Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El lenguaje de las flores

By

Publisher: Salamandra

3.9
(4966)

Language:Español | Number of Pages: 352 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , Chi traditional , Portuguese , Dutch , German , French , Catalan , Polish

Isbn-10: 8498384206 | Isbn-13: 9788498384208 | Publish date:  | Edition 1

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like El lenguaje de las flores ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Inspirándose en el sofisticado código que la sociedad victoriana utilizaba para expresar sentimientos por medio de las flores, Vanessa Diffenbaugh narra el viaje emocional de una joven californiana que, marcada por una dolorosa historia personal, encuentra en este peculiar lenguaje el medio para recuperar su capacidad de confiar y amar a sus semejantes.
A los dieciocho años, tras una vida entrando y saliendo de numerosos hogares de acogida y pisos tutelados, Victoria Jones está obligada a emanciparse por ley. Se ha convertido en una joven introvertida y arisca, y sólo en su pasión por las flores se vislumbra un camino de salvación. Finalmente, tras encontrar trabajo en una floristería, se cruza con un joven a quien conoció diez años antes, durante la época en que vivió en casa de Elizabeth, una madre de acogida que le enseñó el lenguaje de las flores.
Constreñida por unas normas de conducta que reprobaban la exhibición de las emociones, la sociedad victoriana encontró un medio discreto y eficaz con que comunicar los sentimientos. El lenguaje victoriano de las flores se basó en el libro Le Langage des Fleurs, de Charlotte de Latour, un compendio de la simbología de las flores que su autora recogió en la poesía, la mitología antigua e incluso la medicina. Nació así la floriografía, y entre 1830 y 1880 se publicaron centenares de diccionarios de flores en Europa y América.
Sorting by
  • 3

    Un fiore per comunicare l'incomunicabile

    Un percorso di crescita, di maturazione, di maternità, di perdono e di amore. Questo percorso è, nel libro di Vanessa Diffenbaugh, ciò che la protagonista Vittoria dovrà portare a termine. Un compito ...continue

    Un percorso di crescita, di maturazione, di maternità, di perdono e di amore. Questo percorso è, nel libro di Vanessa Diffenbaugh, ciò che la protagonista Vittoria dovrà portare a termine. Un compito arduo per una ragazzina senza radici, affidata a decine di famiglie differenti, una ragazzina che odia più di ogni altra cosa il contatto fisico. Vittoria non ama le persone e le persone non amano lei che fa di tutto per rendersi insopportabile. Nel corso della storia riuscirà a toccare il cuore di alcuni che le vorranno davvero bene. Tutte queste persone hanno in comune l'amore per i fiori e la conoscenza del loro significato. Quello del linguaggio dei fiori è un linguaggio che risale all'età vittoriana (come ci dice l'autrice stessa), è un linguaggio ormai dimenticato da tutti, ma che permette a Vittoria di comunicare attraverso i muri che ha innalzato intorno alla sua anima e di raggiungere gli altri, ma solo coloro che sono in grado di capire. In fondo tutti siamo come Vittoria, riusciamo a comunicare solo con i nostri simili e utilizzando un linguaggio comune. Anche noi dovremmo, ora più che mai, ampliare i nostri orizzonti, imparare nuovi linguaggi, trovare un ponte per comunicare col "diverso" da noi. Solo questo ci permetterà di superare la nostra reticenza al contatto fisico e arrivare a toccare con mano quella che è la vera vita umana.
    P.S. Apprezzabile lo sforzo dell'autrice di dare una versione univoca, dettagliata e moderna del linguaggio dei fiori.

    said on 

  • 3

    Cardo e muschio

    Victoria è un cardo perché fin dalla nascita non è mai stata amata. E quindi non si sente in grado di amare. Fugge da tutto e da tutti. Il suo rifugio e il suo linguaggio sono i fiori. Solo Grant che ...continue

    Victoria è un cardo perché fin dalla nascita non è mai stata amata. E quindi non si sente in grado di amare. Fugge da tutto e da tutti. Il suo rifugio e il suo linguaggio sono i fiori. Solo Grant che sa parlare quella stessa lingua le insegnerà che anche chi non ha radici, come il muschio, può amare ed essere amata. Storia un po triste ma bella!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    finito in un giorno!

    credevo di trovare troppa sdolcinatezza o persino frivolezza (non so perché). la trama invece non solo mi ha catturata, ma mi ha proprio sorpresa: sorellanza, incomprensioni, maternità, dialogo... un ...continue

    credevo di trovare troppa sdolcinatezza o persino frivolezza (non so perché). la trama invece non solo mi ha catturata, ma mi ha proprio sorpresa: sorellanza, incomprensioni, maternità, dialogo... un bellissimo romanzo di formazione!

    said on 

  • 4

    Coinvolgente

    Un romanzo delicato come i fiori.
    Victoria è una ragazza con molti problemi, ha paura di tutto e, soprattutto, del contatto fisico. Abbandonata alla nascita, passa tutta la sua infanzia da una famigli ...continue

    Un romanzo delicato come i fiori.
    Victoria è una ragazza con molti problemi, ha paura di tutto e, soprattutto, del contatto fisico. Abbandonata alla nascita, passa tutta la sua infanzia da una famiglia affidataria all’altra, cambiando una comunità dopo l'altra fino al giorno del suo diciottesimo compleanno,quando decide per la fuga.Non riesce ad amare e a lasciarsi amare e, alla compagnia della gente, preferisce la compagnia delle piante. ma grazie ai fiori riesce ad aprirsi e a stabilire attraverso ognuno di essi un contatto col mondo perché ogni fiore ha un significato preciso, un linguaggio appunto.
    Splendida la figura di Elizabeth, che le farà da madre e che le trasmetterà la passione per i fiori e per la vita. bella anche la figura di Grant, l'uomo che la renderà madre e di Renata, suo datore di lavoro e vera amica.
    Ben scritto, scorrevole, appassionante. Unico neo: i capitoli di flashback, troppo ordinati e schematizzati.

    said on 

  • 5

    Una rosa è una rosa è una rosa

    E' la storia di Victoria, che abbandonata alla nascita, passa la sua infanzia di casa in casa in una spirale di genitori affidatari. Questo la farà crescere con la convinzione di esser sbagliata e che ...continue

    E' la storia di Victoria, che abbandonata alla nascita, passa la sua infanzia di casa in casa in una spirale di genitori affidatari. Questo la farà crescere con la convinzione di esser sbagliata e che nessuno potrà mai amarla, fino al suo incontro con Elizabeth la donna che la amerà come una figlia e che le trasmetterà la sua passione per i fiori spiegandole come curarli come cercarli e sopratutto il loro linguaggio segreto.Ossia ogni fiore ha un significato ben preciso e che " una rosa, è una rosa, è una rosa ". Grazie al suo amore per i fiori smetterà di fare una vita da barbona e inizierà con successo a fare la fioraia. Questo libro è una grande storia d'amore, l'amore tormentato di una madre e di una figlia, l'amore di un uomo che ha saputo aspettare, l'amore incondizionato di una bambina e soprattutto la storia di Victoria la ragazza che non sapeva amare...Cinque stelline per la dolcezza e allo stesso tempo la profondità con cui l'autrice tratta un argomento molto importante come quello degli affidi e delle adozioni.

    said on 

  • 4

    Il linguaggio dei fiori

    Lo stile della scrittrice mi piace ...molto scorrevole e le pagine si leggono con piacere ed il tempo passa senza accorgersene.
    E' una storia profonda e dolorosa quella di Victoria, che trascorre la s ...continue

    Lo stile della scrittrice mi piace ...molto scorrevole e le pagine si leggono con piacere ed il tempo passa senza accorgersene.
    E' una storia profonda e dolorosa quella di Victoria, che trascorre la sua infanzia ed adolescenza tra un abbandono e l'altro che genera in lei paure e difficoltà di comunicazione, fin quando incontra Elizabeth, l'unica donna che ha cercato di comunicare con lei, di comprenderla.
    Le insegna il linguaggio dei fiori, il loro segreto e grazie a cio' Victoria riesce a comunicare con il prossimo ed a sentrisi utile a qualcuno e a sea ricredere un po in se stessa. E' grazie ai fiori che conosce il suo Grant che, come lei, apprezza il significato dei fiori. Ma ha bisogno di tempo per imparare ad amare. Una serie di eventi, tra cui la nascita della figlia, la trovano impreparata e lei conosce solo la fuga quando non comprende come gestire gli eventi e ne ha paura. Ma l'amore alla fine l'aiuta a crescere ed a ritrovare gli affeti che sembravano perduti.
    Un bellissimo libro da leggere.
    Incapace di accettare il contatto fisico

    said on 

  • 4

    delicato e commovente

    Delicato e commovente, questo personaggio all'apparenza duro ed inavvicinabile, ma dentro di sè ha questa bambina ferita che cerca soltanto amore, sono un inguaribile romantica ed adoro le belle stori ...continue

    Delicato e commovente, questo personaggio all'apparenza duro ed inavvicinabile, ma dentro di sè ha questa bambina ferita che cerca soltanto amore, sono un inguaribile romantica ed adoro le belle storie, la delicatezza della narrazione e dei contenuti, mi ha letteralmente conquistata.

    said on 

  • 3

    Ingenuo

    Prendi 18 anni di sfiga ( certo che un po' te la sei voluta) e poi bilanciala con un anno e mezzo di fortuna che ti garantirà, denaro, successo, fama, amore, affetto, casa in centro, casa in campagna, ...continue

    Prendi 18 anni di sfiga ( certo che un po' te la sei voluta) e poi bilanciala con un anno e mezzo di fortuna che ti garantirà, denaro, successo, fama, amore, affetto, casa in centro, casa in campagna, per il resto della vita, ecco sostanzialmente il libro è questo.

    Piacevole comunque la lettura.

    5.5/10

    said on 

Sorting by