El peregrino de compostela

By

Publisher: Planeta DeAgostini

3.5
(3754)

Language: Español | Number of Pages: 196 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , English , French , Catalan , Galego

Isbn-10: 8439591705 | Isbn-13: 9788439591702 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Others , Paperback , Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Travel

Do you like El peregrino de compostela ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    I libri giusti giungono sempre al momento giusto

    Questo libro è una spinta a fare qualcosa di buono per se stessi. Tralasciamo pure tutte le cavolate su ordini religiosi, magia, maestri eccetera contenuti fra le pagine: questa lettura mi ha fatto ve ...continue

    Questo libro è una spinta a fare qualcosa di buono per se stessi. Tralasciamo pure tutte le cavolate su ordini religiosi, magia, maestri eccetera contenuti fra le pagine: questa lettura mi ha fatto veramenta germogliare qualcosa.

    said on 

  • 2

    Non posso dire che mi abbia affascinato. Mi sembra un libro a metà del guado. Non è un libro leggero, ma nemmeno particolarmente profondo. Non si legge d'un fiato, ma nemmeno si dura troppa fatica. No ...continue

    Non posso dire che mi abbia affascinato. Mi sembra un libro a metà del guado. Non è un libro leggero, ma nemmeno particolarmente profondo. Non si legge d'un fiato, ma nemmeno si dura troppa fatica. Non è un capolavoro, ma nemmeno è da buttare. C'è del contenuto, accanto a tanti luoghi comuni. Non mi pento di averlo letto, ma non è in cima ai miei "libri consigliati".

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    "L'uomo non può mai smettere di sognare"

    "...Tornavo a credere nei miracoli e nelle cose impossibili che l'uomo è capace di ottenere nella vita quotidiana. Le alte vette intorno sembravano offrire la testimonianza che erano lì solo per sfida ...continue

    "...Tornavo a credere nei miracoli e nelle cose impossibili che l'uomo è capace di ottenere nella vita quotidiana. Le alte vette intorno sembravano offrire la testimonianza che erano lì solo per sfidare l'uomo. E che l'uomo esisteva soltanto per accettare l'onore di quella sfida."

    said on 

  • 3

    Ho fatto fatica. Avendo letto precedentemente L'Alchimista che mi era piaciuto molto, ho intrapreso la lettura di questo con molto entusiasmo. Purtroppo invece l'ho trovato pesante, meno interessante, ...continue

    Ho fatto fatica. Avendo letto precedentemente L'Alchimista che mi era piaciuto molto, ho intrapreso la lettura di questo con molto entusiasmo. Purtroppo invece l'ho trovato pesante, meno interessante, con una trama che non è riuscita a coinvolgermi. Anche qui non mancano aforismi degni di nota, unica motivazione che mi ha spinto ad arrivare alla fine. Non lo consiglierei.

    said on 

  • 1

    Lo strano trip di Coelho

    E' il primo libro che leggo di questo autore e onestamente lo trovo ben lontano dal poter essere definito un capolavoro o un ottimo libro. Di sicuro non lo consiglierei, né lo rileggerei se non fosse ...continue

    E' il primo libro che leggo di questo autore e onestamente lo trovo ben lontano dal poter essere definito un capolavoro o un ottimo libro. Di sicuro non lo consiglierei, né lo rileggerei se non fosse per farmi qualche sana risata.
    Ne “Il cammino di Santiago” ho trovato solo moltissime cose già sentite e già lette, niente di originale e nessuna rivelazione spirituale degna di nota.
    Un'accozzaglia di citazioni evangeliche, consigli di spiritualità spiccia, un Cristianesimo miracolistico e da baraccone condito con esercizi dal sapore New Age ed episodi che rasentano il ridicolo ma, nell'intento dell'autore, vorrebbero trasmettere un senso di profondo misticismo.
    In alcuni momenti la narrazione sembra volersi risollevare, se non fosse per la sequela di luoghi comuni e banalità, per poi venir completamente massacrata da scene pessimamente descritte che, in un crescendo di assurdità che comprendono cani posseduti da celebri demoni dei Vangeli, visioni celestiali, rivelazioni sul destino dell'umanità e rituali segreti dei Templari ( talmente segreti da essere menzionati in un libro ampiamente diffuso in tutto il mondo ), inducono a sospettare un pesante consumo di droghe lisergiche da parte di Coelho.
    “Lo straordinario risiede nel cammino delle persone comuni” mi sembra proprio in antitesi con i contenuti prodigiosi, magici, esoterici e sensazionalistici del romanzo che alla normalità lascia ben poco spazio.

    said on 

  • 2

    Letto tanti anni fa e ricordo che mi aveva dato tanti spunti di riflessione sul modo in cui viviamo. Avrei preferito una storia più concreta sul cammino di Santiago ma non ero comunque rimasta delusa. ...continue

    Letto tanti anni fa e ricordo che mi aveva dato tanti spunti di riflessione sul modo in cui viviamo. Avrei preferito una storia più concreta sul cammino di Santiago ma non ero comunque rimasta delusa.

    said on 

  • 4

    Un libro semplice che cerca di spiegare il significato della vita, come tutti i libri i paulo choelo, sono rimasta incollata al libro per giorni, peccato che non l'abbia letto prima... è uno scrittore ...continue

    Un libro semplice che cerca di spiegare il significato della vita, come tutti i libri i paulo choelo, sono rimasta incollata al libro per giorni, peccato che non l'abbia letto prima... è uno scrittore che ti riesce a attirare alla lettura. Bella l'idea della guida come in Dante nella Divina Commedia... Come un vagabondo percorre il sentiero per arrivare alla conoscenza, le prove che affrontano lo portano a maturare, se poi lo proviamo a fare pure noi niente di male solo pura crescita spirituale! Lo stile sobrio e asciutto rivela uno scrittore collaudato e necessario.

    said on 

Sorting by
Sorting by