El cumpleaños secreto

By

Publisher: Suma de Letras

4.1
(693)

Language: Español | Number of Pages: 550 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , Chi traditional , English , Catalan , Italian , Dutch

Isbn-10: 8483654806 | Isbn-13: 9788483654804 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Máximo Sáez Escribano

Also available as: Others , Hardcover

Category: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Do you like El cumpleaños secreto ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
1959

En un caluroso día de verano, mientras su familia se va de picnic al arroyo de su granja en Suffolk, la adolescente Laurel se esconde en la casa del árbol de su infancia, fantaseando con un muchacho llamado Billy, una huida a Londres y un futuro grandioso que aguarda con impaciencia. Sin embargo, antes de que esa tarde idílica toque a su fin, Laurel presenciará un crimen aterrador que lo cambiará todo.

2011

Siendo ya una actriz célebre, Laurel se ve abrumada por las sombras de su pasado. Acechada por los recuerdos y el misterio de lo que vio ese día, vuelve al hogar familiar y comienza a desenmarañar cada rincón de su memoria en busca de aquella historia. Una historia de tres desconocidos procedentes de mundos muy diferentes —Dorothy, Vivien y Jimmy— que coinciden en el Londres de los años de la Segunda Guerra Mundial y cuyas vidas quedarán unidas de forma funesta e inexorable.

Alternando los años treinta, los cincuenta y el presente, El cumpleaños secreto es un relato fascinante de misterios y secretos, teatro y farsa, de un asesinato y de un amor imperecedero.

Sorting by
  • 5

    Siamo a Greeanacres Farm,una fattoria sperduta nella campagna inglese,è il 1961 e Laurel Nicolson figlia di Dorothy e Stephen Nicolson è una sedicenne con tanta voglia di fare l'attrice e scappare dal ...continue

    Siamo a Greeanacres Farm,una fattoria sperduta nella campagna inglese,è il 1961 e Laurel Nicolson figlia di Dorothy e Stephen Nicolson è una sedicenne con tanta voglia di fare l'attrice e scappare dalla campagna,Londra è la meta che ha scelto.
    é il compleanno del fratellino Gerald e i genitori e le sue tre sorelle,Rose,Iris e Daphne sono al torrente tutti insieme,mentre lei nascosta nella casetta sull albero fantastica sul suo avvenire.
    Ma ad un tratto vede la madre tornaer in casa con il fratellino,per prendere il coltello che usa per tagliare le torte che si era scordata.
    Tutto accade molto in fretta,un secondo prima la vita di Laurel è perfetta,un idillio e un secondo dopo vede sua madre,terrorizzata, accoltellare un uomo che è appena entrato nella loro proprietà.
    Suffolk 2011,Laurel è diventata un attrice di talento,il secondo volto più amato della nazione ed è appena tornata a casa,la madre è in ospedale e sta morendo,in un album fotografico trova una foto di due ragazze,è l'anno 1941 e nella foto ci sono la madre e Vivien,qiella che Dorothy definisce una benestante amica australiana.
    Ma Laurel vuole delle risposte,sà che il tempo a loro disposizione sta scadendo.
    Chi era quell'uomo che la madre ha accoltellato quando lei era un adolescente?
    Chi è questo Jimmy che nel delirio della senilità la madre chiama di continuo?
    Chi è Vivien?E soprattitto perchè la madre ha sussurrato che è felice di avere avuto una seconda possibilità?
    Laurel vuole sapere e inizierà ad indagare fino a scoprire tutta la verità,e troverà le risposte in un passato colmo di dolore,di guerra,di speranza e di rinascita.
    Con un finale totalmente inaspettato e una scrittura scorrevole e brillante e una divisione del romanzo su due piani temporali Kate Morton da vita a un romanzo che trascina il lettore al tempo della seconda guerra mondiale,tra i fischi delle bombe che cadono e le macerie di una Londra provata dal conflitto bellico.
    I personaggi sono ben definiti,interessanti e il finale lascia veramente senza parole.
    Mi ha pure strappato la lacrimuccia!

    said on 

  • 3

    Storia affascinante che si snoda, con continui salti temporali, tra gli anni venti, la seconda guerra mondiale, gli anni sessanta e il presente. Intrigante è il mistero dietro cui si cela tutto il plo ...continue

    Storia affascinante che si snoda, con continui salti temporali, tra gli anni venti, la seconda guerra mondiale, gli anni sessanta e il presente. Intrigante è il mistero dietro cui si cela tutto il plot, anche se poi è facilmente intuibile ben prima della rivelazione vera e propria. Il personaggio di Vivien, poi, è bellissimo e narrato con grande maestria. La narrazione, però, a tratti risulta lenta e con poco ritmo, soprattutto in alcuni capitoli, in cui qualche pagina in meno avrebbe reso lo svolgersi degli eventi meno compassato.

    said on 

  • 5

    Appena finito! Che dire!?!?! Stupendo come tutti i libri della Morton. Il suo stile romantico e misterioso conduce il lettore verso un finale che appare come un puzzle in cui tutti i dettagli, apparen ...continue

    Appena finito! Che dire!?!?! Stupendo come tutti i libri della Morton. Il suo stile romantico e misterioso conduce il lettore verso un finale che appare come un puzzle in cui tutti i dettagli, apparentemente privi di collegamento, vanno al loro posto! Certo, il ritmo in alcuni punti è abbastanza lento e l'episodio sulla spiaggia poteva essere tranquillamente eliminato, ma il modo in cui le vite di Dolly, Vivien e Jimmy si intrecciano sullo sfondo della seconda guerra mondiale confermano ancora una volta il grandissimo talento di questa scrittrice. Lo consiglio vivamente a chi ha ha voglia di immergersi in una storia intensa e commovente!

    said on 

  • 5

    in progressione dalla prima all'ultima pagina. Sorprendente !

    Non amo particolarmente il modo di scrivere di Kate Morton perchè ha un ritmo un po' troppo blando per i miei gusti (tanto per far capire, mi trovo molto più a mio "agio" con Connelly o Nesboe), ma a ...continue

    Non amo particolarmente il modo di scrivere di Kate Morton perchè ha un ritmo un po' troppo blando per i miei gusti (tanto per far capire, mi trovo molto più a mio "agio" con Connelly o Nesboe), ma a questo libro posso solo inchinarmi.
    I personaggi sembra di averli conosciuti di persona, tutti con lati positivi e negativi, estremamente realistici. Ma ciò che rende il libro veramente fantastico sono 2 cose :

    1 - la trama è strutturata a 2 livelli storici, gli anni attuali in cui un personaggio cerca di ricostruire gli eventi passati, ed appunto gli eventi passati (1941). Verrebbe da pensare che la ricostruzione storica nei tempi moderni possa essere avanti con gli avvenimenti per poi "spiegare" in modo completo l'accaduto, invece è un continuo alternarsi che non inficia minimamente nella trama generale, anzi, la rende originalissima.

    2 - la (leggera) suspance che aleggia fin dall'inizio progredisce gradualmente fino al colpo di scena finale.

    Avrei altro da scrivere, ma è meglio che lo leggiate !

    said on 

  • 3

    l'ombra del silenzio

    Si sa, i figli credono che i genitori siano supereroi eterni e senza passato. Eppure anche loro prima di diventare adulti sono stati ragazzi. Lo sa bene Laurel, una delle protagoniste di questo romanz ...continue

    Si sa, i figli credono che i genitori siano supereroi eterni e senza passato. Eppure anche loro prima di diventare adulti sono stati ragazzi. Lo sa bene Laurel, una delle protagoniste di questo romanzo che, tornata con le sorelle alla casa della sua infanzia per stare vicina alla madre ormai anziana, inizia a farsi domande sul passato della donna. E in particolare si chiede perchè si sia macchiata di un orribile delitto uccidendo un uomo dall'aspetto distinto. Da questo ricordo rimasto sepolto nel tempo prende avvio tutta la macchina narrativa. Alternando presente e passato l'autrice ci svela la storia dei personaggi principali: Vivien, Dorothy e Jimmy le cui vite si intrecciano durante la seconda guerra mondiale. Tra segreti e svolte inattese si arriva al colpo di scena finale dove ogni tessera del puzzle troverà il giusto incastro. E' il primo romanzo che leggo di questa autrice e nel complesso mi è piaciuto. Ammetto di aver faticato inizialmente ad entrare nella storia a causa del ritmo un po' lento della narrazione. Però non appena lo stile si è fatto più scorrevole e incalzante l'ho divorato. E il finale mi ha lasciata a bocca aperta!

    said on 

  • 3

    Me cansa un poco el estilo de la autora, más de medio libro yendo súper lento para acabarlo con prisas. El argumento en sí es interesante y el giro final inesperado.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    kindle: XVII gdl regaliamoci;

    THE SECRET KEEPER, 2012

    molto molto carino, non credo che l'avrei mai letto se non fosse uscito per il gdl, non conoscevo l'autrice e mi aspettavo tutta un'altra storia.
    Ho paura di essermi persa qual ...continue

    THE SECRET KEEPER, 2012

    molto molto carino, non credo che l'avrei mai letto se non fosse uscito per il gdl, non conoscevo l'autrice e mi aspettavo tutta un'altra storia.
    Ho paura di essermi persa qualche dettaglio nella foga, ma comunque alla fine ogni cosa viene chiarita.
    L'ho finito ieri sera sul divano con G che guardava le fiabe di SimsalaGrim e ogni tanto mi sbirciava il lettore per vedere dove ero arrivata :-)
    Quindi è una specie di giallo questo libro?
    C'è solo una cosa che non mi convince del tutto, l'espediente del ritrovamento della foto ricattatoria nella busta affrancata forse è un pochino debole, ma chi lo sa? nella vita può succedere di tutto...
    Mi sono piaciute tantissimo quelle famiglie, quelle fattorie piene di bambini.
    Jimmy anche mi è piaciuto tanto, fotografo figo gentiluomo.
    Il finale è stato veramente un colpo di scena, non ci avevo pensato (avevo fatto un sacco di congetture, anche che avessero fatto delle foto compromettenti per il lavoro di Jenkins), bello, emozionante.
    E il ciondolo, dolcissima immagine quella delle fotografie sovrapposte ♥
    Povera Vivien...
    Dolly è un personaggio molto particolare. Il dottor Rufus poi è stato piuttosto sleale nei suoi confronti, se non sbaglio ha contribuito anche lui alle sue illusioni sull'eredità durante i loro incontri è_é
    Comprensibile tuttavia la sua ossessione: giovane, sola, con alle spalle una famiglia "sbagliata"..
    C'è solo una cosa che non mi spiego.
    Se Vivien era "morta" e si nascondeva al marito, come ha fatto a lasciare la casa in eredità al papà di Jimmy?

    said on 

  • 3

    decisamente non mi ha conquistata, nonostante l'ultima parte sia sicuramente coinvolgente e il "colpo di scena" finale sorprendente.
    però l'ho trovato a tratti noioso, quasi "trascinato" in certe part ...continue

    decisamente non mi ha conquistata, nonostante l'ultima parte sia sicuramente coinvolgente e il "colpo di scena" finale sorprendente.
    però l'ho trovato a tratti noioso, quasi "trascinato" in certe parti e il ricorso (l'ennesimo di questa autrice) ai salti temporali della narrazione pretestuoso e in questo contesto non azzeccatissimo.
    Nel complesso carino, ma non credo lo consiglierei

    said on 

  • 4

    In una bellissima giornata nella campagna inglese del 1961 la famiglia Nicolson sta facendo un pic-nic vicino al fiume, l'unica assente è Laurel la figlia maggiore, che si trova sulla casa sull'albero ...continue

    In una bellissima giornata nella campagna inglese del 1961 la famiglia Nicolson sta facendo un pic-nic vicino al fiume, l'unica assente è Laurel la figlia maggiore, che si trova sulla casa sull'albero a fantasticare quando senza essere vista si ritrova testimone di un crimine, ha visto qualcosa che d'ora in poi sarà il suo segreto. Nel 2011 la madre di Laurel sta morendo, e lei si ritrova ad affrontare quel giorno del 1961, ha bisogno di scoprire i dettagli della storia che hanno portato a quel crimine, e per farlo deve immergersi in ricerche sui periodi della guerra a Londra, dove conoscerà la storia di Dorothy e Jimmy, dove conoscerà Vivien, e scoprirà così la storia di sua madre...
    La Morton scrive davvero bene, l'unico piccolo problema è che dissemina i pezzi del puzzle tra vari periodi storici e ci vuole un po' di attenzione per seguire tutto bene, ma poi quando arrivi al finale pensi: è geniale!! Avevo già letto altri suoi libri e con questo posso riconfermare che l'adoro! Mi piace come scrive, come incastra i vari eventi, come descrive i paesaggi, e adoro i personaggi. In questo libro c'e un pizzico di mistero, segreti di donne, c'è l'amore, c'è la passione e tutto nonostante la guerra. Un intreccio di eventi che fa stare col fiato sospeso fino alla fine del tutto inaspettata! Davvero un bel libro, un'autrice molto brava.

    said on 

Sorting by