Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El poder del perro

By

Publisher: Grijalbo Mondadori

4.4
(2051)

Language:Español | Number of Pages: 720 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) English , French , Italian , German

Isbn-10: 8439721331 | Isbn-13: 9788439721338 | Publish date:  | Edition 6

Also available as: Hardcover , Paperback , Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like El poder del perro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Década de los setenta: el gobierno de Estados Unidos emprende una lucha sin cuartel contra el narcotráfico en México. Art Keller, un joven agente de la DEA de origen hispano, no tarde en obtener resultados y acabar con el patrón local. Un error fatal.El nuevo heredero del imperio del narcotráfico es Adán Barrera, y ambos saben cómo a llegado a serlo. Encadenados a la misma guerra, se encuentran Nora Hayden, una hermosa prostituta de alto standing; el padre Parada, un cura católico confidente de ésta y empeñado en ayudar al pueblo, y Billy Boy Callan, un chico taciturno, convertido en asesino a sueldo por azar. Narcovaqueros, campesinos, mafia al puro estilo italoamericano, una jauría de irlandeses armados, policías corruptos y un santo milagrero conforman el universo de este thriller épico, coral y sangriento sobre la búsqueda de la redención.
Sorting by
  • 5

    Bello, intelligente e pieno di informazioni. Ma anche ritmato, accattivante e ben scritto. Un bel romanzo tra l'azione ed il giallo, in cui ci si trova a tifare, in alcuni momenti, per i cosiddetti ca ...continue

    Bello, intelligente e pieno di informazioni. Ma anche ritmato, accattivante e ben scritto. Un bel romanzo tra l'azione ed il giallo, in cui ci si trova a tifare, in alcuni momenti, per i cosiddetti cattivi, tanto è difficile distinguere i buoni dai cattivi. Winslow ci va giù pesante con le responsabilità dei governi americani...
    come dargli torto?

    said on 

  • 5

    Fa impressione leggerlo oggi e rendersi conto di quanto sia stato influente, omaggiato e copiato senza ritegno nel filone cui ha sostanzialmente dato vita. Un libro appassionante, ricco, che salta fra ...continue

    Fa impressione leggerlo oggi e rendersi conto di quanto sia stato influente, omaggiato e copiato senza ritegno nel filone cui ha sostanzialmente dato vita. Un libro appassionante, ricco, che salta fra mille personaggi dando la giusta voce a tutti e mescolando finzione e realtà storica in maniera fantastica.

    said on 

  • 5

    Il potere del Messico...

    Una storia complessa, articolata, perfettamente raccontata con personaggi ben delineati e temi di attualità interessanti von meccanismi malavitosi perfettamente spiegati, una lettura intensa che super ...continue

    Una storia complessa, articolata, perfettamente raccontata con personaggi ben delineati e temi di attualità interessanti von meccanismi malavitosi perfettamente spiegati, una lettura intensa che superata la metà diventa spasmodica e quasi urgente nel desiderio di conoscere cosa accadrà ai protagonisti...da mozzare il fiato questo poter del però!

    said on 

  • 5

    Se esiste un autore che può essere considerato l’erede di James Ellroy, con questo romanzo Don Winslow propone seriamente la propria candidatura ad asserlo.
    Il “potere del cane” è la definizione che ...continue

    Se esiste un autore che può essere considerato l’erede di James Ellroy, con questo romanzo Don Winslow propone seriamente la propria candidatura ad asserlo.
    Il “potere del cane” è la definizione che i campesinos messicani utilizzano per definire l’insieme di tutte le forze del male che esistono nel mondo, la causa di tutte le disgrazie. E’ il Male stesso, l’entità oscura che fa parte di questa Terra, a cui bisogna far fronte quotidianamente cercando di non soccombere..
    L’autore in questo romanzo racconta, senza pietà alcuna, l’inferno e la follia morale del mondo dei cartelli della droga messicani, il modo in cui vengono affrontati gli affari, le guerre sanguinosissime interne. La storia si dipana, in un arco temporale quasi trentennale a partire dal 1975, da New York a San Diego, dal Messico alla Colombia, senza alcuna sosta, seguendo il percorso dei soldi, del traffico d’armi, in un crescendo di violenza ed efferatezza, in cui nessuno è innocente e senza sconti per alcuno. Un mare di denaro che fluisce ininterrottamente dal territorio americano a quelli del Centro America, un gioco perverso per finanziare, attraverso la droga, il mercato delle armi, e a propria volta la lotta alle organizzazioni comuniste sudamericane, attraverso operazioni para-militari in codice.
    CIA, DEA, FARC, UAC, queste le “sigle” che fanno affari vicendevolmente, in un continuo capolvigimento di alleanze con i vari boss del nacrotraffico, sigle che rappresentano uomini che teoricamente dovrebbero fare fronte comune per combattere il traffico di droga o per contrastare le forze politiche o, invece, contribuire a destabilizzarle, ma alla fine non sono nient’altro che concorrenti sleali l’uno nei confronti dell’altro, amici e compagni finché l’obiettivo resta comune, ma lesti a tradire appena cambia il vento. Pronti, però, ad accordarsi per eliminare chi cerca di affrancare gli sfruttati attraverso la Teologia della Liberazione.
    700 pagine che scorrono via in un soffio, un torrente di sangue ed emozioni che, attraverso una trama ben congegnata e zeppa di prim’attori e comprimari, trascina il lettore nel vortice dell’azione, nelle ossessioni dei personaggi e della loro riconosciuta instabilità e spietatezza. Un libro per il quale riesce difficile staccarsi dalla lettura.

    said on 

  • 5

    Per gli amanti del noir e non, imperdibile

    Se avete amato 'American Taloid' non potete non leggerlo. Duro come Ellroy ma senza la prosa centrifugata che rende spesso difficoltoso seguire diverse opere del Maestro. Personaggi rotondi, dialoghi ...continue

    Se avete amato 'American Taloid' non potete non leggerlo. Duro come Ellroy ma senza la prosa centrifugata che rende spesso difficoltoso seguire diverse opere del Maestro. Personaggi rotondi, dialoghi fantastici, trama pazzesca, sorprese a ripetizione mi hanno inchiodato alla poltrona, ai sedili dei mezzi di trasporto, alla parete dove mi appoggiavo se non trovavo posti liberi. Piacevolissima scoperta, non vedo l'ora di buttarmi sugli altri.

    said on 

  • 5

    Il potere del cane

    Il primo libro che leggo Don Winslow, 714 pag che si leggi tutto di un fiato, un mondo dove l'unica legge che conta è il denaro... molti personaggi che lui descrive molto bene. Consigliatissimo. ...continue

    Il primo libro che leggo Don Winslow, 714 pag che si leggi tutto di un fiato, un mondo dove l'unica legge che conta è il denaro... molti personaggi che lui descrive molto bene. Consigliatissimo.

    said on 

  • 5

    Inchiniamoci a Don Winsolow

    Winslow ha una conoscenza spaventosa del traffico di stupefacenti tra la frontiera messicana e quella americana, non a caso è un elemento ricorrente nei suoi libri (vd. Le Belve). Qui però siamo al ca ...continue

    Winslow ha una conoscenza spaventosa del traffico di stupefacenti tra la frontiera messicana e quella americana, non a caso è un elemento ricorrente nei suoi libri (vd. Le Belve). Qui però siamo al capolavoro, alla perfezione. Una trama maniacale da quanto si dipana nel tempo, attraversando tutta la vita dei personaggi principali. Da leggere, punto e basta.

    said on 

Sorting by