Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

El prisionero del cielo

By Carlos Ruiz Zafon

(30)

| eBook | 9788408110927

Like El prisionero del cielo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Barcelona, 1957. Daniel Sempere y su amigo Fermín, los héroes de La Sombra del Viento, regresan de nuevo a la aventura para afrontar el mayor desafío de sus vidas. Justo cuando todo empezaba a sonreírles, un inquietante personaje visita la librería d Continue

Barcelona, 1957. Daniel Sempere y su amigo Fermín, los héroes de La Sombra del Viento, regresan de nuevo a la aventura para afrontar el mayor desafío de sus vidas. Justo cuando todo empezaba a sonreírles, un inquietante personaje visita la librería de Sempere y amenaza con desvelar un terrible secreto que lleva enterrado dos décadas en la oscura memoria de la ciudad. Al conocer la verdad, Daniel comprenderá que su destino le arrastra inexorablemente a enfrentarse con la mayor de las sombras: la que está creciendo en su interior. Rebosante de intriga y emoción, El Prisionero del Cielo es una novela magistral donde los hilos de La Sombra del Viento y El Juego del Ángel convergen a través del embrujo de la literatura y nos conduce hacia el enigma que se oculta en el corazón del Cementerio de los Libros Olvidados.

539 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Libro di passaggio, che non aggiunge davvero nulla di nuovo dal punto di vista dell'azione, e il cui unico scopo è raccontare qualcosa di più sul passato di alcuni personaggi (principalmente la madre di Daniel, Isabella, e Fermín). Bella l'ambientazi ...(continue)

    Libro di passaggio, che non aggiunge davvero nulla di nuovo dal punto di vista dell'azione, e il cui unico scopo è raccontare qualcosa di più sul passato di alcuni personaggi (principalmente la madre di Daniel, Isabella, e Fermín). Bella l'ambientazione barcellonese, come sempre, anche se tutto il romanzo è una storia dentro una storia: nel presente, Fermín sta per sposarsi ma è molto agitato perché ovviamente il suo non è un nome vero e non può utilizzarlo. Contemporaneamente si ripresenta un personaggio del suo passato il cui unico scopo sembra essere quello di spingere Fermín a rivisitare il suo passato. Un passato di prigione che coinvolge alcune persone molto vicine a Daniel.

    Alla fine io sono rimasta con dei dubbi/punti principali che immagino verranno risolti nel prossimo romanzo (chissà quando uscirà) e che quindi io mi trascrivo qui (meglio non leggere se non volete degli SPOILER) in quanto la prossima volta decisamente non mi metterò a rileggere tutta la saga:

    1. Daniel scopre grazie al racconto di Fermín che la madre Isabella era molto amica di David Martin (protagonista de Il gioco dell'angelo) e teme di poter essere suo figlio. Io non penso che sia così, ma il dubbio mi è rimasto.

    2. Daniel scopre che la madre Isabella è stata uccisa dal direttore della prigione dove erano incarcerati David Martin e Fermín. Il motivo? Lei lo aveva ricattato sperando di poter liberare l'amico. Ora immagino che Daniel vorrà vendicarsi anche se spero che non si faccia ammazzare - il problema è che le sue ricerche rivelano che a) Valls sono anni che non si fa vedere in pubblico b) l'ex fidanzato della moglie Bea, che si era rifatto vivo perché innamorato di lei, in realtà era stato spinto dal suo titolare, proprio Valls, senza però averlo mai visto

    3. Fermín viene rintracciato dal suo vecchio compagno di cella, che gli chiede la chiave che lui gli aveva rubato (per motivi che davvero non sono chiari, visto che non la poteva utilizzare). Fermín gliela rende senza protestare perché l'altro lo minaccia di rivelare il suo segreto. Immagino che il segreto sia la vera identità di Fermín? Sento che rimarrò delusa da questa cosa... Inoltre quando l'ex carcerato va a recuperare la refurtiva con la chiave recuperata, Fermín e Daniel lo seguono, e scoprono che a) la refurtiva era nascosta in una valigetta riposta nel deposito della stazione dei treni, ma ora è vuota! b) l'ex carcerato di cui ovviamente non ricordo il nome muore subito dopo

    4. Alla fine del romanzo Daniel, il padre e Fermín tornano dall'addio al celibato di quest'ultimo per trovare sulla soglia di casa la cugina Sofia (credo) che è l'immagine vivente di Isabella alla sua età. Che ruolo avrà questa cugina che arriva da Napoli?

    5. Come regalo di nozze, a parte rendere legale il suo nome falso, Daniel offre a Fermín l'ingresso nel Cimitero dei Libri Dimenticati - il custode afferma di essere ormai troppo vecchio per continuare il suo lavoro e Fermín sembra intenzionato a proporsi come sostituto! Che bellezza!

    6. Dimenticavo: David Martin, che era stato 'ingaggiato' dal direttore Valls per riscrivere i suoi romanzi e farne dei capolavori, viene fucilato perché in realtà tutto il tempo si era dedicato a scrivere Il prigioniero del cielo, la sua autobiografia. Però al momento della fucilazione qualcosa va storto, e anni dopo Daniel e Fermín scoprono dal custode del Cimitero che David era passato da lui a lasciargli un pacchetto (quando in teoria doveva essere già morto) e questo pacchetto si rivela essere il suo manoscritto, dedicato a Daniel. A quanto pare David è sopravvissuto alla sua fucilazione, probabilmente grazie all'aiuto di qualcuno (ma chi?). Inoltre se non ricordo male (ho letto il finale proprio poco prima di addormentarmi) alle nozze di Fermín Daniel vede sul fondo della chiesa qualcuno...

    Piccolo elenco di citazioni:

    -El que es de los antes es su padre, Daniel. Porque, entre nosotros y que no salga de estas cuatro paredes, la verdad es que no le vendría mal echar una canita al aire de vez en cuando. Desde que no vendemos una escoba se pasa los días emparedado en la trastienda con ese libro egipcio de los muertos.
    -Es el libro de contabilidad- corregí.
    -Lo que sea....

    En esta vida se perdona todo menos decír la verdad.

    Si no se fía usted de un novelista, ¿de quién se va a fíar?

    Los tres se funden en un abrazo y cuando ella le mira a los ojos descubre en ellos algo que
    no estaba allí instantes atrás. Algo turbio e oscuro que le da miedo.
    - ¿Estás bien, Daniel?
    Él la mira largamente y sonríe.
    - Te quiero - dice, y la besa, sabiendo que la historia, su historia, no ha terminado.
    Acaba de empezar.

    Per ora è tutto, spero di leggere presto la novelletta che spiega l'origine del Cimitero, ma spero soprattutto che Zafón pubblichi presto il prossimo (e ultimo!) romanzo della serie.

    Is this helpful?

    ζ Roberta said on Sep 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un pò diverso dai due libri precedenti, ma comunque degno dello scrittore. Un ottimo omaggio a due scrittori come Dumas e Dickens.

    Is this helpful?

    Mirko The Fisherman said on Sep 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    carino ma mi aspettavo di più dal finale

    Devo dire che in alcuni tratti è molto interessante, la storia ti tiene incollato alle pagine... Ma se devo avere uno sguardo d'insieme mi aspettavo di più dal finale. Comunque rimane il fatto che lo stile di scrittura di Zafón è irresistibile e anch ...(continue)

    Devo dire che in alcuni tratti è molto interessante, la storia ti tiene incollato alle pagine... Ma se devo avere uno sguardo d'insieme mi aspettavo di più dal finale. Comunque rimane il fatto che lo stile di scrittura di Zafón è irresistibile e anche in questo romanzo si può napprezzare il suo modo semplice e scorrevole di narrazione..

    Is this helpful?

    Simona said on Sep 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    se paragonato ai due titoli precedenti... deludente -_-

    "il romanzo si legge bene, la traduzione rende assolutamente giustizia all'autore, e va benissimo spalancare nuove finestre verso orizzonti ancora sconosciuti, ma questa volta ci sono troppi spifferi e poca soddisfazione."

    recensione su ...il piacer ...(continue)

    "il romanzo si legge bene, la traduzione rende assolutamente giustizia all'autore, e va benissimo spalancare nuove finestre verso orizzonti ancora sconosciuti, ma questa volta ci sono troppi spifferi e poca soddisfazione."

    recensione su ...il piacere della lettura
    http://leggiamo.altervista.org/narrativa_ilprigionierod…

    Is this helpful?

    Silvia Leggiamo said on Sep 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In questa vita si perdona tutto tranne la verità...

    Posso dire che questo libro non mi ha fatto impazzire come "L'OMBRA DEL VENTO", ho riapprezzato il modo di scrivere di Zafón , e ho riamato tutti i personaggi.
    Nel prigioniero del cielo si parla principalmente della storia di Fermìn e della mamma di ...(continue)

    Posso dire che questo libro non mi ha fatto impazzire come "L'OMBRA DEL VENTO", ho riapprezzato il modo di scrivere di Zafón , e ho riamato tutti i personaggi.
    Nel prigioniero del cielo si parla principalmente della storia di Fermìn e della mamma di Daniel... Ma lo stesso ti prende... Lo trovato molto scorrevole, affascinante, ti rapisce ... Ma sono rimasta un po a bocca asciutta mi aspettavo un finale un po' diverso, mi aspettavo un po' di movimento in più.
    Credo che senza leggere l'ombra del vento non puoi capire fino in fondo la storia dei personaggi del prigioniero del cielo(ora non so il gioco dell'angelo visto che non lo letto ancora e spero di leggerlo presto). Consiglio a tutti di leggere qualcosa di Zafón a chi non l'ha ancora letto... Merita di essere conosciuto 😍😍😍

    Is this helpful?

    penelope aldaya said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection