Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El cuento número trece

By

4.0
(8013)

Language:Español | Number of Pages: 479 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , German , Portuguese , French , Italian , Catalan , Chi traditional , Chi simplified , Polish , Croatian

Isbn-10: 8499081061 | Isbn-13: 9788499081069 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like El cuento número trece ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Margaret Lea no sabía mucho sobre Vida Winter. Aunque, dado el carácter hermético de la escritora, poco o nada era lo que el común de los mortales sabía de ella. Margaret, sin embargo, conocía la existencia de un curioso libro de la autora con una docena de relatos, cuyo decimotercer texto no era sino un error de cubierta y el único vestigio de un escrito que jamás había llegado a ver la luz: el cuento número trece. Una ausencia con un aura de leyenda, y, quizá, el motivo por el que Vida Winter se había decidido a hablar en el final de sus días.
Sorting by
  • 4

    Questo libro è senza dubbio un bel romanzo con una storia interessante che colpisce, sembra quasi un mix tra il gotico e il giallo (considerate che è il primo libro dell'autrice). A differenza di molti all'inizio l'ho letto quasi senza problemi ma poi ho faticato non poco per arrivare al finale. ...continue

    Questo libro è senza dubbio un bel romanzo con una storia interessante che colpisce, sembra quasi un mix tra il gotico e il giallo (considerate che è il primo libro dell'autrice). A differenza di molti all'inizio l'ho letto quasi senza problemi ma poi ho faticato non poco per arrivare al finale. E' ben scritto ma per niente scorrevole, troppo descrittivo e ripetitivo (che bisogno c'era di riprendere le pagine del diario di Hester? la storia si sapeva già). La storia che viene raccontata è un intrigo interessante con dei bei colpi di scena tra le gemelle ma non ho legato con nessuno dei personaggi anzi la protagonista, Margaret, a volte mi snervava quando ripeteva per la centesima volta della sua gemella. Secondo me è un libro che va riletto per aver un'idea chiara delle varie vicende e capirle appieno ma non credo che gli concederò una rilettura. Bello ma con un linguaggio meno pomposo lo sarebbe stato di più.

    said on 

  • 4

    Gemelli inquietanti

    Oscuro e inquietante, questo romanzo narra la vicenda di una scrittrice famosissima e misteriosa, un King in gonnella. Ormai anziana, convoca una biografa per scrivere la propria storia. La donna, una libraia appassionata, comincia a scoprire sempre nuovi elementi sul passato della scrittrice... ...continue

    Oscuro e inquietante, questo romanzo narra la vicenda di una scrittrice famosissima e misteriosa, un King in gonnella. Ormai anziana, convoca una biografa per scrivere la propria storia. La donna, una libraia appassionata, comincia a scoprire sempre nuovi elementi sul passato della scrittrice... e anche sul proprio. Bella scoperta, sia l'autrice che il romanzo!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    第十三個故事讓人感到哀傷,當真相拚湊起來的那一刻,雞皮疙瘩也掉了滿地。

    好的故事看完了還會讓人沉浸其中,反覆思考,而我還在納悶,到底溫特女士從大火中救出來的是誰,難道只因為聽到嬰兒沒反應就認定是亞德琳嗎?既然雙胞胎失去對方就像是被截肢一樣,失去自己的一部份了,那麼愛蜜琳當下沒反應也是很正常的吧?
    如果真的是她親手把愛蜜琳留在火焰中,那是多麼...令人無比心碎的故事啊。

    said on 

  • 1

    CAPOLAVORO

    precipitando nel pretenzioso nonché pretestuoso pretesto di questa autrice che si arrabatta in una storia di misteriosi intrecci generazionali e di ematurici segreti non disvelati di ambientazione psuedo-gotica ancorché di metafisici intenti, mi sono ritrovata in una selva (oscura) di personaggi ...continue

    precipitando nel pretenzioso nonché pretestuoso pretesto di questa autrice che si arrabatta in una storia di misteriosi intrecci generazionali e di ematurici segreti non disvelati di ambientazione psuedo-gotica ancorché di metafisici intenti, mi sono ritrovata in una selva (oscura) di personaggi improponibili e al limite del ridicolo e a voler essere generosi di patetico effetto, ma poi, ecco che nel linguaggio volutamente (?) ampolloso trovo infine il paradigma di questo celeberrimo romanzo: alla nostra bibliotecaria, per la sorpresa, "cade la mascella in giù."
    Fantastico! Capolavoro!

    said on 

  • 4

    mi ha catturata, l'ho letto con l'ansia di finire e volentieri. quello che mi lascia perplessa è che, malgrado io mi dimostri normalmente ottusa quando tento di dipanare qualche mistero libresco, avevo capito quasi tutto prima che l'autrice mi fornisse le soluzioni. la domanda è: ovvia lei o impr ...continue

    mi ha catturata, l'ho letto con l'ansia di finire e volentieri. quello che mi lascia perplessa è che, malgrado io mi dimostri normalmente ottusa quando tento di dipanare qualche mistero libresco, avevo capito quasi tutto prima che l'autrice mi fornisse le soluzioni. la domanda è: ovvia lei o improvvisamente intelligente io?

    said on 

  • 5

    Le parole hanno un non so che. In mani esperte, adoperate con maestria, ti fanno prigioniero. Ti si attorcigliano intorno alle membra come la tela di un ragno e, quando sei così soggiogato da non riuscire più a muoverti, ti trafiggono la pelle, ti entrano nel sangue, ti atrofizzano i pensieri. ...continue

    Le parole hanno un non so che. In mani esperte, adoperate con maestria, ti fanno prigioniero. Ti si attorcigliano intorno alle membra come la tela di un ragno e, quando sei così soggiogato da non riuscire più a muoverti, ti trafiggono la pelle, ti entrano nel sangue, ti atrofizzano i pensieri.

    said on 

Sorting by