El quinto día

By

Publisher: Booket

4.0
(5076)

Language: Español | Number of Pages: 1176 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) German , English , Italian , Chi traditional , French , Chi simplified , Dutch , Slovenian , Greek , Turkish , Polish , Czech

Isbn-10: 8408078682 | Isbn-13: 9788408078685 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Science & Nature , Science Fiction & Fantasy

Do you like El quinto día ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Lo desconocido se rebela. Una lucha contrarreloj para salvar la HumanidadPescadores que desaparecen, extraños organismos que ocupan cientos de kilómetros cuadrados del fondo marino, ballenas que alteran su comportamiento... Nada de todo esto parece tener una causa común. Dos científicos, desde puntos distintos del planeta llegan a una preocupante conclusión: una catástrofe está a punto de suceder. La búsqueda de la causa les enfrentará a sus peores pesadillas.
Sorting by
  • 5

    Uno dei migliori libri che abbia mai letto. Storia originale scritta in modo coinvolgente. La fantasia e l'intelligenza dell'autore esaltano i vari colpi di scena di questo romanzo.

    said on 

  • 4

    4 stelle

    Anzitutto, non è propriamente un thriller sugli oceani ma un libro di fantascienza applicata alla scienza. Ma si sa: la fantascienza è sempre un'evoluzione fantasiosa della scienza canonica. Alcune pa ...continue

    Anzitutto, non è propriamente un thriller sugli oceani ma un libro di fantascienza applicata alla scienza. Ma si sa: la fantascienza è sempre un'evoluzione fantasiosa della scienza canonica. Alcune parti del libro sono estremamente interessanti e le parti di azione mozzano il fiato. Purtroppo, però, il libro tende a filosofeggiare troppo tanto che, a pagina 700 ho dovuto fermare la lettura per un bel po' perché rischiavo il blocco del lettore. Poi l'ho ripreso e finito di gusto. Perché le parti in cui parla del mare e della storia della terra e degli oceani fanno innamorare. Con 400 pagine in meno sarebbe stato un capolavoro. Così è "solo" un bel libro decisamente impegnativo.

    said on 

  • 1

    L'abito e il monaco - Il giorno dell'indipendenza

    Dicono che l'abito non faccia il monaco, eppure io dovrei imparare di piu' a fidarmi delle prime impressioni.
    Quando ho cominciato a leggere questo libro e sono apparsi si primi "personaggi", scienzia ...continue

    Dicono che l'abito non faccia il monaco, eppure io dovrei imparare di piu' a fidarmi delle prime impressioni.
    Quando ho cominciato a leggere questo libro e sono apparsi si primi "personaggi", scienziati grand viveur,
    ricercatori muscolosi, ricercatrici che attraversano oceani in solitaria, avrei dovuto capire l'andazzo della cosa.
    Certo niente e nessuno faceva presagire completamente la pena che avrei provato nel leggere queste oltre 800 pagine di fuffa.
    Da qualche parte ho letto: "il titolo viene da una frase detta da uno dei protagonisti".
    Avessero preso un'altra parte del libro per farne il titolo, per esempio quando si nomina "Indipendence day",
    sarebbe stato tutto piu' chiaro per il povero lettore, e piu' onesto.
    Infatti l'autore cita a piene mani e volutamente non solo "Indipendence day", ma, per esempio, quando prova ad abbozzare una storia d'amore dice con fare ironico: "sembra di essere in un film con Meg Ryan" (del resto per questo poteva gia' essere indicativa la dedica del romanzo ad "un amore piu' profondo dell'oceano9
    Forse sharknado ancora non era uscito altrimenti l'autore avrebbe senza problemi potuto citare anche questo altro capolavoro.
    Ma l'ironia e' davvero mal posta perche' leggendo quest'"opera" e' proprio cosi', sembra di trovarsi in "indipendence day" (mi sono sempre chiesto quando vidi quel film, chi diamine riuscisse a pensare a sceneggiature cosi' imbecilli ed invece pare che c'e' pure gente che ci scrive dei libri), o di vivere le "avventure" di una sciampista tipo meg ryan.
    E' un bel problema ma non sarebbe grave, se la cosa non si protraesse per oltre 800 pagine, un po' insomma come se Indipendence day fosse durato non due ore ma venti.
    Una pena immensa tanto che alla fine ti viene voglia di cominciare ad affrettare la lettura, leggendo una riga si ed una no. E si puo' fare traquillamente, senza perdere nulla della storia che si sbrodola su descrizioni inutile e noiose di distruzioni, crolli, tsumani, scazzottate, immersioni nel nulla abissale, fino al superscontatissimo lieto finale.
    Per spiazzare i lettori lo scrittore fa un'unica cosa.
    La parte alla Dan Brown, quella che dice "la storia e' tutta basata su fatti scientifici" non la mette all'inizio, ce la regala alla fine citando tutta una serie di esimi scienziati probabilmente del tipo "Discovery Channel" come fonti attendibili e consulenti tra una birretta e l'altra per cotanto capolavoro.

    said on 

  • 4

    Affrontare un libro così grande in termini di pagine è sempre una bella sfida per me che, via via negli anni, ho sempre meno tempo da dedicare con continuità alla lettura; spesso, infatti, tendo ad ev ...continue

    Affrontare un libro così grande in termini di pagine è sempre una bella sfida per me che, via via negli anni, ho sempre meno tempo da dedicare con continuità alla lettura; spesso, infatti, tendo ad evitare i tomi così "corposi" perchè, conoscendomi, so che continuerei a leggere anche se non mi dovessero piacere. In questo caso, però, ne è valsa la pena perché è un romanzo/thriller di ampio respiro basato su una idea molto originale e corredato da tanti elementi tecnologici e scientifici reali e non inventati: in differenti parti del pianeta iniziano a verificarsi strani avvenimenti nel mare: balene e orche che attaccano navi e uomini, dei vermi marini "scavano" la crosta terrestre, specie di cozze mai viste si rivelano dannose per le imbarcazioni e così via. La situazione man mano precipita e l'esercito statunitense si mette a capo di un pool di scienziati ed esperti di vari settori per capire chi o cosa sta attaccando la razza umana e arriveranno a scoprire che una differente forma di vita abita il pianeta. Come dicevo la storia è davvero di ampio respiro e tocca vari temi (sicuramente l'ecologia ma anche la morale, l'ambizione, l'economia, etc.) e ci sono tanti protagonisti (e le loro storie "interiori"); bellissime sono alcune descrizioni delle catastrofi (vedi tsunami in Norvegia, e il caos creatosi in alcune citta americane) e la psicologia di determinati personaggi. Come contro, a mio modo di vedere, il poco approfondimento di alcuni personaggi interessanti, qualche scena un po’ troppo da "film americano" ed il finale non troppo eclatante come ci si poteva aspettare ma che, comunque, non mi è dispiaciuto.

    said on 

  • 3

    Bella storia ma finale deludente

    È stata una lettura piacevole, la storia è interessante e scientificamente verosimile, però non mi sento di dare più di 3 stelline a questo romanzo fondamentalmente perché ho trovato alcune parti int ...continue

    È stata una lettura piacevole, la storia è interessante e scientificamente verosimile, però non mi sento di dare più di 3 stelline a questo romanzo fondamentalmente perché ho trovato alcune parti introspettive noiose e forse l'autore ha allungato il brodo un po' troppo in diversi punti rallentando così la narrazione. Inoltre il finale l'ho trovato un po' deludente, dopo 1000 pagine ricche di suspance e colpi di scena un finale così piatto non me lo aspettavo proprio. In generale è un buon libro e alcuni episodi meritano davvero, vale la pena di essere letto.

    said on 

  • 4

    Libro molto bello e letto tutto d'un fiato. Non assegno 5 stelle perché le prime pagine deludono (personalmente stavo per lasciarlo...per fortuna ho continuato la lettura!) e le ultime assopiscono (il ...continue

    Libro molto bello e letto tutto d'un fiato. Non assegno 5 stelle perché le prime pagine deludono (personalmente stavo per lasciarlo...per fortuna ho continuato la lettura!) e le ultime assopiscono (il finale mi sta anche bene, ma si poteva risolvere con 1/10 delle battute).
    La storia però è davvero avvincente e supportata da uno studio dettagliato degli ambienti e delle dinamiche (reali) in cui la storia (di fantasia) è ambientata. È proprio questa precisione e attenzione maniacale ai dettagli del mondo reale a permettere di rendere "verosimile" la storia di per sé fantascientifica, contribuendo al garantire tensione e suspance per tutta la durata del libro.
    Una lettura davvero piacevole! Una storia appassionante...e tante serate combattute tra il sonno e la voglia di leggere "un'altra pagina".

    said on 

  • 2

    Un po' di fatica ad arrivare al traguardo finale!

    Il libro è bello nel suo esordio, diciamo che la prima metà del volume è appassionante, la storia è ben congegnata e tiene il lettore in suspence. Dopo, la "prime" 500 pagine (il ibro ne contiene 10 ...continue

    Il libro è bello nel suo esordio, diciamo che la prima metà del volume è appassionante, la storia è ben congegnata e tiene il lettore in suspence. Dopo, la "prime" 500 pagine (il ibro ne contiene 1025) lo scrittore ha voluto esagerare e la narrazione si disperde con molte descrizioni, anche inerenti alle vite personali dei protagonisti, particolari che non aggiungono niente alla storia, anzi l' appesantiscono fino a renderla noiosa. Molto bravo lo scrittore nella documentazione scientifica della storia anche se delle volte scivola nel dettaglio ossessivo che nuoce, ancora una volta, al romanzo. Diciamo che la parte più importante finale, quella del contatto con la “gelatina” yirr è stata liquidata in troppe poche pagine rispetto alle oltre 900 precedentemente impiegate per la costruzione della vicenda. Voglio essere sincera e cattivella: credo che l’autore sia caduto preda del proprio super-io narcisistico narrativo che gli ha fatto dimenticare la modestia e l’essenzialità delle cose anche letterarie.

    said on 

  • 4

    Un compagno avvincente

    Sebbene trovi che l'autore si sia un po' (tanto) perso alla fine, questo libro è stato un compagno avvincente per settimane, facendomi sentire parte della storia grazie alle sue dettagliate descrizion ...continue

    Sebbene trovi che l'autore si sia un po' (tanto) perso alla fine, questo libro è stato un compagno avvincente per settimane, facendomi sentire parte della storia grazie alle sue dettagliate descrizioni e ai suoi tanti personaggi. Mi sono proprio affezionata a loro, e adesso che l'ho finito sento un vuoto dentro!
    Ho trovato molto interessanti le analisi scientifiche e soprattutto sociali dell'autore, che parla di molti paesi del mondo descrivendone le dinamiche e mentalità... interessante la sua visione degli Stati Uniti ^^.
    Buon mix di azione/suspense e scienza, alcune scene mi rimarranno impresse nella mente per molto tempo... Lo consiglio, nonostante il finale deludente che rovina clamorosamente tutta la "magia" della storia.

    said on 

Sorting by