Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El amor en los tiempos del cólera

By

Publisher: Debols!llo

4.2
(10297)

Language:Español | Number of Pages: 495 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) German , English , Chi traditional , Portuguese , Italian , French , Dutch , Polish , Swedish , Croatian , Czech , Romanian , Chi simplified

Isbn-10: 8483467313 | Isbn-13: 9788483467312 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like El amor en los tiempos del cólera ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
La historia de amor entre Fermina Daza y Florentino Ariza, en el escenario de un pueblecito portuario del Caribe y a lo largo de más de sesenta años, podría parecer un melodrama de amantes contrariados que al final vencen por la gracia del tiempo y la fuerza de sus propios sentimientos, ya que García Márquez se complace en utilizar los más clásicos recursos de los folletines tradicionales. Pero este tiempo -por una vez sucesivo, y no circular-, este escenario y estos personajes son como una mezcla tropical de plantas y arcillas que la mano del maestro modela y fantasea a su placer, para al final ir a desembocar en los territorios del mito y la leyenda. Los zumos, olores y sabores del trópico alimentan una prosa alucinatoria que en esta ocasión llega al puerto oscilante del final feliz.
Sorting by
  • 5

    Che bello questo romanzo! Mi è piaciuto tanto, prosa ricca sia grammaticalmente che a livello di emozioni, le pagine scorrono via una dietro l'altra sempre accompagnate da una sottile vena di ironia. Non l'ho trovato per nulla pesante e avrei voluto durasse ancora un bel pò!

    said on 

  • 5

    STUPENDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Avete presente quando finite un libro e siete soddisfatti della lettura appena terminata,ecco con questo libro magnifico mi è successo.Ammetto che sono un po' di parte dato che il mio libro preferito è Cent'anni di solitudine,comunque resta il fatto che è un libro superconsigliato.Il finale è da ...continue

    Avete presente quando finite un libro e siete soddisfatti della lettura appena terminata,ecco con questo libro magnifico mi è successo.Ammetto che sono un po' di parte dato che il mio libro preferito è Cent'anni di solitudine,comunque resta il fatto che è un libro superconsigliato.Il finale è da favola...

    said on 

  • 4

    ... il sapore di una fiaba che può diventare realtà.

    "L'amore ai tempi del colera" è un racconto positivo, colorato, con il sapore di una fiaba che può diventare realtà, quel sapore che chi è stato perdutamente innamorato conosce bene.
    È un libro vibrante, dai personaggi perfettamente definiti ed assolutamente realistici nei loro pregi e nell ...continue

    "L'amore ai tempi del colera" è un racconto positivo, colorato, con il sapore di una fiaba che può diventare realtà, quel sapore che chi è stato perdutamente innamorato conosce bene.
    È un libro vibrante, dai personaggi perfettamente definiti ed assolutamente realistici nei loro pregi e nelle loro mancanze.
    L'inatteso finale mi ha permesso di chiudere il libro con un sorriso e questo mi sembra il modo migliore per concludere una buona lettura.

    said on 

  • 3

    Bello ma non certo imperdibile

    Garcìa Màrquez è sempre un grande, ma questo libro, che pure ha avuto molto successo, è lungo e lento, e non rientra certo tra i migliori.

    said on 

  • 5

    Stupendo, che nostalgia doverlo finire!
    L'ho trovato scorrevole e piacevolissimo. Un po' noiose le parti della storia incentrate su Florentino, stupende invece quelle dedicate a Fermina Daza e al Dottor Urbino. Ma stupenda soprattutto l'ultima parte dove, dopo un lunghissimo escursus sulle ...continue

    Stupendo, che nostalgia doverlo finire!
    L'ho trovato scorrevole e piacevolissimo. Un po' noiose le parti della storia incentrate su Florentino, stupende invece quelle dedicate a Fermina Daza e al Dottor Urbino. Ma stupenda soprattutto l'ultima parte dove, dopo un lunghissimo escursus sulle vite individuali dei personaggi principali, i due si ritrovano in un'età in cui sembra ancora esserci tanto da raccontare. Non ho amato particolarmente Florentino, a tratti puerile, ma lo stile di scrittura ha pienamente sopperito..
    Un finale poi, a dispetto di tutti i pareri delusi che avevo letto e ascoltato, semplicemente meraviglioso. Finale migliore non poteva esserci..

    said on 

  • 4

    Devo dire che il potere incredibile che Marquez esercita su di me ha anche questa volta colpito nel segno. Solo lui riesce a scrivere una storia che, se scritta da chiunque altro, mi annoierebbe a morte e riuscirebbe solo a farmi dire "seh, vabbè". Invece, di nuovo, mi sono ritrovata in un romanz ...continue

    Devo dire che il potere incredibile che Marquez esercita su di me ha anche questa volta colpito nel segno. Solo lui riesce a scrivere una storia che, se scritta da chiunque altro, mi annoierebbe a morte e riuscirebbe solo a farmi dire "seh, vabbè". Invece, di nuovo, mi sono ritrovata in un romanzo da cui mi aspettavo certe cose per poi vedere tutte le mie aspettative, più che deluse, calpestate.
    Questa volta, abbiamo a che fare con un amore incrollabile, qualcosa di così radicato da sparire e restare al tempo stesso terribilmente presente, e che torna e ritorna come il fascio di luce di un faro.
    Ad essere sincera, questo non è proprio il mio genere di storia. Non mi appassiona.
    Ma provateci voi a mollare a metà Florentino, con tutta la tristezza e il grigiume che si porta addosso. Dai, provateci. E non è che sia uno simpatico. Anzi, proprio il contrario.
    E provateci voi a dimenticarvi di Fermina, nonostante la muffa che inizia a ricoprire la sua storia, e la sensazione di allontanarvi sempre di più da lei.
    Però, anche se lo stile è come sempre suggestivo, diretto, ironico, avvolgente e capace di gestire i ritmi della narrazione agilmente, mi ha lasciato qualcosa di povero e sciapo. L'ultima parte, quella del viaggio sul battello, alterna guizzi formidabili nel particolare della cornice, ma lascia il centro della vicenda troppo annebbiato. Magari - anzi, di sicuro - è solo una sensazione mia. E in realtà, tutto il romanzo è caratterizzato da questo cuore più croccante racchiuso in un involucro fondente.
    O forse è il contrario.
    Comunque sia, rimane il mio tipo di cioccolatino preferito, anche se lascia sempre quel gusto amarognolo in bocca e un vago senso di incompiutezza.

    said on 

Sorting by