El Zorro

Comienza la leyenda

By

Publisher: Planeta de Agostini

3.8
(1683)

Language: Español | Number of Pages: | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , French , Italian , German , Dutch , Portuguese

Isbn-10: 8467454636 | Isbn-13: 9788467454635 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others , Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature , History , Travel

Do you like El Zorro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Mi ero innamorata dello stile della Allende mentre leggevo "La casa degli spiriti" e anche questa volta ne sono rimasta piacevolmente colpita. Il personaggio di Zorro mi ha sempre affascinato, da bamb ...continue

    Mi ero innamorata dello stile della Allende mentre leggevo "La casa degli spiriti" e anche questa volta ne sono rimasta piacevolmente colpita. Il personaggio di Zorro mi ha sempre affascinato, da bambina avrò visto un sacco di volte le puntate dello sceneggiato anni '50-60 della Disney, e dopo aver scoperto per caso il romanzo non potevo lasciarmelo scappare! L'autrice racconta in pratica l'infanzia e l'adolescenza di Diego de la Vega, i suoi amori, le delusioni, gli avvenimenti che fanno di lui un paladino della giustizia, il tutto condito con la presenza di personaggi ben conosciuti (il muto Bernardo, il sergente García) e altri, sia nemici che amici, che arricchiscono la storia (ho adorato Isabel!!). Peccato che il giudizio stellato si fermi a cinque...

    said on 

  • 4

    Un romanzo d'altri tempi

    E' lo Zorro che tutti conosciamo, senza troppi fronzoli, l'eroe di fine '800.
    Poteva deludere, ed era difficile stupire... la Allende si tiene lontana da questi estremi e sforna un buon romanzo, diver ...continue

    E' lo Zorro che tutti conosciamo, senza troppi fronzoli, l'eroe di fine '800.
    Poteva deludere, ed era difficile stupire... la Allende si tiene lontana da questi estremi e sforna un buon romanzo, divertente, letto tutto d'un fiato.

    said on 

  • 4

    Non servirebbe una recensione per questa autrice, il suo nome è una garanzia.
    Immagino che persino la sua lista della spesa abbia colori ed emozioni americane!
    Ottimo libro che ti trasporta nell'antic ...continue

    Non servirebbe una recensione per questa autrice, il suo nome è una garanzia.
    Immagino che persino la sua lista della spesa abbia colori ed emozioni americane!
    Ottimo libro che ti trasporta nell'antica Los Angeles e ti racconta le origini del mito di Zorro!
    Bellissimo e scorrevole come sempre, ambientazioni che fanno sognare e quel pizzico di magia che fa sempre capolino nei suoi racconti!

    said on 

  • 5

    la storia di Zorro mi ha sempre intrigata sin da piccola e devo ammettere che sono sempre stat curiosa di sapere come fosse nata l'idea di Diego di diventare il paladibo della giustizia e ora che lo s ...continue

    la storia di Zorro mi ha sempre intrigata sin da piccola e devo ammettere che sono sempre stat curiosa di sapere come fosse nata l'idea di Diego di diventare il paladibo della giustizia e ora che lo so ,posso dire si conoscerlo un po' meglio. Ciò che mi ha fatto appassionare a questo romanzo non è stato tanto l'amore che si racconta perché fa da cornice alla storia, quanto più l'idea della giustizia,del rispetto, dell'onore e del coraggio che non manca! Isabel Allende è davvero bravissima è già il suo terzo libro che leggo; ha un modo di scrivere e di raccontare che mentre leggi visualizzi le immagini e ogni qualvolta finisci il libro sembra di essere in una realtà parallela e che quella descritta nel libro sia la vera realtà.

    said on 

  • 4

    Questo romanzo mi ha fatto conoscere a fondo ed apprezzare il personaggio di Zorro.
    Isabel Allende è sempre bravissima nel caratterizzare e descrivere i protagonisti dei suoi libri.
    Libro splendido e ...continue

    Questo romanzo mi ha fatto conoscere a fondo ed apprezzare il personaggio di Zorro.
    Isabel Allende è sempre bravissima nel caratterizzare e descrivere i protagonisti dei suoi libri.
    Libro splendido e scorrevole, impossibile da abbandonare fino a quando non si raggiunge l'ultima pagina.

    said on 

  • 4

    Ho letto tutti i libri dell'Allende e devo dire che questo è stato uno dei miei preferiti... molto bella la storia, un'ottima partenza per ricostruire il passato del personaggio che tutti noi conoscia ...continue

    Ho letto tutti i libri dell'Allende e devo dire che questo è stato uno dei miei preferiti... molto bella la storia, un'ottima partenza per ricostruire il passato del personaggio che tutti noi conosciamo...

    said on 

  • 5

    5 stelline non bastano, ce ne vorrebbero almeno 10!
    E' senza dubbio uno dei libri più belli che io abbia mai letto, fluente e coinvolgente, distinto ma spruzzato di una deliziosa comicità.
    Ci sono poc ...continue

    5 stelline non bastano, ce ne vorrebbero almeno 10!
    E' senza dubbio uno dei libri più belli che io abbia mai letto, fluente e coinvolgente, distinto ma spruzzato di una deliziosa comicità.
    Ci sono pochissimi discorsi diretti, cosa che inizialmente mi aveva fatto perdere l'interesse.
    Però proseguendo nella lettura il livello di attenzione e coinvolgimento non ha fatto altro che crescere sempre di più, trascinandomi nel vivo della vicenda!
    Bello, bello, bello.
    Una lettura che consiglio a chiunque!

    said on 

  • 3

    Dilemma pedagogico

    Il personaggio di Zorro è nato già bello come il sole. Di aspetto e di animo.
    La fantasia della Allende ci guida in un tempo in cui era ancora un bambino, raccontando le sue origini e il contesto soci ...continue

    Il personaggio di Zorro è nato già bello come il sole. Di aspetto e di animo.
    La fantasia della Allende ci guida in un tempo in cui era ancora un bambino, raccontando le sue origini e il contesto sociale che lo porteranno a diventare il difensore degli oppressi, evidenziando la sua indole e il suo senso di giustizia.

    Ricordo un'intervista letta tanti anni fa fatta a Natalia Estrada, dove raccontava il suo rapporto con la figlia, allora bambina di 5/6 anni e di quando, durante un viaggio in non so quale paese disagiato, la bimba, di sua iniziativa, aveva regalato la sua bambola preferita a un'altra bimba meno fortunata di lei.
    E mi è rimasta impressa una riflessione della Estrada: la figlia si era dimostrata generosa ed era suo compito di madre coltivare questo aspetto del suo carattere.

    ...e quando l'indole tende alla cattiveria? Basta l'educazione a opprimere quello che è la natura di una persona?

    http://www.youtube.com/watch?v=rGLZvVKWwN8

    said on 

  • 4

    Fantastico

    "Di giustizieri ce ne vuole piu'di uno, perche'a questo mondo c'è molta cattiveria, Diego. ..."
    Isabel la tua penna vale quanto la spada di Zorro, grazie per questa bellissima storia.

    said on 

Sorting by
Sorting by