El jardín olvidado

By

Publisher: Suma de Letras

4.3
(2055)

Language: Español | Number of Pages: 537 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , German , French , Chi traditional , Portuguese , Italian , Catalan , Polish , Dutch , Swedish

Isbn-10: 8483651564 | Isbn-13: 9788483651568 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Carlos Schroeder

Also available as: Hardcover , eBook , Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like El jardín olvidado ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Una niña desaparecida…Un terrible secreto…Una misteriosa herencia…Situaciones que tres generaciones de una familia tendrán que afrontar a lo largo de un siglo para poder descubrir la verdad que se oculta en su seno.
Sorting by
  • 4

    Mi è piaciuto moltissimo; una storia che a tratti mi ha sorpreso, a tratti un po' meno.. Ma nel complesso è stata toccante e commovente, soprattutto sul final.

    said on 

  • 5

    Scrivere una recensione su questo romanzo mi risulta davvero complicato. Non perché c’è poco da dire, ma al contrario perché sono tanti i piccoli dettagli che hanno reso questo libro uno dei miei pre ...continue

    Scrivere una recensione su questo romanzo mi risulta davvero complicato. Non perché c’è poco da dire, ma al contrario perché sono tanti i piccoli dettagli che hanno reso questo libro uno dei miei preferiti (se non il migliore in assoluto) che risulta impossibile riuscire ad elencarli tutti. Penso che in qualsiasi modo io possa parlarne non gli renderei giustizia e non potrei farvi provare le meravigliose emozioni che mi ha lasciato. Il giardino dei segreti riesce a stregare il lettore fin dalla prima pagina senza far assolutamente pesare la sua mole. Una storia ricca di misteri da svelare, intrecciata e particolarmente articolata, ricca di personaggi tutti ben descritti. L’autrice con la sua scrittura scorrevole ed elegante riesce a incantarvi totalmente, cura perfettamente l’ambientazione senza farvi stancare in lunghe e noiose descrizioni, e vi porterà a sentivi totalmente parte di quei luoghi, di quei giardini. Riesce benissimo a trasmettere le sensazioni provate dai personaggi cercando di farvi immedesimare e farvi amare o odiare ognuno di loro. Li imparerete a conoscere man mano che la narrazione prosegue e arriverete alla fine del libro che vi sembrerà di conoscerli da sempre e vi dispiacerà tantissimo doverli lasciare. Bellissimo anche l’idea dell’autrice di inserire brevi favole durante tutta la narrazione, favole che vi faranno sognare e per pochi attimi vi faranno tornare bambini e che in qualche modo si intrecceranno a tutto il mistero. La storia è come una grande puzzle, manca sempre il pezzo per osservarne l’immagine, e questo minuscolo tassello più volte non riuscirete a trovarlo anche staccando tutti i singoli pezzi ricominciando ad assemblarli da capo. Vi renderete presto conto che gli incastri fatti sono tutti illusori e che in realtà ci sono molti più pezzi da recuperare. È stupefacente come alla fine l’immagine va comparendo davanti i vostri occhi, era sempre stata li, ma non siete mai riusciti a vederla per quanto vicino ci siate passati. Eliza è in assoluto il personaggio che più ho amato, una ragazza che piano piano vedremo diventare donna, un personaggio ricco di valori, coraggio, un personaggio con cui imparerete a soffrire e a gioire. Da lettrice posso dire che probabilmente se dovessero chiedermi quale personaggio mi è più rimasto nel cuore di tutti i libri letti, la risposta sarebbe proprio Eliza! Come ultima cosa ci tengo a dire che andando avanti con la narrazione cominciavo a notare diverse somiglianze con “Il giardino segreto” di Burnett, un libro che da piccola mi affascinò tantissimo e che amato indescrivibilmente, tralasciai questa sensazione e proseguii con la lettura, dopo un po’ lessi che si stava per organizzare un party alla tenuta e che tra gli ospiti ci sarebbe stata la famosissima scrittrice Burnett. Sorrisi, ho apprezzato molto la sua comparsa, breve tratto della narrazione dove la vedremo interessarsi tantissimo al giardino tanto da esserne affascinata e probabilmente ispirata. La sensazione che affiora da tutto ciò è che è possibile che Kate Morton si sia ispirata a questo antico romanzo e abbia voluto rendere omaggio alla sua scrittrice. In ogni modo davvero incantevole, un romanzo che vi lascerà tanto. Consigliatissimo 5 stelline.

    said on 

  • 4

    Incastri perfetti

    Un segreto che coinvolge più generazioni, un’anziana signora alla ricerca delle sue origini e la nipote che, dopo la sua morte, tenta di portare a termine ciò che lei aveva iniziato. La trama del best ...continue

    Un segreto che coinvolge più generazioni, un’anziana signora alla ricerca delle sue origini e la nipote che, dopo la sua morte, tenta di portare a termine ciò che lei aveva iniziato. La trama del bestseller della Morton non ha nulla di eccezionale, quel che invece è particolare è l’organizzazione narrativa dell’intreccio: la storia, infatti, è spalmata su più generazioni, e i punti di vista attraverso i quali viene raccontata sono molteplici. Si parte con il racconto in prima persona di una bambina, Nell, che si ritrova da sola a bordo di un transatlantico, ai primi del Novecento; la storia prosegue ambientata in un paesino dell’Australia, molti anni dopo, poi fa un altro salto temporale per tornare, a più riprese, nel Novecento. Così a dirsi potrebbe sembrare difficile da seguire, ma non lo è per nulla, perché viene rispettata la concatenazione logica degli eventi e il lettore si avvicina alla verità in parte grazie alle scoperte della nipote di Nell negli anni Duemila, in parte attraverso le ricerche della stessa Nell, trent'anni prima, e in parte seguendo direttamente il dipanarsi delle vicende nei primi del Novecento. Un romanzo perfettamente congegnato e orchestrato insomma, che non tralascia di indagare le dinamiche di relazione familiare e di amicizia dei suoi protagonisti. Potenti le atmosfere evocate, in particolare l’ambiente del giardino, allo stesso tempo rassicurante ed ambiguo: senza dubbio il romanzo colpisce nel segno anche grazie all'alone di mistero e di maledizione di cui è pervaso.

    said on 

  • 3

    Bel libro, godibile e ben scritto. Molto migliore la parte vittoriana di quella attuale dove la storia d'amore della protagonista è tirata un po' per i capelli a parer mio. La storia di Eliza e di sua ...continue

    Bel libro, godibile e ben scritto. Molto migliore la parte vittoriana di quella attuale dove la storia d'amore della protagonista è tirata un po' per i capelli a parer mio. La storia di Eliza e di sua cugina è davvero molto più vivida, si sente il puzzo di Londra, la disperazione dello zio, la grettezza della zia, la sottile morbosità che lega le due cugine ed il di lei marito in quell'involontario triangolo. Consigliato.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Bel libro, godibile e ben scritto. Molto migliore la parte vittoriana di quella attuale dove la storia d'amore della protagonista è tirata un po' per i capelli a parer mio. La storia di Eliza e di sua ...continue

    Bel libro, godibile e ben scritto. Molto migliore la parte vittoriana di quella attuale dove la storia d'amore della protagonista è tirata un po' per i capelli a parer mio. La storia di Eliza e di sua cugina è davvero molto più vivida, si sente il puzzo di Londra, la disperazione dello zio, la grettezza della zia, la sottile morbosità che lega le due cugine ed il di lei marito in quell'involontario triangolo. Consigliato.

    said on 

  • 4

    La novela es una mezcla de misterio, fantasía y cuento de hadas. Comienza cuando en vísperas de la primera guerra mundial ,1913, una niña es abandonada en Londres
    en un barco que se dirige a Australi ...continue

    La novela es una mezcla de misterio, fantasía y cuento de hadas. Comienza cuando en vísperas de la primera guerra mundial ,1913, una niña es abandonada en Londres
    en un barco que se dirige a Australia. Allá es recogida por una familia que la adopta como suya llamándola Nell. Cuando Nell cumple 21 años le desvelan la verdad y ella emprende la búsqueda de su origen. Tres generaciones se retratan en esta búsqueda, Eliza, Nell y Casandra abarcando dos siglos en el tiempo y dos lugares: Inglaterra y Australia .Esta mezcla de tiempos y lugares produce a veces confusiones en el lector además se intercalan otros personajes secundarios con sus historias y la trama se alarga y retuerce , el misterio va en aumento y la intriga engancha al lector. Es acertado el retrato psicológico de los protagonistas y las descripciones paisajísticas son bellas. La prosa es sencilla , limpia y correcta , gustará a todos ,incluso el final que parece rocambolesco se suaviza con color de rosa .
    Valencia 7 Diciembre 2011-12-07
    Corta: Celia Giménez

    said on 

  • 3

    si fa presto a dire vittoriano

    molti vogliono scrivere un romanzo "vittoriano" ,nessuno ci è ovviamente mai riuscito bene come gli scrittori vittoriani stessi.
    Forse potrei fare un'eccezione per la byatt di possessione che è una st ...continue

    molti vogliono scrivere un romanzo "vittoriano" ,nessuno ci è ovviamente mai riuscito bene come gli scrittori vittoriani stessi.
    Forse potrei fare un'eccezione per la byatt di possessione che è una studiosa attenta e meticolosa e riesce a descrivere bene i dettagli di un'epoca .La morton è anche brava nel gestire una trama complessa ma la descrizione del periodo è un pò superficiale ed i segreti non sono poi così inconfessabili.
    Insomma lettura gradevole ma Collins o la stessa Hodgson Burnett che ha una piccola parte nel libro è un'altra cosa!

    said on 

  • 4

    Bella scoperta!

    Inizio col dire che amo i libri grossi. Non sapendone il motivo, mi attirano anche in quei momenti in cui cerco libricini leggeri da portare comodamente in borsa.
    Così dopo svariati mesi dal suo arriv ...continue

    Inizio col dire che amo i libri grossi. Non sapendone il motivo, mi attirano anche in quei momenti in cui cerco libricini leggeri da portare comodamente in borsa.
    Così dopo svariati mesi dal suo arrivo, finalmente l'ho letto. E non sono rimasta delusa.
    Diciamo che è una storia di donne; donne di 3 generazioni diverse, unite da un legame di parentela, ma che non sanno niente l'una dell'altra. C'è un grande mistero familiare che deve essere svelato e per essere svelato si deve attraversare circa un secolo di storia.
    Le protagoniste, non sono donnicciole frivole alle prese con problemucci sentimentali o in cerca di una carriera che non decolla, no queste sono donne vere: Cassandra è triste, Nell è incazzata ed Eliza ha le palle.
    Per questo lo consiglio: perché è avvicente, perché è bello e perché tutto gira intorno ad un giardino segreto, ad Cottage inglese vicino al mare e intorno ad un mistero che trova la sua motivazioni nell'amore.

    said on 

  • 3

    Davvero un bel libro, non ho dato più stelle perchè tutto sommato la storia era prevedibile, ma l'autrice del libro è comunque riuscita a stregarmi e tenermi incollata a queste pagine. Più che grandi ...continue

    Davvero un bel libro, non ho dato più stelle perchè tutto sommato la storia era prevedibile, ma l'autrice del libro è comunque riuscita a stregarmi e tenermi incollata a queste pagine. Più che grandi misteri, troverete il racconto delle emozioni umane!

    said on 

  • 5

    Una caligrafía desbordante que llamaría la atención, y al final, copiosos besos. Del tipo que se daban con facilidad, cicatrices sobre un renglón de escritura tras otro.

    said on 

Sorting by