Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Elantris

By

4.3
(1328)

Language:Polski | Number of Pages: 682 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Spanish , Chi traditional , German , Czech , Chi simplified , French , Hungarian , Italian

Isbn-10: 8374800569 | Isbn-13: 9788374800563 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Science Fiction & Fantasy

Do you like Elantris ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Elantris è un buon libro: racconta una storia originale, con dei personaggi molto ben caratterizzati e un'ambientazione particolarmente suggestiva. Chi mi segue sa che ho impiegato parecchio tempo per ...continue

    Elantris è un buon libro: racconta una storia originale, con dei personaggi molto ben caratterizzati e un'ambientazione particolarmente suggestiva. Chi mi segue sa che ho impiegato parecchio tempo per leggerlo ma, nonostante questo, posso affermare di essere soddisfatta.
    La più grande difficoltà l'ho avuta nella prima parte del libro in quanto l'ho trovata molto lenta: la storia, infatti, impiega tempo ad ingranare con il risultato di essere non soltanto poco scorrevole ma anche un pò ripetitiva. Al tempo stesso può, però anche considerarsi positivo poiché l'autore si concentra molto nel caratterizzare i tre personaggi principali e nel contestualizzare le varie situazioni. Sicuramente abbiamo così un quadro molto chiaro.
    Superata questa prima parte la lettura è poi risultata molto piacevole. Ho apprezzato il mondo creato da Sanderson, il sistema magico che pian piano si viene a scoprire, ho adorato i Seon (sfere di luce che fanno da consiglieri alle persone e sono dolcissimi); mi sono piaciuti i personaggi, hanno un grande carattere, tutti hanno qualcosa da dire - chi nel bene, chi nel male. Sono tanti ma pian piano si riesce a memorizzarli tutti.
    La storia si concentra molto sul piano strategico - politico - religioso, ma ogni tanto arriva qualche bel colpo di scena che riesce a sorprenderti e, soprattutto nell'ultima parte, si rimane col fiato sospeso.
    Il libro è autoconclusivo ma ci potrebbe benissimo essere un seguito per spiegare meglio alcune cose (tra l'altro pare che, prima o poi, ci sarà).
    In conclusione Elantris mi è piaciuto, è vero che ho impiegato molto tempo per terminarlo ma sono contenta di non essermi arresa e di aver continuato la lettura.

    said on 

  • 1

    No es para adultos

    Como lo había visto en diversas listas de mejores libros de fantasía, junto a otros que eran para adultos, pensé que Elantris también lo sería. Pero es claramente juvenil: los diálogos me hacen pensar ...continue

    Como lo había visto en diversas listas de mejores libros de fantasía, junto a otros que eran para adultos, pensé que Elantris también lo sería. Pero es claramente juvenil: los diálogos me hacen pensar en una comedia de adolescentes americana cualquiera. Aunque los personajes estén en grave peligro siempre tienen un sentido del humor tontorrón. Además la personalidad de cada personaje es muy estática.

    said on 

  • 4

    El planteamiento de Elantris me parece muy bueno y original, aunque he visto muchos signos de inmadurez. Los personajes de la corte de Arelon son superficiales y sus soluciones simples y monocromas. L ...continue

    El planteamiento de Elantris me parece muy bueno y original, aunque he visto muchos signos de inmadurez. Los personajes de la corte de Arelon son superficiales y sus soluciones simples y monocromas. Los seones son un recurso infantil, una especie de comodín inexplicable. Y además hay capítulos que me han parecido un poco de relleno, el intento del autor por darle más chicha al libro. Pero la historia coge ritmo a partir de la mitad y las piezas empiezan a encajar vertiginosamente. El desenlace es estupendo, también un poco atropellado, pero entretenido.

    said on 

  • 4

    Bel libro, scritto veramente bene e con una bella trama. Tre personaggi e tre storie si alternano in modo efficace, ben fatti e coinvolgenti i personaggi, ben condotta la trama. Non perfetta la fine u ...continue

    Bel libro, scritto veramente bene e con una bella trama. Tre personaggi e tre storie si alternano in modo efficace, ben fatti e coinvolgenti i personaggi, ben condotta la trama. Non perfetta la fine un po' veloce e dove alcune cose restano poco chiare. Una buona lettura

    said on 

  • 5

    Elantris è il primo romanzo scritto da Brandon Sanderson, autore statunitense ormai affermatissimo, pubblicato nel 2005 ma tradotto da noi solo l'anno scorso.
    E' stato il mio primo approccio con quest ...continue

    Elantris è il primo romanzo scritto da Brandon Sanderson, autore statunitense ormai affermatissimo, pubblicato nel 2005 ma tradotto da noi solo l'anno scorso.
    E' stato il mio primo approccio con questo autore e l'ho trovato molto positivo.
    La storia ruota attorno alla città di Elantris, in passato luogo di magia e di felicità eterna e, al tempo della narrazione, posto maledetto. I suoi abitanti vengono colpiti da una maledizione per la quale i loro corpi dimenticano di essere morti: il cuore non batte, il sangue non scorre, le ferite non guariscono, eppure gli Elantriani camminano e pensano.
    Anche Raoden, il principe ereditario di Arelon, viene colpito dalla maledizione e viene rinchiuso dentro la città di Elantris.
    Questo comporta che la sua promessa sposa Sarene, la scaltra principessa di un regno vicino, si ritrovi vedova prima ancora del matrimonio. Amante degli intrighi politici, la fanciulla si unisce ai nobili che desiderano rovesciare l'inetto re Iadon.
    Intanto l'Impero religioso di Fjordell invia ad Arelon uno dei suoi emissari, Hraten, dandogli tre mesi per convertirne la popolazione. Scaduto il termine Fjordell invaderà il regno con la forza.
    Raoden, Sarene e Hraten sono quindi i tre punti di vista che scandiscono la narrazione.
    Sono personaggi delineati a tutto tondo, per nulla banali, sopratutto Hraten (per motivi che non posso svelare per non spoilerare). Sono sicuramente loro la forza del romanzo, anche se comunque la trama è intelligente e capace di tenere sulle spine.
    In effetti, alla fine Sanderson si dimentica di spiegare un passaggio fondamentale e lascia aperte diverse domande, però è l'unico difetto del romanzo, se difetto lo vogliamo chiamare; abbasserebbe il voto di mezza stellina, ma do comunque il massimo perché il romanzo è stato in grado di tenermi incollata alle pagine.
    Probabilmente qualcuno potrebbe trovarlo noioso, perché gli unici capitoli di azione sono gli ultimi quattro; per il resto sono 650 pagine d'intrighi politici e spiegazioni della magia, ma nonostante ciò i colpi di scena piazzati sempre al momento giusto riescono a mantenere desta l'attenzione.
    E' la dimostrazione che un romanzo fantasy non ha bisogno di adrenalina continua e diecimila morti ammazzati per essere bello.

    said on 

  • 1

    Leggere "Elantris" mi ha ricordato tutti i motivi che mi hanno fatto abbandonare il fantasy. Fastidiosi info-dump, resa ristretta dell'ambientazione, scarsa naturalezza nelle interazioni tra personagg ...continue

    Leggere "Elantris" mi ha ricordato tutti i motivi che mi hanno fatto abbandonare il fantasy. Fastidiosi info-dump, resa ristretta dell'ambientazione, scarsa naturalezza nelle interazioni tra personaggi, eccessivo svisceramento razionale di ogni minimo evento... A questo si aggiungono uno stile piatto, ridotto all'essenziale, privo del benché minimo artificio retorico e dialoghi che mancano di verve e naturalezza. Per carità, non è un libro troppo brutto. Dopo trecento e passa pagine ci si abitua e uno comincia a interessarsi solo della storia sorvolando sui difetti stilistici. La trama è il punto di forza di questo libro, abbastanza originale e riesce a non annoiare, tirando sempre fuori un evento nuovo che sconvolge la situazione precedente. Se si ignorano le inevitabili incongruenze (anche se più che incongruenze interne sono tratti irrealistici di per sé), è una storia godibile, ma di certo non il meglio che il genere fantasy ha da offrire. Basta pensare alla scrittura di autori come George Martin o Neil Gaiman per rendersi conto che questo libro è a anni luce di distanza, e non in senso positivo. Insufficiente per me, la trama da sola non mi è mai bastata per convincermi della validità di un'opera.

    said on 

Sorting by