Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El lenguaje de las flores

By

Publisher: Salamandra

3.9
(4859)

Language:Español | Number of Pages: 352 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , Chi traditional , Portuguese , Dutch , German , French

Isbn-10: 8498384206 | Isbn-13: 9788498384208 | Publish date:  | Edition 1

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like El lenguaje de las flores ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Inspirándose en el sofisticado código que la sociedad victoriana utilizaba para expresar sentimientos por medio de las flores, Vanessa Diffenbaugh narra el viaje emocional de una joven californiana que, marcada por una dolorosa historia personal, encuentra en este peculiar lenguaje el medio para recuperar su capacidad de confiar y amar a sus semejantes.
A los dieciocho años, tras una vida entrando y saliendo de numerosos hogares de acogida y pisos tutelados, Victoria Jones está obligada a emanciparse por ley. Se ha convertido en una joven introvertida y arisca, y sólo en su pasión por las flores se vislumbra un camino de salvación. Finalmente, tras encontrar trabajo en una floristería, se cruza con un joven a quien conoció diez años antes, durante la época en que vivió en casa de Elizabeth, una madre de acogida que le enseñó el lenguaje de las flores.
Constreñida por unas normas de conducta que reprobaban la exhibición de las emociones, la sociedad victoriana encontró un medio discreto y eficaz con que comunicar los sentimientos. El lenguaje victoriano de las flores se basó en el libro Le Langage des Fleurs, de Charlotte de Latour, un compendio de la simbología de las flores que su autora recogió en la poesía, la mitología antigua e incluso la medicina. Nació así la floriografía, y entre 1830 y 1880 se publicaron centenares de diccionarios de flores en Europa y América.
Sorting by
  • 5

    Inebriante

    Delicato, inebriante. E' incredibile come ogni sentimento possa essere rappresentato da un fiore, da un profumo, un codice di comunicazione affascinante, per pochi animi sensibili.
    In contrasto con la ...continue

    Delicato, inebriante. E' incredibile come ogni sentimento possa essere rappresentato da un fiore, da un profumo, un codice di comunicazione affascinante, per pochi animi sensibili.
    In contrasto con la bellezza assoluta dei fiori sono protagonisti sentimenti come Rabbia, silenzi, paure, rimorsi, anni che passano e un percorso che porta Victoria e tutti gli altri personaggi alla consapevolezza e all'accettazione di sé e dell'Amore.
    Le mie frasi preferite:
    _La tua vita comincia adesso. D’ora in avanti non potrai più incolpare nessuno a parte te stessa.
    _Il tuo comportamento è una scelta, non è ciò che sei.
    _Avevo amato molto, più di una volta, pero’ avevo riconosciuto quel sentimento solo dopo aver fatto tutto ciò che era in mio potere per distruggerlo.”
    _Pensi davvero di essere l’unico essere umano che ha commesso errori imperdonabili? Che è stato ferito quasi fino al punto di andare in pezzi?

    said on 

  • 4

    Bellissimo, ma quanto poco sopporto le persone come Victoria che non ce la fanno, che scappano, che sbattono la loro fragilità addosso a tutti. Insopportabile, davvero. Invece il personaggio di Elizab ...continue

    Bellissimo, ma quanto poco sopporto le persone come Victoria che non ce la fanno, che scappano, che sbattono la loro fragilità addosso a tutti. Insopportabile, davvero. Invece il personaggio di Elizabeth lo adoro, e Grant se fosse meno molle sarebbe interessante.

    said on 

  • 3

    Sono sola come la rosa bianca, e ho paura.

    E quando ho paura lascio che la mia voce siano i fiori....

    La protagonista Victoria ha timore di affrontare la vita. In un giardino odoroso le sue paure sfumano tra i boccioli che lei stessa coltiva, ...continue

    E quando ho paura lascio che la mia voce siano i fiori....

    La protagonista Victoria ha timore di affrontare la vita. In un giardino odoroso le sue paure sfumano tra i boccioli che lei stessa coltiva, i fiori le parlano, le sussurano e la rincuorano. Il titolo mi ha spinto a comprare il libro, e in fin dei conti non me ne sono pentita.

    said on 

  • 5

    Bella storia: consigliato

    Mi avevano consigliato questo libro alcuni anni fa, ma sono riuscita a leggerlo soltano ora. Una bella storia, a volte un pò scontata, a volte invece sorprendente. Una protagonista con cui ho avuto un ...continue

    Mi avevano consigliato questo libro alcuni anni fa, ma sono riuscita a leggerlo soltano ora. Una bella storia, a volte un pò scontata, a volte invece sorprendente. Una protagonista con cui ho avuto un rapporto strano, a volte l'ho trovata estremamente insopportabile, a volte ho fatto fatica a capirla, a volte ho provato compassione per lei. Nel complesso un bel libro, consigliato a chi ha bisogno di un barlume di speranza: a tutto c'è soluzione.

    said on 

  • 3

    Non saprei...

    L'ho letto abbastanza velocemente, perché è davvero scorrevole, ma in diversi momenti avrei voluto prendere a schiaffi la protagonista. Esiste davvero gente così? Datti una svegliata, cara Vittoria!!! ...continue

    L'ho letto abbastanza velocemente, perché è davvero scorrevole, ma in diversi momenti avrei voluto prendere a schiaffi la protagonista. Esiste davvero gente così? Datti una svegliata, cara Vittoria!!!

    said on 

  • 5

    Consigliato

    All'inizio lo avevo abbandonato, non so, forse non era il momento giusto. E' una storia d'amore "poco romantica". Lei così chiusa, con questa paura di ferire le persone, che lentamente si avvicina, ch ...continue

    All'inizio lo avevo abbandonato, non so, forse non era il momento giusto. E' una storia d'amore "poco romantica". Lei così chiusa, con questa paura di ferire le persone, che lentamente si avvicina, che apre il suo cuore, che fugge. Il passato, il presente si alternano nei capitoli, e fa scoprire gradualmente quello che Victoria era, quello che Victoria diventerà. Paure giustificate? Penso di no, ma provo affetto per lei, che combatte con queste sue paure. L'amore per i fiori, che usa come mezzo di comunicazione, è molto bello. Poi studiando botanica all'università, non posso che farmi un ripasso mentale ed immaginarsele è veramente speciale. Non è dolce, non è solluccheroso, è tenero e delicato.

    said on 

  • 4

    Sterlizia = Magnificenza

    Fin da piccola ho sempre amato i fiori e non avrei mai pensato di poter trovare un libro simile.

    Mentre lo leggi ti sembra di stare in un prato fiorito, in una serra piena di fiori. Riesci a percepire ...continue

    Fin da piccola ho sempre amato i fiori e non avrei mai pensato di poter trovare un libro simile.

    Mentre lo leggi ti sembra di stare in un prato fiorito, in una serra piena di fiori. Riesci a percepire i vari profumi, a vedere le moltitudini di petali colorati.

    Ho trovato molto carina l’idea di produrre diversi tipi di copertine in modo che il lettore possa scegliere quella che più gli aggrada.
    Le copertine sono quattro, ognuna rappresenta un fiore diverso con un suo significato: la rosa, la camomilla, la gerbera ed i bouganville.
    Io ho deciso di prendere la rosa rosa, simbolo di grazia ed eleganza.

    Un’altra cosa che mi ha letteralmente fatta andare in brodo di giuggiole è stata quella di trovare alla fine del libro un piccolo dizionario del significato dei fiori.
    Come ben specifica, l’autrice ha deciso di togliere alcuni fiori non più in uso e di inserirne altri di epoca più moderna.

    Il titolo e la copertina sono molto dolci, ma racchiudono una storia amara, dura ed allo stesso tempo romantica.

    Tutto inizia il giorno in cui Victoria, la protagonista, diventa maggiorenne.
    Questa ragazza non ha avuto una vita facile, è stata abbandonata, ha cambiato molti genitori addottivi e case famiglia e quando finalmente era riuscita a trovare Elizabeth, una vera madre che le insegnerà il linguaggio dei fiori, verrà portata via da lei.
    Proprio per questo Victoria ha paura del contatto fisico, delle sue parole, di amare e lasciarsi amare. L’unico posto in cui sta bene è tra i fiori, nel suo giardino segreto. Attraverso i fiori lei riesce ad esprimersi.
    Riesce a trovare un lavoro che le calza a pennello ed incontra un giovane che la conosce più di quanto lei creda.
    La protagonista però nasconde una triste verità sulla quale ha basato una vita piena di rimorso.

    La narrazione è basata su due tempistiche: il passato ed il presente di Victoria, in questo modo il lettore ha la possibilità di conoscere perfettamente il personaggio ed il perché di questo suo comportamento.

    Questo libro ci fa capire i sentimenti che prova questa ragazza sfortunata: solitudine e odio.

    Che altro aggiungere, un bel romanzo , diverso dal solito, una storia dura e romantica allo stesso tempo.

    Molto consigliato!

    said on 

  • 4

    Ero molto indecisa se acquistarlo o meno. Poi non so... continuava a "chiamarmi"ogni volta che lo vedevo esposto in libreria. Al che mi sono decisa e l'ho letto.
    Mi affascina e incuriosisce il linguag ...continue

    Ero molto indecisa se acquistarlo o meno. Poi non so... continuava a "chiamarmi"ogni volta che lo vedevo esposto in libreria. Al che mi sono decisa e l'ho letto.
    Mi affascina e incuriosisce il linguaggio dei fiori ,nato in epoca vittoriana, qui riportato e descritto in maniera interessante. Forse è questo che mia ha fatto decidere di leggerlo più che la trama in sé,propendo in genere per scenari meno cupi e più gioiosi. Ho dato 4 stelline perché nonostante tutto il libro mi ha preso,ci sono rimasta incollata e l'ho finito in pochi giorni.

    said on 

Sorting by