El juego de Gerald

By

Publisher: Circulo de Lectores

3.5
(3832)

Language: Español | Number of Pages: 400 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , French , Italian , German , Dutch , Portuguese , Polish , Czech , Russian , Greek

Isbn-10: 8422645939 | Isbn-13: 9788422645931 | Publish date: 

Translator: María Vidal

Also available as: Paperback , Mass Market Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Horror , Mystery & Thrillers

Do you like El juego de Gerald ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Una mujer semidesnuda y esposada a la cabecera de la cama. Su marido yace a los pies de la misma, muerto. Una casa aislada que ronda un perro hambriento y un desquiciado que profana tumbas...
Pero no son los únicos monstruos que ha de temer la mujer; tampoco están lejos los propios fantasmas de su pasado que vendrán a visitarla inmisericordes...
Sorting by
  • 5

    Fantastico King, come al solito

    La bellezza di questo romanzo sta nel finale, quando il cerchio di tutta la storia si chiude e lo fa in maniera davvero egregia. Peccato per la parte centrale, che potrebbe risultare un po' noiosa dop ...continue

    La bellezza di questo romanzo sta nel finale, quando il cerchio di tutta la storia si chiude e lo fa in maniera davvero egregia. Peccato per la parte centrale, che potrebbe risultare un po' noiosa dopo i magnifici primi capitoli (in effetti la primissima volta lo abbandonai, ma che errore!). Un King d'annata, favoloso e spettacolare, come al solito. Ti voglio bene, Zio!

    said on 

  • 5

    Un romanzo praticamente al 90% ambientato in una stanza, dove la protagonista è imprigionata al letto da due manette ma con la mente libera per ricordare......quello che non vuole. Per il resto, poi, ...continue

    Un romanzo praticamente al 90% ambientato in una stanza, dove la protagonista è imprigionata al letto da due manette ma con la mente libera per ricordare......quello che non vuole. Per il resto, poi, è il caso a tessere la trama. Bellissimo

    said on 

  • 3

    Poteva uscirne un capolavoro e invece il gioco di gerald si ferma a metà strada. L'idea davvero intrigante che sta alla base del romanzo (una moglie bloccata da due paia di manette alla testiera di un ...continue

    Poteva uscirne un capolavoro e invece il gioco di gerald si ferma a metà strada. L'idea davvero intrigante che sta alla base del romanzo (una moglie bloccata da due paia di manette alla testiera di un letto) è però anche il suo punto debole perché, dato lo spazio fisico e narrativo angusto, costringe King a ricorrere troppo spesso alla dimensione onirica (un sogno ci sta, due pure, il terzo no) e a continui flashback che alla fin fine son tutti uguali.
    Romanzo troppo lungo, prolisso e forse più che romanzo lo considero un curioso esperimento narrativo riuscito solo a metà. Peccato.

    said on 

  • 2

    Che delusione, sconsigliato.

    Pensavo si trattasse di un libro che ti inchiodasse alle pagine, al limite della paura e del raccapricciante ma non è stato nulla di tutto ciò, anzi spesso noioso.
    Sconsigliato

    said on 

  • 4

    Una de la novelas clásicas de Stephen King que me faltaba por leer. El argumento en principio es apasionante, una pareja e una cabaña perdida en un lago empieza un juego sexual que acaba con la mujer ...continue

    Una de la novelas clásicas de Stephen King que me faltaba por leer. El argumento en principio es apasionante, una pareja e una cabaña perdida en un lago empieza un juego sexual que acaba con la mujer esposada a los barrotes de la cama y el marido muerto de un infarto, obviamente las llaves de las esposas están lejos del alcance de la mujer.

    A partir de ahí se desarrolla la trama. King es un maestro del suspense, no obstante esta novela tiene altibajos y es que es difícil mantener la tensión a lo largo de tantas páginas, un poco más corta hubiera resultado mejor. No obstante el conjunto es interesante, los recuerdos de la protagonista, los esfuerzos que hace para liberarse, la atmósfera opresora, losa límites de la resistencia humana, está bien trazada y los personajes son complejos y creíbles.

    Tiene conexiones con otra de sus novelas Dolores Clairbone.

    said on 

  • 2

    Tra i tanti King letti, questo è uno di quelli che mi è piaciuto di meno.
    Uno zuppone introspettivo in cui galleggiano brandelli di trama inverosimile.
    Ma sia chiaro che ho apprezzato l'introspezione. ...continue

    Tra i tanti King letti, questo è uno di quelli che mi è piaciuto di meno.
    Uno zuppone introspettivo in cui galleggiano brandelli di trama inverosimile.
    Ma sia chiaro che ho apprezzato l'introspezione. E' che ho bocciato tutto il resto.

    said on 

  • 4

    lei legata al letto
    lui si avvicina perchè ha voglia di fare all'amore
    lei lo spinge
    A lui viene un coccolone e muore ... un finale alternativo alle 50 sfumature ahahah

    a parte gli scherzi , libro da ...continue

    lei legata al letto
    lui si avvicina perchè ha voglia di fare all'amore
    lei lo spinge
    A lui viene un coccolone e muore ... un finale alternativo alle 50 sfumature ahahah

    a parte gli scherzi , libro da 4 e non 5 stelle perché il finale non mi ha del tutto convinto ..si è pero un pochino ; una camera da letto , delle manette , due protagonisti , un cane ... King riesce con questi pochi elementi a fare una storia ad alto livello d'ansia e a tenerti incollato alle pagine
    un genio
    leggetelo

    said on 

  • 4

    Ho trovato l'idea originale e ben sviluppata. Come per 'La zona morta', anche questo non si limita al solo romanzo horror. Nel senso, l'elemento horror c'è, ma è anche un romanzo psicologico. Infatti ...continue

    Ho trovato l'idea originale e ben sviluppata. Come per 'La zona morta', anche questo non si limita al solo romanzo horror. Nel senso, l'elemento horror c'è, ma è anche un romanzo psicologico. Infatti la paura viene scatenata da dentro, non da fuori: la paura di rimanere 'incatenata' non solo alle manette, ma anche ai ricordi. Mi è piaciuta anche come piano piano si arriva a scoprire di più il personaggio di Jessie, solo nelle ultime pagine il personaggio è perfettamente delineato.

    said on 

  • 3

    Un romanzo dalle premesse intriganti che però si va a perdere lungo la narrazione facendosi spesso lento e noioso. Non mancano gli sprizzi alla King, con le sue atmosfere cupe ma affascinanti e i suoi ...continue

    Un romanzo dalle premesse intriganti che però si va a perdere lungo la narrazione facendosi spesso lento e noioso. Non mancano gli sprizzi alla King, con le sue atmosfere cupe ma affascinanti e i suoi personaggi complessi e angosciati. Diciamo che di certo, di tutti i libri letti del Re, questo non è entrato a far parte dei miei preferiti, non brutto, ma una lettura piuttosto piatta.

    said on 

  • 4

    "Quasi sempre alla luce del giorno la gente è al sicuro da spettri e mostri e morti viventi e ne è normalmente al sicuro di notte, quando si è in compagnia di altre persone, ma quando si è soli nel buio, non c’è più niente da fare.

    Uomini e donne soli nel buio sono come porte aperte, Jessie, e se gridano o invocano aiuto, chi sa quali orribili creature risponderanno? Chi sa che cosa hanno visto certi uomini e certe donne nell’or ...continue

    Uomini e donne soli nel buio sono come porte aperte, Jessie, e se gridano o invocano aiuto, chi sa quali orribili creature risponderanno? Chi sa che cosa hanno visto certi uomini e certe donne nell’ora della loro morte solitaria? E’ così difficile credere che alcuni di loro siano morti di paura, quali che siano le parole scritte sui loro certificati di decesso?"

    Ennesimo libro del Re ed ennesima ottima lettura. "Il gioco di Gerald" è un thriller claustrofobico, in cui reale ed irreale, follia e soprannaturale si intrecciano per dare vita ad una storia originale e ben congegnata. L'alternanza della tensione del presente con l'introspezione dei flashback del passato della protagonista, rendono la lettura nello stesso tempo piacevole ed inquietante. Per ora King non mi ha mai deluso, quindi che si faccia sotto il prossimo romanzo: lo attendo con ansia.

    said on 

Sorting by