El último héroe del Olimpo

Percy Jackson y los dioses del Olimpo V

By

Publisher: Salamandra

4.3
(1849)

Language: Español | Number of Pages: 352 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , French , Portuguese , German , Italian , Dutch , Czech

Isbn-10: 8498383137 | Isbn-13: 9788498383133 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Library Binding , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like El último héroe del Olimpo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Los mestizos han dedicado mucho tiempo a prepararse para la batalla decisiva contra los titanes, aunque saben que sus posibilidades de obtener la victoria son mínimas. El ejército de Cronos es ahora más formidable que nunca y, con cada dios y cada mestizo que logra reclutar, aumentan los poderes del maligno titán.Percy fracasa en un primer intento de detener en alta mar las arrolladoras huestes de Cronos e, inevitablemente, estalla la contienda más sanguinaria y espeluznante de todos los tiempos, un auténtico enfrentamiento por la supervivencia. Los olímpicos se esfuerzan en mantener a raya la furia desatada del monstruo Tifón. Cronos ordena el avance definitivo hacia la ciudad de Nueva York, donde el monte Olimpo, en lo alto del Empire State, se encuentra prácticamente indefenso. Pararle los pies al implacable Señor del Tiempo dependerá exclusivamente de Percy Jackson y un pequeño ejército de jóvenes semidioses... En esta última y trascendental entrega de la serie, la profecía largamente anunciada en torno al decimosexto cumpleaños de Percy se hace por fin realidad. Y mientras la batalla por la civilización occidental se libra con brutal ensañamiento en las calles de Manhattan, Percy abriga la terrible sospecha de estar luchando tal vez contra su propio destino.
Sorting by
  • 4

    Percy Jackson è arrivato allo scontro finale contro Crono, battaglie con mostri che fanno anche sorridere,senza mai perdere il profondo legame di amicizia con gli altri semidei del Campo Mezzosangue,d ...continue

    Percy Jackson è arrivato allo scontro finale contro Crono, battaglie con mostri che fanno anche sorridere,senza mai perdere il profondo legame di amicizia con gli altri semidei del Campo Mezzosangue,disposto a sacrificarsi senza alcun indugio non appena venuto a sapere della profezia.

    Sono contenta di aver letto finalmente anche io questa serie dove l'autore fa vivere straordinarie avventure ad un ragazzino con varie problematiche,che sa bene cosa sia l'amicizia e che non si scoraggia mai davanti a nulla.
    Mi è piaciuta l'idea di inserire la mitologia greca ai giorni nostri in America e mi è piaciuto come sono stati tratteggiati gli dei greci.
    Rick Riordan in queste storie ci sa davvero fare. Sono libri per ragazzi, ma anche gli adulti si possono far trasportare dalle avventure di Percy,regalandosi qualche ora di relax.

    said on 

  • 4

    Ultimo capitolo di una divertente pentalogia fatta da racconti leggeri, scorrevoli e coinvolgenti. L' uso della mitologia è intrigante, il ritmo sempre buono e veloce, la trama accattivante.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Una conclusione degna di questa serie.
    È difficile trovare un finale che riesca a soddisfare pienamente il lettore: molte volte capita che decine di migliaia di domande siano lasciate in sospeso, o ch ...continue

    Una conclusione degna di questa serie.
    È difficile trovare un finale che riesca a soddisfare pienamente il lettore: molte volte capita che decine di migliaia di domande siano lasciate in sospeso, o che molti personaggi secondari vengono lasciati scivolare nell’oblio e che possibili ship non vengano verificate ecc, ma Riordan è riuscito a chiudere tutte le porte che ha aperto nel corso di questi cinque romanzi.
    Ammetto di non essere partita con il piede giusto. Questa serie mi sembrava fin troppo infantile nei primi volumi, ma è maturata come Percy… Circa dai. Percy su alcune cose deve ancora crescere molto, ma immagino che Annabeth gli darà volentieri una mano XD
    Quest’ultimo romanzo è interamente concentrato sulla battaglia finale e il tempo di respirare è davvero molto ridotto.
    Succedono così tante cose che ti ritrovi a leggere una pagina dietro l’altra incurante del tempo.
    Tra morti, nuovi nemici e nuovi poteri, devo ammettere che sono quattro le cose che mi hanno colpito di più:

    - La presenza di Nico: finalmente ha lo spazio che merita e lo vediamo molto spesso. È inoltre, importantissimo per ribaltare l’esito della battaglia.
    - I flashback: non solo vedremo la vera storia della famiglia di Nico e quella di Luke, ma tutti i tasselli del puzzle andranno al loro posto, completando finalmente la storia.
    - La profezia: sono davvero soddisfatta che sia andata in questo modo. Se Percy fosse stato davvero l’eroe, sarebbe stato scontato all’ennesima potenza, ma Luke… Finalmente ha avuto la redenzione che cercava. Sono felice per lui. Come insegna OUAT, nessun cattivo nasce così.
    - La decisione di Percy: ok, questo punto era un po' scontato, ma il suo discorso ha fatto comunque un certo effetto. E sono felice per gli dei minori. Alla fine aveva ragione Dioniso: anche se gli dei s’innalzano al di sopra di tutto, sono comunque collegati ai mortali. Senza di loro e alla loro fede, non sono niente.

    Una nota di merito va anche a Rachel, che si dimostra l’oracolo più cazzuto di sempre e a Estia. Povera piccola Estia.
    Ora immagino di aver altro 50 libri su Percy Jackson da leggere, perché a quanto pare è come i funghi: compare sempre.

    said on 

  • 2

    Capitolo finale delle avventure del giovane Percy.
    La fine è degna di una saga che nel bene e nel male è riuscita ad intrattenermi.
    Soprattutto nella seconda metà del libro, dove impazza la battaglia, ...continue

    Capitolo finale delle avventure del giovane Percy.
    La fine è degna di una saga che nel bene e nel male è riuscita ad intrattenermi.
    Soprattutto nella seconda metà del libro, dove impazza la battaglia, la narrazione è molto affascinante.
    Percy fa uno step decisivo nei suoi poteri e tutte le trame vengono chiuse.

    said on 

  • 5

    Ho iniziato la lettura di questo libro, continuando poi gli altri quattro libri della saga, soprattutto perché consigliato fortemente da un amico. La lettura è stata senza dubbio fin da subito scorre ...continue

    Ho iniziato la lettura di questo libro, continuando poi gli altri quattro libri della saga, soprattutto perché consigliato fortemente da un amico. La lettura è stata senza dubbio fin da subito scorrevole, anche se l'inizio è stato poco convincente, perché, personalmente, l'ho trovato molto "adolescenziale". E probabilmente lo è, ma questo non esclude il fatto che sia molto piacevole, interessante e coinvolgente. Più leggevo e più ne volevo leggere ancora, soprattutto con l'avanzare delle pagine e dei libri. Come ho detto prima, iniziandolo pensavo che mi avrebbe deluso e, invece, non l'ha fatto per niente. Anzi, non mi sono pentita dell'averlo continuato. Mi sono innamorata di Percy (e anche di suo padre, Poseidone) e del suo potere dell'acqua, di Grover e della sua fedeltà agli amici, di Annabeth e del suo orgoglio, di Dioniso (ma, alla fine, quanto è cuccioloso?!). La crescita di Percy, Annabeth e Grover, attraverso i cinque libri, mi ha ricordato molto Harry Potter, Ron e Hermione, e, lo ammetto, questo mi ha fatto emozionare un po'.
    Per gli amanti del fantasy e della mitologia greca, consiglio fortemente la lettura di questa saga. Trovo che fantasy e mitologia siano un mix davvero potente!

    said on 

  • 4

    Questa serie è stata davvero carina, dall’inizio alla fine, e sono contenta di averla letta. Forse l’avrei apprezzata ancora di più se l’avessi letta un paio d’anni fa, perché si capisce che i destina ...continue

    Questa serie è stata davvero carina, dall’inizio alla fine, e sono contenta di averla letta. Forse l’avrei apprezzata ancora di più se l’avessi letta un paio d’anni fa, perché si capisce che i destinatari sono principalmente ragazzi delle medie, ma a me sono piaciuti lo stesso. L’autore ha uno stile scorrevole, molto piacevole, che ti fa leggere le pagine con facilità. L’io narrante, Percy Jackson, è riuscito a farmi ridere più di una volta nel corso della narrazione. Il mio personaggio preferito, Rachel, è stata caratterizzata bene, e mi è piaciuta la sua scelta finale. Annabeth e Percy sono molto teneri, alle prese con gli ormoni adolescenziali. La parte d’azione mi ha tenuto col fiato sospeso, e anche il finale mi ha lasciato soddisfatta. Probabilmente leggerò anche la serie successiva, Percy Jackson e gli eroi dell’Olimpo, magari quest’estate.
    Insomma Rick Riordan mi ha donato una lettura piacevole, leggera ma al tempo stesso utile per imparare l’affascinante mitologia greca in modo divertente. Lo consiglio!

    said on 

  • 5

    Degno epilogo di una saga che, libro dopo libro, mi ha affascinata sempre di più!
    Ogni personaggio trova il suo destino, ogni cosa trova il suo posto.
    L'unico dispiacere..che si finita! :) ...continue

    Degno epilogo di una saga che, libro dopo libro, mi ha affascinata sempre di più!
    Ogni personaggio trova il suo destino, ogni cosa trova il suo posto.
    L'unico dispiacere..che si finita! :)

    said on 

Sorting by