Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

El libro de los niños

By A.S. Byatt

(13)

| Paperback | 9788426417732

Like El libro de los niños ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

113 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Julian, Tom, Charles/Karl, Philip, Geraint, Dorothy, Florence, Griselda, Imogen, Pomona, Elsie e molti altri sono i bambini/adolescenti che nell’arco di un quarto di secolo vediamo crescere, maturare e infine andare a sbattere contro l’immensa e inum ...(continue)

    Julian, Tom, Charles/Karl, Philip, Geraint, Dorothy, Florence, Griselda, Imogen, Pomona, Elsie e molti altri sono i bambini/adolescenti che nell’arco di un quarto di secolo vediamo crescere, maturare e infine andare a sbattere contro l’immensa e inumana tragedia della prima guerra mondiale, che li segnerà per sempre, inconsapevoli protagonisti prima, e superstiti poi, della fine di un’epoca e di un mondo che non tornerà più e che corre già a grandi passi verso il secondo, indicibile disastro mondiale.

    Un mondo in fortissimo fermento sociale, culturale, politico, economico, quello della società inglese ed europea della fine del XIX secolo e della Belle Epoque, sta raggiungendo il suo massimo splendore, ma né il grandissimo fermento artistico e culturale in cui i bambini/adolescenti/giovani uomini/donne e i loro intellettualissimi genitori vivono immersi, in una sorta di high-society delle idee e del talento, né il tumultuoso progresso tecnico e tecnologico che fa sfondo alla narrazione, possono evitare che la locomotiva Europa si schianti alla fine del disastro partito da Sarajevo.

    Il Libro dei Bambini è quindi romanzo di formazione, passione e sentimenti, affresco storico dettagliatissimo e avvincente, dramma sociale e libro di denuncia, elegantissimo ritratto di un’epoca e delle sue espressioni artistiche e culturali e, infine, inno alla natura e all’arte: il grandissimo talento della Byatt fa sì che nessuna di queste caratteristiche prevalga e anzi la splendida galleria di personaggi, situazioni e luoghi rimanga avvolta in un’atmosfera vagamente di favola.

    Imperdibile.

    Is this helpful?

    Ennepi62 said on Aug 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Strano libro.
    Ci ho messo un bel po' a carburare: a ricordare e collocare i personaggi, i luoghi, le situazioni, le parentele.
    Però, dopo "appena" 300 pagine, la storia ha cominciato a prendermi.
    Un libro sulla vanità di certe ambizioni, ma anche sul ...(continue)

    Strano libro.
    Ci ho messo un bel po' a carburare: a ricordare e collocare i personaggi, i luoghi, le situazioni, le parentele.
    Però, dopo "appena" 300 pagine, la storia ha cominciato a prendermi.
    Un libro sulla vanità di certe ambizioni, ma anche sulla concretezza di tanta vita vissuta.
    Forse non sono entrata in sintonia con nessun personaggio in particolare, ma tutti quelli che non mi stavano odiosi si sono in qualche modo salvati.
    Un capolavoro? Non credo. Più che altro...uno strano libro.

    Is this helpful?

    Ncy It said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Un romanzo storico che illumina la fine del IX e l'inizio del XX secolo mettendo in scena una miriade di personaggi. Vigoroso e ricchissimo di spunti, pone l'arte e la forza del mito come linee direttrici dell'agire umano, incarnando le idee in cara ...(continue)

    Un romanzo storico che illumina la fine del IX e l'inizio del XX secolo mettendo in scena una miriade di personaggi. Vigoroso e ricchissimo di spunti, pone l'arte e la forza del mito come linee direttrici dell'agire umano, incarnando le idee in caratteri e storie di grande pathos, con un vigore che trasforma la storia in storie di anime inquiete, senza mai perdere di vista l'una e le altre. A tratti barocco per troppa ricchezza di analisi o eccesso di documentazione o molteplicita' di livelli narrativi, ma mai superfluo.

    Is this helpful?

    Romeomuratori said on Oct 23, 2013 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Sontuoso, è l'aggettivo che meglio lo definisce: un libro complesso per impianto, ricchissimo di riferimenti storici, culturali, artistici che mi ha "costretto" - ed è stato bellissimo - ad informarmi su avvenimenti, personaggi, movimenti politici .. ...(continue)

    Sontuoso, è l'aggettivo che meglio lo definisce: un libro complesso per impianto, ricchissimo di riferimenti storici, culturali, artistici che mi ha "costretto" - ed è stato bellissimo - ad informarmi su avvenimenti, personaggi, movimenti politici ... insomma, un'avventura dello spirito. Bello, bello, e ancora bello.

    Is this helpful?

    Gioia said on Oct 18, 2013 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Decine e decine di personaggi presentati in poche pagine, innumerevoli particolari, descrizioni, precisazioni.
    Troppo carico, troppo barocco e ridondante, come una casa piena di fiori recisi in vaso, l'aria diventa satura di profumi e di fragranze co ...(continue)

    Decine e decine di personaggi presentati in poche pagine, innumerevoli particolari, descrizioni, precisazioni.
    Troppo carico, troppo barocco e ridondante, come una casa piena di fiori recisi in vaso, l'aria diventa satura di profumi e di fragranze confuse che mal si accordano e che infine ricordano l'olezzo che sovrasta i cimiteri.
    Anche se sicuramente è un buon libro perchè ho già avuto modo di conoscere la Byatt ed è un'ottima autrice.

    Is this helpful?

    Anileve said on Aug 3, 2013 | 3 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book