El misterio de Salem's Lot

By

Publisher: Plaza & Janes

4.0
(5023)

Language: Español | Number of Pages: 400 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi simplified , French , Italian , German , Czech , Swedish , Dutch , Portuguese , Polish , Russian , Chi traditional , Greek

Isbn-10: 8401335396 | Isbn-13: 9788401335396 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like El misterio de Salem's Lot ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Dopo aver letto Carrie avevo capito che King potesse piacermi, dopo Le Notti di Salem so per certo di aver trovato chi sfamerà la mia fame di libri.
    Non è sicuramente una lettura semplicissima, tanti ...continue

    Dopo aver letto Carrie avevo capito che King potesse piacermi, dopo Le Notti di Salem so per certo di aver trovato chi sfamerà la mia fame di libri.
    Non è sicuramente una lettura semplicissima, tanti personaggi ognuno con le sue piccole storie e i suoi ruoli ben definiti nella comunità di Salem. La parte iniziale procede a ritmo un po' lento, fino al momento in cui la minaccia per la piccola cittadina diventa un fatto concreto, ma da lì in poi la storia si fa divorare.
    Mi sarebbe piaciuto però avere un confronto più ampio con Barlow, approfondire un po' il suo personaggio e la sua antichissima storia e magari rendere anche il duello con gli altri più coinvolgente, invece il tutto è stato poco sviluppato.
    L'introspezione dei personaggi non è molto approfondita ma li ho trovati comunque ben caratterizzati e per niente monodimensionali.
    Nel complesso un bel libro, consigliatissimo agli amanti del genere.

    said on 

  • 5

    Un romanzo che non ha eguali nel genere. Uno dei pochi libri che mi ha costretto ad accendere la luce di tanto in tanto per controllare che nessuno fosse affacciato ala finestra chiedendomi il permess ...continue

    Un romanzo che non ha eguali nel genere. Uno dei pochi libri che mi ha costretto ad accendere la luce di tanto in tanto per controllare che nessuno fosse affacciato ala finestra chiedendomi il permesso di entrare.
    Uno dei pochi libri inoltre che in alcune sue parti mi ha agitato, catturato dalle pagine, dalle situazioni oscure raccontate dal genio del miglior narratore di tutti i tempi.
    Secondo me è molto simile a "Cose Preziose" anche se questa volta King tratta di vampiri, prendendo spunto da Stoker.
    Gerusalamen's Lot è un piccolo paesino che nasconde un segreto. Ogni tot la sua popolazione viene decimata. Si ripopola e viene nuovamente svuotato della propria essenza.
    Per cercare di combattere un proprio incubo, lo scrittore Ben Mears affitta una camera d'ostello in paese e piano piano cerca di partecipare alla vita di paese, integrandosi il più possibile. Sarà lui il primo a scoprire che il nuovo negozio di antiquariato nasconde un segreto e che di notte questo segreto diventa mortale.
    A mio avviso è un capolavoro.
    La capacità che ha King di raccontare ha del magico e "Le notti di Salem" appartiene al periodo in cui la produzione dell'autore raggiunge l'apice, ossia gli anni 70 e 80.

    said on 

  • 5

    "And in the dark, the town is yours and you are the town's and together you sleep like the dead, like the very stones in your north field. There is no life here but the slow death of days, and so when ...continue

    "And in the dark, the town is yours and you are the town's and together you sleep like the dead, like the very stones in your north field. There is no life here but the slow death of days, and so when the evil falls on the town, its coming seems almost preordained, sweet and morphic. It is almost as though the town knows the evil was coming and the shape it would take."

    said on 

  • 4

    Non sai mai se voglia incatenarti al libro occhi e mani o farti nascondere sotto il letto pregando affinché (se mai dovesse materializzarsi una sua creatura) non si riesca a sentire un solo flebile so ...continue

    Non sai mai se voglia incatenarti al libro occhi e mani o farti nascondere sotto il letto pregando affinché (se mai dovesse materializzarsi una sua creatura) non si riesca a sentire un solo flebile soffio del tuo respiro!

    said on 

  • 5

    Un romanzo che cattura l'attenzione del lettore, in un crescendo continuo di tensione. Numerosissimi e variegati i personaggi, ognuno rappresentante di categorie di persone riscontrabili nella realtà, ...continue

    Un romanzo che cattura l'attenzione del lettore, in un crescendo continuo di tensione. Numerosissimi e variegati i personaggi, ognuno rappresentante di categorie di persone riscontrabili nella realtà, la maggior parte dei quali, tuttavia, non ricoprendo ruoli importanti o rilevanti ai fini della trama, risulta essere tasselli che concorrono a costruire un normale paesino del Maine e, quindi, a far rendere appieno conto della tragicità che investe inesorabilmente la comunità di 'Salem's Lot.

    said on 

  • 3

    Nell'insieme è un bel libro e mi è piaciuto, ma secondo me resta comunque inferiore ad altri romanzi di King , come ad esempio Misery, Il miglio verde, Cose Preziose. Rimane il fatto che King riesca a ...continue

    Nell'insieme è un bel libro e mi è piaciuto, ma secondo me resta comunque inferiore ad altri romanzi di King , come ad esempio Misery, Il miglio verde, Cose Preziose. Rimane il fatto che King riesca a farti inquietare anche solo parlando di scricchiolii e strani rumori ,il tutto inserito nel contesto di momenti assolutamente normali, ed è proprio per questo che mi piace. Nel libro in questione basterebbe solo Il penultimo racconto , "il bicchiere della staffa" , a farti sentire i soliti brividi lungo la schiena , per non parlare della parte in cui Glick e il fratellino si ritrovano soli nel bosco. Una lettura piacevole, ciònonostante come primo approccio a King non lo consiglierei.

    said on 

  • 5

    Scritto veramente bene e non intaccato dalla traduzione! Non sono un'appassionata del genere, ma è riuscito a tenermi dalla prima pagina all'ultima, con il fiato sospeso e il terrore degli scricchioli ...continue

    Scritto veramente bene e non intaccato dalla traduzione! Non sono un'appassionata del genere, ma è riuscito a tenermi dalla prima pagina all'ultima, con il fiato sospeso e il terrore degli scricchiolii e degli angoli bui di casa mia. Merita! Prepararsi alla tensione e al susseguirsi di emozioni che riesce a suscitare.

    said on 

  • 5

    Comentario de "El Misterio de Salem's Lot"

    He de decir que es de los mejores libros de terror que he leído. En el se integran aspectos relacionados con el ocultismo y la magia negra con las típicas historias de vampiros y zombies. Hacia bastan ...continue

    He de decir que es de los mejores libros de terror que he leído. En el se integran aspectos relacionados con el ocultismo y la magia negra con las típicas historias de vampiros y zombies. Hacia bastante tiempo, desde que leí "Noches de Sal" de David Mateo, que no disfrutaba con un libro como este.

    (El comentario completo lo podéis encontrar en este enlace: http://annavalaina.blogspot.com.es/2016/01/el-misterio-de-salems-lot-de-stephen.html)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    STICA!!!i vampiri di "Vampire diaries" sono degli stinchi di santo al confronto...

    Certo che leggere questo libro del 1975 dopo aver letto REVIVAL e Mr Mercedes fa un pò impressione.
    Impressione perchè si entra in un mondo totalmente diverso sia per le ambientazioni,le trame e anch ...continue

    Certo che leggere questo libro del 1975 dopo aver letto REVIVAL e Mr Mercedes fa un pò impressione.
    Impressione perchè si entra in un mondo totalmente diverso sia per le ambientazioni,le trame e anche anche per lo stile di scrittura.
    Mi sono letta la versione con le parti che erano state tolte o modificate rispetto alla versione finale e pubblicata.Alcune parti ha fatto benissimo a toglierle, erano di una noia mortale ma ho preferito la versione, poi cambiata, sul destino del prete e del dottore originale.Descrizioni molto crude ma hanno reso più l'idea dell'evolversi della storia.
    Bel libro e d'altronde le quattro stelle dicono molto,bei personaggi tratteggiati da fuoriclasse come al solito.Se fosse stato per me li avrei "palettati" tutti....al primo sospetto.;-)
    Premio "VISPA TERESA, ma come si fa a essere così sceme" a quella cog....zza di Susan che se n'è andata nella casa del Barlow con un crocifisso di cartone e una medaglietta.....robe da pazzi!Hai voglia che quello l'ha "battezzata" subito,lo avrei fatto anch'io.
    Eroi con medaglia al merito a Ben, Mark e al povero dottore.Peccato che si siano fatti sfuggire qualcuno.....visto la fine fatta dalla famiglia del New Jersey...
    Bel libro da NON leggere prima di andare a dormire....

    said on 

  • 5

    Anche se ogni tanto affiora qualche ingenuità da autore "giovane" (è uno dei suoi primi libri), la tensione che si respira tra le pagine è straordinaria, è un crescendo impressionante di paura e ango ...continue

    Anche se ogni tanto affiora qualche ingenuità da autore "giovane" (è uno dei suoi primi libri), la tensione che si respira tra le pagine è straordinaria, è un crescendo impressionante di paura e angoscia sottile, a cui non si può sfuggire. La struttura mi ricorda molto quella di un film degli anni '50, "L'invasione degli ultracorpi"; entrambi raccontano un progressivo, quasi invisibile e terribile avanzare del male, che si insinua approfittando del buio, della notte, e in fondo anche della scarsa voglia di opporvisi che spesso la gente mostra......

    said on 

Sorting by