suo-cuoco-la-raccontava-cosi/

    ha scritto il 

  • 4

    ci sono un sacco di informazioni interessanti su come usare la chimica in cucina. Alle volte un po' troppo "tecnici" per una come me che ne sa poco di chimica, ma sono comunque riuscita ad arrivare ...continua

    ci sono un sacco di informazioni interessanti su come usare la chimica in cucina. Alle volte un po' troppo "tecnici" per una come me che ne sa poco di chimica, ma sono comunque riuscita ad arrivare in fondo ;-)

    ha scritto il 

  • 4

    Non avrei mai detto, una volta iniziato, che questo "Einstein al suo cuoco la raccontava così" mi avrebbe soddisfatto così tanto. Ma l'ha fatto. Il testo si divide in veloci capitoletti, ...continua

    Non avrei mai detto, una volta iniziato, che questo "Einstein al suo cuoco la raccontava così" mi avrebbe soddisfatto così tanto. Ma l'ha fatto. Il testo si divide in veloci capitoletti, raggruppati per categoria, ed offre una serie di consigli culinari basati sulla scienza che, nella maggior parte dei casi, vanno a negare - o quanto meno a mettere in serio dubbio - le realtà "a naso" con cui di solito cerchiamo di destreggiarci in cucina. Ripeto, mi sono stupito di essere rimasto interessato da spiegazioni quali la differenza tra lo zucchero di canna e quello di barbavietola, ma l'autore sa scrivere, oltre a sapere. E la ricetta del Margarita è veramente meritevole.

    ha scritto il 

  • 4

    自己本身讀的就是食品化學,但是讀書時總是汲汲營營於一大堆的化學式、理論,從來沒有想過身旁廚房發生的大小事,究竟是何種原理,作者深入淺出的介紹,讓我重新思考起這些平常視為理所當然的變化,尤其廚房,其實就是一個日常生活中的化學實驗室,每一道菜餚的完成,都經歷了無數的化學變化,那麼有趣的事,我們竟然習於麻木不仁,不知而行,實在也點愧對學生時代老師們的諄諄教誨啊!

    ha scritto il 

  • 3

    Questo è un libro un po’ a se stante. E’ interessante vedere come la chimica funziona in cucina (anzi, è molto interessante), complice una buona capacità comunicativa (ironica e poco tecnica) ...continua

    Questo è un libro un po’ a se stante. E’ interessante vedere come la chimica funziona in cucina (anzi, è molto interessante), complice una buona capacità comunicativa (ironica e poco tecnica) l’autore riesce a spiegare gli eventi con estrema facilità. D’altro lato il limite di questo excursus in cucina è che lascia molte domande irrisolte in quanto non abbraccia che qualcosa della cucina; sia chiaro, capisco che sono troppe le cose da voler sapere ma, e questo è il secondo limite se vogliamo, si sente fortemente l’appartenenza dell’autore agli USA, cosa che fa si che molti argomenti “culinari” siano incentrati su realtà ben diverse dalle nostre (ed anche poco interessanti). Interessante la presenza di diverse ricette per ogni argomento trattato, interessante soprattutto perché sono molto USA-centriche quindi originali per noi

    ha scritto il