Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

El libro de los seres imaginarios

By Jorge Luis Borges,Margarita Guerrero

(11)

| Mass Market Paperback | 9788402081773

Like El libro de los seres imaginarios ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

84 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Borges ha radunato diversi animali, quasi un centinaio, che ha incontrato nelle sue molteplici letture. Molte le informazioni interessanti e sicuramente apprezzabili parecchi commenti che lo scrittore argentino ha affiancato a questo elenco in ordine ...(continue)

    Borges ha radunato diversi animali, quasi un centinaio, che ha incontrato nelle sue molteplici letture. Molte le informazioni interessanti e sicuramente apprezzabili parecchi commenti che lo scrittore argentino ha affiancato a questo elenco in ordine alfabetico che va da A Bao A Qu a Zaratan.

    Is this helpful?

    Francesco Giudici said on Oct 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un'escursione rapida e movimentata in un bestiario tra il mitologico e il fantastico, dipinto con le frasi brevi e veloci del reporter navigato e la magica alchimia di parole del favolista incantatore di bambini.

    Is this helpful?

    Taldetali said on Oct 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Scrive Borges nel Prologo: "La zoologia dei sogni è più povera di quella di Dio", e questo era certo vero fino a internet che ha moltiplicato sia i sogni che la zoologia fantastica.
    Il libro resta godibile ed interessante ma se desiderate un bestiari ...(continue)

    Scrive Borges nel Prologo: "La zoologia dei sogni è più povera di quella di Dio", e questo era certo vero fino a internet che ha moltiplicato sia i sogni che la zoologia fantastica.
    Il libro resta godibile ed interessante ma se desiderate un bestiario più aggiornato, completo di illustrazioni, potete cercarlo qui:
    http://drrestless.tumblr.com/tagged/bestiary

    Is this helpful?

    Dr.Restless said on Sep 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una lettura leggera e piacevole.

    Come idea del libro, credo l'opzione migliore sia citare l'ultimo paragrafo dell'intervento di Tommaso Scarano: "Col pretesto di accompagnare il lettore nei giardini zoologici delle mitologie, il Libro degli esseri immaginari lo conduce negli unive ...(continue)

    Come idea del libro, credo l'opzione migliore sia citare l'ultimo paragrafo dell'intervento di Tommaso Scarano: "Col pretesto di accompagnare il lettore nei giardini zoologici delle mitologie, il Libro degli esseri immaginari lo conduce negli universi illusori e straordinariamente poetici che l'uomo ha sognato (e resi reali) per dare consistenza al proprio, che, come Borges ha detto più volte, resta ancora da capire se appartenga al sogno o alla realtà."
    Non è nulla di complesso, cattura per lo stile e per la capacità di soddisfare la nostra curiosità riguardo entità di cui abbiamo sempre sentito parlare e di cui desideriamo sapere qualcosa in più. Molto interessanti anche le fonti citate, che forse sarebbe un bene recuperare, come già mi è successo a partire da altri libri di Borges.

    Is this helpful?

    Gianmarco said on Sep 16, 2014 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    Molto grazioso l’estro erudito di quest’opera di Borges, dove la curiosità intellettuale ad ogni pagina si screzia d’un polline d’ironia luminoso e impalpabile: un pulviscolo che alita svagato sulle notizie dotte tratte dalla mitologia classica, indi ...(continue)

    Molto grazioso l’estro erudito di quest’opera di Borges, dove la curiosità intellettuale ad ogni pagina si screzia d’un polline d’ironia luminoso e impalpabile: un pulviscolo che alita svagato sulle notizie dotte tratte dalla mitologia classica, indiana, nordica o cinese, da repertorî arabi o tardoantichi, su animali fantastici, spaventosi o incredibili, minotauri e sirene, ippogrifi e unicorni. Il grande scrittore argentino in apparenza racconta e descrive con la limpida freddezza di chi redige le voci per un’enciclopedia: ma traluce ad ogni riga un’inspiegabile senso di leggerezza che rende piacevole la lettura del libro come se fosse una raccolta di favole piene di novità o di avvenimenti che lasciano col fiato in sospeso, sebbene in realtà molti degli esseri di questo bizzarro bestiario non siano che, in buona parte, le creature familiari a noi sia dalle nostre letture infantili. Se magici non sono gli animali di Borges, magica è senza dubbio la sua scrittura.

    Is this helpful?

    Asclepiade said on Apr 3, 2014 | 4 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection