Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El ladrón del rayo

Percy Jackson y los dioses del Olimpo I

By

Publisher: Salamandra

4.0
(3096)

Language:Español | Number of Pages: 283 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) English , German , Chi traditional , Portuguese , Italian , Dutch , French , Indonesian , Czech

Isbn-10: 849838236X | Isbn-13: 9788498382365 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Hardcover , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like El ladrón del rayo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
¿Qué pasaría si un día descubres que, en realidad, eres hijo de un dios griego que debe cumplir una misión secreta? Pues eso es lo que le sucede a Percy Jackson, que a partir de ese momento se dispone a vivir los acontecimientos más emocionantes de su vida. Expulsado de seis colegios, Percy padece dislexia y dificultades para concentrarse, o al menos ésa es la versión oficial. Objeto de burlas por inventarse historias fantásticas, ni siquiera él mismo acaba de creérselas hasta el día que los dioses del Olimpo le revelan la verdad: Percy es nada menos que un semidiós, es decir, el hijo de un dios y una mortal. Y como tal ha de descubrir quién ha robado el rayo de Zeus y así evitar que estalle una guerra entre los dioses. Para cumplir la misión contará con la ayuda de sus amigos Grover, un joven sátiro, y Annabeth, hija de la sabia Atenea. El ladrón del rayo da comienzo a una apasionante serie de aventuras sobre un mundo secreto, el mundo que los antiguos dioses griegos han recreado a nuestro alrededor en pleno siglo XXI
Sorting by
  • 4

    Percy Jackson è uno di quei libri che avrei voluto leggere da ragazzina, per il semplice fatto che prima ero molto meno pignola e probabilmente me lo sarei goduto ancora di più, arrivando alle cinque stelline. Ciò non vuol dire che non mi sia piaciuto, anzi, mi aspettavo qualcosa di molto più inf ...continue

    Percy Jackson è uno di quei libri che avrei voluto leggere da ragazzina, per il semplice fatto che prima ero molto meno pignola e probabilmente me lo sarei goduto ancora di più, arrivando alle cinque stelline. Ciò non vuol dire che non mi sia piaciuto, anzi, mi aspettavo qualcosa di molto più infantile e invece non lo è stato. Semplicemente credo che non ritroverò mai quell'atmosfera che mi ha regalato Harry Potter, quando iniziai a leggerlo a 9 anni, quando ho trovato qualcosa che andava ben oltre un romanzo. Vorrei essere nata più tardi solo per aver iniziato a leggere questa saga prima, perché alcune emozioni non saranno mai intense come quando eri un bambino.

    Chiaramente il libro mi è piaciuto e non mi aspettavo nemmeno così tanto. Il romanzo è divertente. Percy è divertente e il suo sarcasmo si nota fin dalla prima pagina. Alcuni suoi pensieri e botta e risposta con gli amici e con gli dei sono veramente carini. Mi piace il suo modo di essere impertinente, non è strafottente e nemmeno un ragazzo che si dà arie, è semplicemente se stesso. Ha quella classica aria da eroe destinato a grandi cose, messo nell'angolo dai bulli, ma che sa farsi rispettare. In quale altro libro posso trovare un Poseidone in camicia hawaiana? O Cerbero che adora giocare con la pallina? Mi piace l'idea dei miti greci, e forse è un bene che la mia conoscenza della mitologia greca sia dovuta sopratutto a Pollon, così da non fare troppo la pignola se qualcosa è diverso. Anche se è logico che è un romanzo e Rick Riordan può interpretare come vuole tutte queste nozioni. Quello di Percy è il classico "viaggio dell'eroe" che continuerà anche negli altri romanzi.
    Non mi è piaciuto il fatto che, da un certo punto del romanzo, Percy e i suoi compagni affrontano vari ostacoli uno dopo l'altro, ostacoli che troveranno nella strada della loro impresa. È stato tutto molto divertente, però questo ritmo così incalzante l'ho trovato poco realistico, anche perché era ormai chiaro che, ogni persona incontrata nel loro cammino, sarebbe stata un nemico. Il libro è partito bene e si perso un po' in questa parte, che mi è piaciuta meno, anche se si è ripreso nel finale.
    Sono curiosa di vedere quale sarà il destino di Percy e di intraprendere questo viaggio con lui.

    said on 

  • 5

    Fantasy review dei miti Greci. Mi piace!

    Da tanto tempo mi chiedevo "Troverò mai un fantasy che mi farà staccare dal leggere l'intramontabile Harry Potter?". Con questo libro ho avuto la risposta.
    Questo primo capitolo di Percy Jackson è l'intro alla storia del semidio Perseus Jackson, dodicenne apparentemente dislessico e turbole ...continue

    Da tanto tempo mi chiedevo "Troverò mai un fantasy che mi farà staccare dal leggere l'intramontabile Harry Potter?". Con questo libro ho avuto la risposta.
    Questo primo capitolo di Percy Jackson è l'intro alla storia del semidio Perseus Jackson, dodicenne apparentemente dislessico e turbolento nel mondo dei mezzosangue.
    Scopriremo tutto il percorso del ragazzo, dallo svelare il mistero delle sue disavventure scolastiche e non, all'introduzione della Collina Mezzosangue (con tutti i suoi personaggi), alle imprese ed inoltre a rivivere i miti Greci in chiave urban-moderna direi.

    Io l'ho trovato davvero facile da leggere, ti invoglia a proseguire la storia (ed infatti prevedo di leggere tutti gli altri sequel); vi è anche molto umorismo, dettato perlopiù dal racconto in prima persona di Percy stesso (umorismo e sarcasmo percepibili sin dalle prime pagine).
    Ammetto, come altri han fatto prima di me, che le similitudini col maghetto della Rowling ci sono... a partire dai 3 ragazzini che partono per le imprese (la cervellona Annabeth, il satiro buono ma un po' rimbambito e poi il nostro temerario e sfacciato Percy); poi le varie "case" in cui vengono smistati, a seconda di chi sia il genitore dio; il titano maligno "morto e sepolto"... ma pur sempre in agguato e pronto a ritornare; la Malfoy al femminile. Eccetera.
    Eppure... posso confermare che, finora, queste somiglianze non alterano la percezione di tutta la storia nè ogni singolo personaggio ed il suo background.

    Lo consiglio a coloro che come me cercano una nuova saga fantasy, simile ad Harry Potter, che riesca a trascinare in questo (letteralmente) "mitico" mondo; sia che siate dodicenni, sia che siate universitari o pensionati insomma.

    said on 

  • 2

    Una mezza delusione. Non è che mi aspettassi un capolavoro, ma mai avrei pensato fosse così infantile e scialbo. Il film è più caruccio. E' stata una lettura leggera durante il viaggio in treno Roma-Napoli, quindi il suo ruolo l'ha svolto; e questa edizione da 5 euro mi ha evitato di comprare il ...continue

    Una mezza delusione. Non è che mi aspettassi un capolavoro, ma mai avrei pensato fosse così infantile e scialbo. Il film è più caruccio. E' stata una lettura leggera durante il viaggio in treno Roma-Napoli, quindi il suo ruolo l'ha svolto; e questa edizione da 5 euro mi ha evitato di comprare il box da 5 libri in inglese (nonché di comprare i volumi successivi in italiano!)

    said on 

  • 5

    Non pensavo che questo libro mi avrebbe preso più di tanto, soprattutto per il fatto che è indirizzato a un'età di 13/14 anni, invece l'ho adorato.
    Da tempo cercavo un libro che mettesse su carta i miti greci, e, finalmente, l'ho trovato; non mi ha per niente disturbato il fatto che la stor ...continue

    Non pensavo che questo libro mi avrebbe preso più di tanto, soprattutto per il fatto che è indirizzato a un'età di 13/14 anni, invece l'ho adorato.
    Da tempo cercavo un libro che mettesse su carta i miti greci, e, finalmente, l'ho trovato; non mi ha per niente disturbato il fatto che la storia si svolga ai nostri tempi, anzi, ritengo che sia una scelta innovativa e azzeccata da parte dell'autore, che permette al lettore di avvicinarsi di più a questo antico, ma allo stesso tempo moderno, mondo mitologico; a ciò si aggiunge tanta avventura e colpi di scena avvincenti che ti lasciano di stucco.
    Continuerò sicuramente la serie.

    said on 

  • 3

    Non male questa versione Antica Grecia di Harry Potter; paradossalmente c'è un tono meno epico e più spigliato rispetto ai romanzi del mago più amato/odiato di sempre. Riordan non ha certo scritto un fantasy di altissimo livello, però Il ladro di fulmini scorre veloce e sicuro senza troppe ...continue

    Non male questa versione Antica Grecia di Harry Potter; paradossalmente c'è un tono meno epico e più spigliato rispetto ai romanzi del mago più amato/odiato di sempre. Riordan non ha certo scritto un fantasy di altissimo livello, però Il ladro di fulmini scorre veloce e sicuro senza troppe masturbazioni mentali (vero signora Rowling?) e con pochissime pagine di troppo. Asciutto, divertente e piacevole da leggere.

    said on 

  • 4

    Nonostante per il tipo di scrittura è consigliata un età di 13-14 anni, io ho adorato questo libro.
    Ti fa entrare nel mondo dei miti greci e te li fa vedere sotto un altro aspetto!
    Mi è piaciuto troppo , andrò avanti con gli altri sicuramente!

    said on 

  • 0

    Per ora lo abbandono, magari un giorno lo riprenderò in mano, ma adesso come adesso non è il mio genere e non mi aggrada il menefreghismo di Percy.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Cosa succederebbe se gli dei della mitologia classica non fossero solo un mito ma fossero ben reali? E se generassero figli con i mortali, come detto nell'antichità?
    Il libro inserisce gli elementi della mitologia che tutti conosciamo (mostri, titani, spade, scudi) nel mondo attuale; i carr ...continue

    Cosa succederebbe se gli dei della mitologia classica non fossero solo un mito ma fossero ben reali? E se generassero figli con i mortali, come detto nell'antichità?
    Il libro inserisce gli elementi della mitologia che tutti conosciamo (mostri, titani, spade, scudi) nel mondo attuale; i carri sono diventi auto o moto, le spade sono diventate penne, gli eroi si spostano in aereo e mangiano nei fast food.
    Atmosfera genericamente ben ricreata e affascinante. Il libro non ha una forma stilistica particolarmente elaborata, ma è gradevole e scorrevole; i personaggi hanno spessore e interagiscono in maniera abbastanza realistica, la trama è ben costruita e nell'insieme regge.
    Rispetto al film che ne hanno ricavato è decisamente molto più profondo e tocca anche il sentire molto umano dei personaggi, dando maggiore spessore alla vicenda.

    said on 

Sorting by