El tiempo entre costuras

By

Publisher: Atria

4.0
(1884)

Language: Español | Number of Pages: 614 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Portuguese , Catalan , English , Chi simplified , Chi traditional

Isbn-10: 1451649851 | Isbn-13: 9781451649857 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , eBook , Mass Market Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like El tiempo entre costuras ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
La joven modista Sira Quiroga abandona el Madrid agitado de los meses previos al alzamiento arrastrada por el amor desbocado hacia un hombre a quien apenas conoce. Con él se instala en Tánger, una ciudad exótica y vibrante donde todo puede suceder. Incluso la traición.
Sola, desubicada y cargada de deudas ajenas, Sira se traslada a Tetuán, capital del Protectorado Español en Marruecos. Gracias a la ayuda de nuevas amistades forjará una nueva identidad y logrará poner en marcha un taller de alta costura en el que atenderá a clientas de orígenes lejanos y presentes insospechados. A partir de entonces, con los ecos de la guerra europea resonando en la distancia, el destino de Sira queda ligado al de un puñado de carismáticos personajes que la empujarán hacia un inesperado compromiso en el que las artes de su oficio ocultarán algo mucho más arriesgado.
El tiempo entre costuras es una novela de amor, de ritmo imparable cargada de encuentros y desencuentros, de identidades encubiertas y giros inesperados; de ternura, traiciones y ángeles caídos.
Sorting by
  • 4

    Un ejemplo más de que he de hacer más caso cuando me recomiendan algo. Me ha gustado muchísimo, tiene buen ritmo y los personajes tienen mucha personalidad.

    said on 

  • 4

    Un bel romanzone

    con una protagonista che all'inizio non mi piace granche', ma che poi, per condizioni e crescita, diventa forte, gran lavoratrice, davvero un bel personaggio, con un Marocco stupendo di fondo.

    said on 

  • 3

    以小說來說 劇情張力不太夠
    但是最近很想看一些不同類型的小說 所以看得還算快
    看介紹好像在歐洲賣得很不錯 可能因為外國人對一戰二戰都很有感吧

    我則是稍稍的對於西班牙在一戰時候的中間為難地位 比較有點概念了
    最後1/30看超快 這樣

    結局挺有趣的 整個開放
    我們的結局沒人知道 因為沒有人在歷史上幫我們記上一筆 ...continue

    以小說來說 劇情張力不太夠
    但是最近很想看一些不同類型的小說 所以看得還算快
    看介紹好像在歐洲賣得很不錯 可能因為外國人對一戰二戰都很有感吧

    我則是稍稍的對於西班牙在一戰時候的中間為難地位 比較有點概念了
    最後1/30看超快 這樣

    結局挺有趣的 整個開放
    我們的結局沒人知道 因為沒有人在歷史上幫我們記上一筆

    said on 

  • 5

    Ha superado con creces las expectativas que tenía en él. Un libro muy completo, con mucha acción. Me ha encantado que la historia y los personajes reales estuvieran tan bien amoldados a la trama, qu ...continue

    Ha superado con creces las expectativas que tenía en él. Un libro muy completo, con mucha acción. Me ha encantado que la historia y los personajes reales estuvieran tan bien amoldados a la trama, que aparecieran tantos detalles. Perfecto.

    said on 

  • 5

    Meraviglioso.
    Uno di quei libri che vorresti non finissero mai.
    Uno di quei libri che ti riconciliano con il piacere della lettura.
    Uno di quei libri fatti apposta da leggere seduti comodamente sul di ...continue

    Meraviglioso.
    Uno di quei libri che vorresti non finissero mai.
    Uno di quei libri che ti riconciliano con il piacere della lettura.
    Uno di quei libri fatti apposta da leggere seduti comodamente sul divano con il fuoco acceso accanto a te mentre fuori infuria la tempesta.
    Ambientazione affascinante, malinconica, romantica.

    said on 

  • 4

    Favourite quote:

    "La normalidad no era más que lo que mi propia voluntad, mi compromiso y mi palabra aceptaran que fuera y, por eso, siempre estaría conmigo. Buscarla en otro sitio o quererla recuperar del ayer no ten ...continue

    "La normalidad no era más que lo que mi propia voluntad, mi compromiso y mi palabra aceptaran que fuera y, por eso, siempre estaría conmigo. Buscarla en otro sitio o quererla recuperar del ayer no tenía el menos sentido."

    said on 

  • 5

    "In fin dei conti, siamo sempre stati ai margini della storia, attivamente invisibili in quel tempo vissuto tra le cuciture"

    Questo romanzo occuperà sempre un posto speciale nel mio cuore. Mi ero già appassionata alla fiction TV, andata in onda in Italia con il titolo "il tempo del coraggio e dell'amore" (anche se né l'uno ...continue

    Questo romanzo occuperà sempre un posto speciale nel mio cuore. Mi ero già appassionata alla fiction TV, andata in onda in Italia con il titolo "il tempo del coraggio e dell'amore" (anche se né l'uno né l'altro rispecchiano il titolo originale in spagnolo: "el tiempo entre costuras", il tempo tra le cuciture) e mi ero ripromessa di leggere anche il libro. Che dire, nonostante già conoscessi trama e personaggi, le pagine volavano via senza che riuscissi a staccarmi. Sira Quiroga entra di diritto tra i miei personaggi letterari preferiti. Un'umile sartina della Madrid degli anni '30, inizialmente ingenua e priva di mezzi, che sconvolgerà totalmente la sua esistenza lasciandosi sedurre da un uomo privo di scrupoli. Rimasta sola e piena di debiti in Marocco (nell'allora protettorato spagnolo) riuscirà a rialzarsi e ad affermarsi come modista a Tetuán fino ad intrecciare le proprie vicissitudini con quelle di personaggi storici realmente esistiti e dare anche il suo contributo alla Storia.
    Ho apprezzato moltissimo anche la cura e la fedeltà con cui l'autrice ha saputo ricostruire la realtà storica e il costume della Spagna e del Marocco dalla Geurra Civile ai primi anni del franchismo.

    said on 

  • 5

    Sira Quiroga, l'io narrante del romanzo, vive nella Madrid degli anni Trenta, in una città sofferente che sta per avviarsi verso una sanguinosa guerra civile. La ragazza conduce una vita modesta in un ...continue

    Sira Quiroga, l'io narrante del romanzo, vive nella Madrid degli anni Trenta, in una città sofferente che sta per avviarsi verso una sanguinosa guerra civile. La ragazza conduce una vita modesta in un quartiere popolare e lavora insieme alla madre in una sartoria di alta moda. All'inizio della storia sembrerebbe che la sua vita, nonostante i futuri tumulti cittadini, stia per per prendere una piega tranquilla grazie al matrimonio che comincia ad organizzare con il fidanzato Ignacio, per il quale " non provavo una passione sfrenata, ma un affetto intenso, e avevo la certezza che le mie giornate, al suo fianco sarebbero trascorse senza dispiaceri e senza contrasti, soffici come un cuscino."
    Il suo mondo subisce però uno stravolgimento quando conosce un affascinante e carismatico imprenditore, per il quale butta all’aria lavoro e futuro matrimonio.
    Per amore suo si trasferisce addirittura in Marocco, a Tangeri, convinta dal suo nuovo amore ad avviare una nuova attività imprenditoriale.
    Qui però si ritroverà sola, abbandonata e piena di debiti. Raggiungerà il Protettorato spagnolo di Tetuan e per sopravvivere e far fronte ai debiti, aprirà un atelier di alta moda che le permetterà di acquistare un’ottima reputazione tra le signore più abbienti.
    Improvvisamente si troverà coinvolta in qualcosa di più grande di lei, un intrigo internazionale, e la sua figura diventerà un’importante punto di riferimento per sondare i segreti nazisti.
    Si costruirà una nuova immagine, entrerà a far parte di un mondo, la cui soglia mai si sarebbe sognata di varcare, quello dello sfarzo e il lusso, e il suo destino si intreccerà con quello di altre persone, alcune realmente esistite, che influenzeranno notevolmente le sue azioni.

    Questo è un romanzo che ha il sapore del più classico dei feuilleton, con uno stile scorrevole che fa un uso equilibrato di lunghe frasi piene di aggettivi e immagini che avvolgono dolcemente il lettore. L’autrice è riuscita a descrivere perfettamente il periodo storico denotando un suo lungo e intenso studio.
    In questa storia il romanzo storico, d’avventura, d’amore e il mistery si mescolano con sapienza, senza permettere, nemmeno al termine della lettura, di catagolarlo con sufficiente certezza in almeno uno questi generi.
    Stupendo il pensiero espresso in uno dei capitoli finali che fa riflettere sui meccanismi della Storia: “Forse era questo il nostro destino, perché quello che è stato di noi non compare da nessuna parte. Forse non siamo neanche mai esistiti. O forse sì, ma nessuno si è mai accorto della nostra presenza. In fin dei conti, siamo sempre stati ai margini della storia, attivamente invisibili in quel tempo vissuto tra le cuciture.”
    Alla prossima!

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by