El príncipe cuervo

Trilogía Princess #1

By

Publisher: Titania

4.2
(268)

Language: Español | Number of Pages: 352 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) English , Italian , Chi traditional , Portuguese , French , German , Thai , Hungarian , Czech , Turkish

Isbn-10: 8496711390 | Isbn-13: 9788496711396 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Claudia Viñas Donoso

Also available as: Others

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like El príncipe cuervo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Edward de Raaf, conde de Swartingham, necesita con urgencia un secretario que ponga orden en sus caóticas finanzas. El problema es que, con su carácter, espanta a todos los candidatos. Para Anna Wren el puesto es la solución a sus problemas, después de enviudar de un marido infiel y quedarse en la ruina. La atracción entre ambos personajes queda patente desde el primer momento, aunque Edward no parece muy dispuesto a dejarse llevar por ella. Cuando Anna descubre que el conde es habitual de un conocido burdel de Londres, decide poner en marcha una pequeña mascarada. Porque en el juego de la seducción, no existen reglas...
Sorting by
  • 3

    Le tre stelle sono per l'aria di gioco che si respira per tutto il romanzo: nessuno viene preso dall'autrice completamente sul serio, e questo è un gran conforto per un lettore un po' smaliziato.
    Pecc ...continue

    Le tre stelle sono per l'aria di gioco che si respira per tutto il romanzo: nessuno viene preso dall'autrice completamente sul serio, e questo è un gran conforto per un lettore un po' smaliziato.
    Peccato, però, per questa nuova mania delle scrittrici di 'romance' storico, di sostituire le buone, vecchie conversazioni piene di wit e d'ironia dei romanzi d'una volta con un bel po' di (inevitabilmente…!) ripetitive scene di sesso.

    said on 

  • 3

    è carino, ma niente di che. elizabeth ha un modo di scrivere che mi coinvolge pochissimo. peccato perchè la trama non era malvagia, ma - anche nei momenti di passione intensa (e ce n'è, descritta con ...continue

    è carino, ma niente di che. elizabeth ha un modo di scrivere che mi coinvolge pochissimo. peccato perchè la trama non era malvagia, ma - anche nei momenti di passione intensa (e ce n'è, descritta con parole piuttosto esplicite) - è tutto un: "lui fece questo. lei fece quello. lui la toccò lì. lei lo baciò là..." insomma, pathos zero. pazienza.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Mi sto ancora chiedendo cosa c'entri il titolo con la trama...
    Angela Wren è una giovane vedova, ferita dai tradimenti del defunto marito, ma molto legata alla suocera. Per risolvere i loro problemi e ...continue

    Mi sto ancora chiedendo cosa c'entri il titolo con la trama...
    Angela Wren è una giovane vedova, ferita dai tradimenti del defunto marito, ma molto legata alla suocera. Per risolvere i loro problemi economici decide di cercare un lavoro e lo trova come segretaria di Edward de Raaf conte di Swarthingham, incarico dal quale sono fuggiti tanti uomini che l'hanno preceduta ma che lei sembra affrontare col giusto cipiglio, riuscendo a tenere testa al conte. Ad un certo punto inizia ad avvertire una forte attrazione per lui e decide di passare una notte con lui nella maniera più insolita...
    Angela Wren è una donna forte e caparbia, capace di tenere testa al classico uomo scontroso e scorbutico. Le ferite del suo matrimonio non l'hanno chiusa all'amore e alla capacità di comprendere il buono che c'è in Swarthingham. Non l'ho trovata una protagonista particolarmente coinvolgente, forse non è stata adeguatamente presentata la parte introspettiva in modo da capire i suoi veri sentimenti.
    Edward de Raaf conte di Swarthingham sarebbe un eroe tormentato da molteplici ferite che ha subito nella sua vita: la perdita della famiglia, i segni del vaiolo su di lui, la perdita di moglie e figlio, il ribrezzo suscitato negli altri. Si intuisce che è uno scontroso e un solitario, ma non ha quel fascino misterioso che hanno di solito personaggi simili a lui... o forse è proprio questoi sono troppi personaggi simili a lui.
    I personaggi di contorno sono piacevoli, a volte meglio caratterizzati dei principali. C'è la presenza dei due amici, probabilmente protagonisti di due altri romanzi (non so, non mi sono informata).
    Lo stile è leggero e scorrevole. Ben fatti i dialoghi. Ho trovato poco sviluppati, se non del tutto assenti, le introspezioni, per cui poco sappiamo dei pensieri dei personaggi. Ogni capitolo era preceduto da frammenti di una favola, il Principe Corvo, chiaramente ispirata alla favola di Amore e Psiche (forse anche troppo), mentre la trama in generale era vagamente ispirata alla solita La Bella e la Bestia.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Serie Princes Trilogy #1

    Ho letto il libro in inglese di pari passo ad una rilettura del libro in italiano, perché quest’ultimo mi sembrava avesse subito dei tagli.
    Una parte in particolare m’incuriosiva, il cambio repentino ...continue

    Ho letto il libro in inglese di pari passo ad una rilettura del libro in italiano, perché quest’ultimo mi sembrava avesse subito dei tagli.
    Una parte in particolare m’incuriosiva, il cambio repentino d’idee di Edward dopo la scoperta dell’identità della prostituta; un attimo prima è arrabbiato nero con Anna per avergli mentito, un secondo dopo manda l’amministratore a farle la domanda di matrimonio.
    Ebbene, nei ben 26 (ventisei!) tagli che ci sono stati nella versione italiana, c’è un intero paragrafo che ripercorre la rabbia, l'angoscia, il dolore, l'amore, la sofferenza che lo porta alla decisione di dichiararsi ad Anna.
    E non è l’unico taglio importante fatto. Poi ci sono quelli che sembrano superficiali ma che, invece, danno una profondità diversa alla storia e ai personaggi (cane compreso). Ci sono tagli che danno tutto un altro significato, un’altra importanza ad alcuni avvenimenti (il dono delle rose, il cane che la segue a Londra, per citarne due).
    Se tagliano una parte che è la semplice descrizione di un salotto o di una stalla, la cosa mi dà fastidio ma niente più, se mi tagliano parti come quella succitata, m’inc@#@# e non poco.
    Io mi aspettavo dei tagli, ma non così tanti e non di questa portata.
    Consiglio assolutamente di leggerlo in originale, e tutta un’altra storia.

    http://www.anobii.com/forum_thread?topicId=3286294#new_thread

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Lettura di gruppo E&L

    Ho riletto questo libro con le amiche di lettura e che dire...mi è piaciuto ancora di più della prima volta! E non è facile ottenere questo risultato ...di solito in una rilettura si saltella di pagin ...continue

    Ho riletto questo libro con le amiche di lettura e che dire...mi è piaciuto ancora di più della prima volta! E non è facile ottenere questo risultato ...di solito in una rilettura si saltella di pagina in pagina per risvegliare la memoria e ci si ferma sui punti salienti. Ebbene, in questa occasione non è stato così! I protagonisti mi hanno conquistato con le loro imperfette vite tormentate da un passato doloroso che li ha segnati nel fisico, nell'anima e nel carattere. Edward e Anna, bei nomi...molto British, bucano la pagina con la loro fisicità.
    Il loro primo incontro è in effetti uno scontro...e non in senso metaforico!
    Lui, il Conte, è alto, imponente, muscoloso, con capelli e occhi neri dallo sguardo bruciante ma con, ...ed ecco l'imperfezione che ce lo fa amare come se fosse una persona reale, il viso segnato dalle cicatrici del vaiolo che ha decimato tutta la sua famiglia durante l'adolescenza.
    Lei, la Vedova, è minuta, con capelli e occhi castani. Sarebbe assolutamente anonima se non avesse "le labbra più erotiche..." come ben nota il nostro Lui! Altro suo punto di forza è il carattere risoluto temprato dal tradimento del marito che, ritenendola sterile e sessualmente poco appetibile, aveva rivolto le sue attenzioni sessuali altrove e non troppo distante diciamo in zone limitrofe! Ahhh idiozia di certi uomini!
    Anna è dunque sessualmente inibita ma piuttosto curiosa dopo ben troppi anni di vedovanza e, diciamolo pure, Edward è troppo a portata di mano!
    Eh sì e così...giorno dopo giorno, la segretaria, trascrittrice in bella grafia degli scritti scientifici ma ingarbugliati del burbero affascinante Conte-agricoltore elabora il Piano d'Azione/Seduzione. E STOP non svelo altro!!!
    LEGGETELO e sicuramente apprezzerete sia la storia d'amore che la fluida scrittura della Hoyt.

    said on 

  • 4

    SERIE PRINCIPI n. 1

    LETTURA DI GRUPPO E&L

    Finalmente l'ho letto. L'ho divorato. Mi ha rapito da subito anche se non è che mi convincesse a pieno. Ma più sono andata avanti con la lettura più ho apprezzato al meglio la tr ...continue

    LETTURA DI GRUPPO E&L

    Finalmente l'ho letto. L'ho divorato. Mi ha rapito da subito anche se non è che mi convincesse a pieno. Ma più sono andata avanti con la lettura più ho apprezzato al meglio la trama (con un pò di intrighi e mistero) e i due personaggi. Edward così burbero e così tormentato. Anna una donna come tante, intelligente e forte. E' l'unica che riesce a tener testa al Conte. Questo amore che sboccia e che entrambi vogliono sotterrare dento il loro cuore, alla fine esplode e ci troviamo a leggere scene molto hot. La Hoyt non si smentisce è riuscita a descirvere questo amore dolce, vero e passionale in modo così perfetto tanto da non riuscire a farti staccare la testa dal libro fino a che non è finito. Il bello è che Edward e Anna sono due persone normali, con difetti e paure. (infatti la cpertina vecchia proprio non l'ho mica capita...non c'entra nulla!!) Hanno due caratteri forti che sfociano in battaglie verbali molto divertenti. Insomma un libro assolutmante da leggere.
    Ora sono curiosa di sapere che succederà nei prossimi dove scopriremo di più sui due amici di Edward.
    Non vedo l'ora di leggerlo!

    said on 

  • 3

    Gruppo di lettura: E&L

    Finito!
    L'inizio non mi aveva convinto molto ma continuando la lettura ha cominciato a piacermi. Soprattutto perché i protagonisti non sono i classici belloccio e liberino lui e bella verginella lei. ...continue

    Finito!
    L'inizio non mi aveva convinto molto ma continuando la lettura ha cominciato a piacermi. Soprattutto perché i protagonisti non sono i classici belloccio e liberino lui e bella verginella lei.
    Però, secondo me, l'autrice a tralasciato qualcosa; tipo quando Anna è andata a Londra e il cane è salito con lei in carrozza ma poi.... cosa succede? Non viene più nominato. Penso che si poteva inventare qualcosa in quel frangente.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    The Raven Prince – Serie Princes Trilogy #1

    Partiamo dalla traduzione del titolo: pessima. Non si poteva tradurre letteralmente? Mah.
    Storia molto hot, ad alto livello sensuale, che fa impazzire l’ormone e alza la temperatura corporea :P
    I pers ...continue

    Partiamo dalla traduzione del titolo: pessima. Non si poteva tradurre letteralmente? Mah.
    Storia molto hot, ad alto livello sensuale, che fa impazzire l’ormone e alza la temperatura corporea :P
    I personaggi di Anna ed Edward sono originali e mi sono piaciuti parecchio; per una volta, ho apprezzato anche la favola all’inizio di ogni capitolo, (di solito mi irritano).
    Ci sono alcuni punti deboli, per esempio:

    ATTENZIONE SPOILER

    1) non si capisce perché l’amante del marito debba credere che Anna abbia messo la spilla per farle un dispetto; non sapeva neanche che sarebbe passata.
    2) Londra nel 1760 non era un paesino per cui, come fa il nuovo amante dell’ex amante del marito beccare Anna al bordello dopo due giorni? Non è che fosse una cosa così ipotizzabile.
    3) punto debole o taglio del libro? (e sospetto non l’unico, purtroppo) Un attimo prima Edward è arrabbiato nero con Anna per avergli mentito, un secondo dopo manda l’amministratore a farle la domanda di matrimonio, con un cambio repentino d’idee.
    Ci sono altri particolari un po’ così ma, nonostante tutto, è una lettura gradevolissima, coinvolgente, appassionate e che fa sognare ^^

    EDIT
    02/11/15

    Ho avuto l'occasione di leggere il libro in originale, mi aspettavo dei tagli, ma una volta finito ne ho contati ben 26 (ventisei!). E non semplici tagli di parti descrittive (com'è fatto quel salotto, quella stalla, etc) ma tagli importanti!
    Come sospettavo, nell'originale non c'è nessun buco narrativo tra la scoperta del Conte sull'identità di Anna e la proposta di matrimonio, infatti, c'è tutto in paragrafo che ripercorre la rabbia, l'angoscia, il dolore, l'amore, la sofferenza che lo porta alla decisione di dichiararsi ad Anna.
    E questo è solo uno dei tagli importanti. Un consiglio? leggetelo in originale: voto a quest'edizione 5 stelline!

    http://www.anobii.com/forum_thread?topicId=3286294#new_thread

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    L'ho adorato, non c'è altro da dire.
    Anna mi è piaciuta perchè ha capito che l'importante erano lei e Edward e non quello che pensava gli altri e anche per aver soccorso Pearl nonostante fosse una pro ...continue

    L'ho adorato, non c'è altro da dire.
    Anna mi è piaciuta perchè ha capito che l'importante erano lei e Edward e non quello che pensava gli altri e anche per aver soccorso Pearl nonostante fosse una prostituta. Mi è spiaciuto per ciò che le ha fatto passare il marito quando era vivo.
    Edward mi è piaciuto per la tenacia con cui non si arrendeva con Anna ed era disposto a tutto per lei. Mi spiace per tutto quello che ha sofferto per colpa del vaiolo.
    Mi sarebbe piaciuto che l'amante del marito di Anna fosse stata smascherata pubblicamente visto che voleva rovinare la reputazione di Anna.
    In conclusione mi è piaciuto tantissimo e sono contenta di aver recuperato la serie intera.

    http://loscaffaledispider.blogspot.it/2014/12/recensione-il-principe-e-la-preda-di.html

    said on 

  • 4

    Molto bello anche se...

    Un ottimo romanzo anche se in alcuni punti è un po' eccessivo nella descrizione delle scene hot (una caratteristica nota della Hoyt). Comunque la storia è interessante e i personaggi incisivi. Per qua ...continue

    Un ottimo romanzo anche se in alcuni punti è un po' eccessivo nella descrizione delle scene hot (una caratteristica nota della Hoyt). Comunque la storia è interessante e i personaggi incisivi. Per quanto riguarda la copertina sono d'accordissimo con le recensioni precedenti. Infatti non c'entra niente con la descrizione fisica dei personaggi (questi sembrano dei bambolotti gonfiabili) e credo che la Mondadori debba un attimo cambiare stile artistico per la cover perché questo proprio non va!

    said on