Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

El tiempo entre costuras

By

Publisher: Temas de Hoy

4.0
(1649)

Language:Español | Number of Pages: 638 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Portuguese , Catalan , English , Chi simplified

Isbn-10: 8484607917 | Isbn-13: 9788484607915 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , eBook , Mass Market Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like El tiempo entre costuras ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
La joven modista Sira Quiroga abandona Madrid en los meses previos al alzamiento, arrastrada por el amor desbocado hacia un hombre a quien apenas conoce. Juntos se instalan en Tánger, una ciudad mundana, exótica y vibrante donde todo lo impensable puede hacerse realidad. Incluso, la traición y el abandono.

Sola y acuciada por deudas ajenas, Sira se traslada a Tetuán, la capital del Protectorado español en Marruecos. Con argucias inconfesables y ayudada por amistades de reputación dudosa, forja una nueva identidad y logra poner en marcha un selecto atelier en el que atiende a clientas de orígenes remotos y presentes insospechados.

A partir de entonces, con la contienda española recién terminada y la europea a punto de comenzar, el destino de la protagonista queda ligado a un puñado de personajes históricos entre los que destacan Juan Luis Beigbeder —el enigmático y escasamente conocido ministro de Asuntos Exteriores del primer franquismo—, su amante, la excéntrica Rosalinda Fox, y el agregado naval Alan Hillgarth, jefe de la inteligencia británica en España durante la segunda guerra mundial. Entre todos ellos la empujarán hacia un arriesgado compromiso en el que las telas, las puntadas y los patrones de su oficio se convertirán en la fachada visible de algo mucho más turbio y peligroso.

Escrita en una prosa espléndida, El tiempo entre costuras avanza con ritmo imparable por los mapas, la memoria y la nostalgia, transportándonos hasta los legendarios enclaves coloniales del norte de África, al Madrid proalemán de la inmediata posguerra y a una Lisboa cosmopolita repleta de espías, oportunistas y refugiados sin rumbo.

El tiempo entre costuras es una aventura apasionante en la que los talleres de alta costura, el glamour de los grandes hoteles, las conspiraciones políticas y las oscuras misiones de los servicios secretos se funden con la lealtad hacia aquellos a quienes queremos y con el poder irrefrenable del amor.
Sorting by
  • 3

    "La normalità era solo quello che la mia volontà, il mio impegno e la mia parola avrebbero accettato che fosse, e per quel morivo sarebbe stata sempre con me. Cercarla altrove o volerla ritrovare nel passato non aveva il minimo senso."

    La simpatia e la leggerezza di questi "polpettoni" (che ho imparato a leggere da sempre, complici mia madre e mia sorella che li divorano! E che ogni tanto me ne appioppano uno!!!) è che seguono tutt ...continue

    La simpatia e la leggerezza di questi "polpettoni" (che ho imparato a leggere da sempre, complici mia madre e mia sorella che li divorano! E che ogni tanto me ne appioppano uno!!!) è che seguono tutti uno stesso identico canovaccio (vedi i vari Sveva, Sheldon ecc.!): bambina sfigata orfana o abbandonata, povera e derelitta, a un certo punto o sposa un riccone pazzo di lei o riceve un'eredità milionaria da un parente lontano o da un padre che fino al momento della morte non se l'era mai cag.....nemmeno di striscio...poi la malcapitata o perde tutto per colpa di qualche farabutto che si approfitta della sua "dabbenaggine" o, che so, una pestilenza, una crisi economica mondiale e la povera si ritrova di nuovo con le pezze al culo e deve ricominciare da capo!! Ah! E chiaramente è una figa stratosferica!!! Non sia mai che l'eroina possa essere una "cessa" o una ragazza "normale"!!! Ecco, qui c'è una misera sartina madrilena che per eredità diventa ricca, ma che per colpa di un uomo disonesto perde tutto, dopo aver abbandonato il suo Paese e il suo storico fidanzato lasciato a pochi giorni dal matrimonio. Seguono varie peripezie per districarsi in Marocco, tra "fate madrine" e commissari di polizia dal cuore tenero, tra personaggi fittizi e figure storiche, riesce ad aprire un ateliér di sartoria che Giorgio Armani se lo sogna...diventa spia al soldo degli inglesi, durante un periodo molto triste e crudele per la Spagna della guerra civile. Seicento pagine che comunque scorrono via, ma che ogni tanto ti fanno ridere per l'assurdità di certe situazioni. Il bello di questi romanzoni (nel senso della mole!!) è che puoi tranquillamente lasciarli lì, sul comodino, e nel frattempo leggerti un "sogno" di Tabucchi, o un racconto di Schmitt, o una "bloggata" di Saramago, e riprenderlo con la certezza che non hai perduto un filo di tutta quella trama intricatissima(!)...che non devi tornare indietro perché hai perso il segno.....Comunque, che fine hanno fatto Candelaria e il "povero" Ignacio? Non ci è dato saperlo!!!

    said on 

  • 5

    La storia della Spagna Franchista si legge poco in Italia. Libro utile per saperne di più e capire meglio alcuni "intrighi" durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale.
    Un libro che ha richiamato ...continue

    La storia della Spagna Franchista si legge poco in Italia. Libro utile per saperne di più e capire meglio alcuni "intrighi" durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale.
    Un libro che ha richiamato a sé tutto il mio tempo libero talmente era la smania di capire come si sarebbe concluso.

    said on 

  • 5

    Davvero bello

    Un libro che ho amato molto. Lungo sí, ma che non annoia mai.. mi son innamorata di tutti i personaggi, alcuni di loro son vissuti realmente e ciò ha reso tutto più affascinante.
    Un libro che riperco ...continue

    Un libro che ho amato molto. Lungo sí, ma che non annoia mai.. mi son innamorata di tutti i personaggi, alcuni di loro son vissuti realmente e ciò ha reso tutto più affascinante.
    Un libro che ripercorre la storia della Spagna dei primi anni del '900e ci fa respirare l'aria del nord Africa. Meraviglioso.

    said on 

  • 3

    Se non la pianta con questa simil lagna da telenovela la pianto col romanzo. A pag 60 faccio già fatica a star dietro alla mocciosa...
    Finita la lettura, posso dire che il libro migliora - fortunatam ...continue

    Se non la pianta con questa simil lagna da telenovela la pianto col romanzo. A pag 60 faccio già fatica a star dietro alla mocciosa...
    Finita la lettura, posso dire che il libro migliora - fortunatamente - anche se non lo trovo memorabile...

    said on 

  • 4

    Sin pretensiones

    Un best-seller, sin pretensiones, ambientado en los años anteriores y posteriores a la guerra civil española en Madrid y en las colonias marroquíes. No está mal para pasar el rato.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Tetuán. Madrid. Lisboa.

    Una novela que recorre la historia de España durante el mayor protagonismo de Franco. Pero vista desde otro punto de vista, aquellos ajenos a los movimientos políticos y de guerra. Más tarde visto des ...continue

    Una novela que recorre la historia de España durante el mayor protagonismo de Franco. Pero vista desde otro punto de vista, aquellos ajenos a los movimientos políticos y de guerra. Más tarde visto desde el mundo del espionaje, los personajes van cruzándose hasta encontrarse en varias ocasiones con la protagonista. Quizás habría podido dar más de sí la historia de amor entre Sira y Logan por eso quizás durante todo el tiempo en el que Sira se encuentra sola en Madrid se hace todo más pesado de leer aunque al final remonta. Me ha encantado que hubiesen personajes ficticios y no ficticios en la historia, porque en realidad los personajes inventados podrían haber existido perfectamente sin saberlo nosotros.

    said on 

  • 2

    Ammetto che non mi aspettavo di leggere un capolavoro e non mi sbagliavo. L'inizio lascia ben sperare ma l'evoluzione è completamente priva di basi sostenibili e il finale, dopo lungaggini varie, arri ...continue

    Ammetto che non mi aspettavo di leggere un capolavoro e non mi sbagliavo. L'inizio lascia ben sperare ma l'evoluzione è completamente priva di basi sostenibili e il finale, dopo lungaggini varie, arriva in un lampo. Come se la scrittrice ad un certo punto avesse voluto finirlo: forse anche lei si stava annoiando.
    Insomma: la scrittura è scorrevole (buon libro da mente spenta estiva) ma le descrizioni degli abiti, degli atteggiamenti da donna di mondo della protagonista per mascherare l'insicurezza sono davvero da romanzo Harmony.
    L'unica cosa, a parte la facilità nella lettura, sta nella descrizione del protettorato spagnolo in Marocco: ammetto che non ne conoscevo tutta la storia, quindi è stato un buon modo per cominciare a conoscerla e poi approfondire altrove!
    Ultima nota negativa va alla traduzione del titolo: l'originale " El tiempo entre costuras" (Il tempo fra le cuciture) diviene "La notte ha cambiato rumore" che, fra l'altro, con il libro stento a trovare una connessione!

    said on 

Sorting by
Sorting by