Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Eldest

Trilogia da herança - livro 2

Por

Editor: Rocco

3.7
(7198)

Language:Português | Number of Páginas: 656 | Format: Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Spanish , German , Catalan , Chi traditional , Italian , French , Swedish , Dutch , Polish , Czech , Indonesian , Hungarian

Isbn-10: 8532520758 | Isbn-13: 9788532520753 | Data de publicação:  | Edition 1

Também disponível como: Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Eldest ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Este livro mostra que a grande missão de Eragon está cada vez mais próxima, e a cada momento ele enfrentará perigos que só crescem. 'Eldest' acompanha o amadurecimento do jovem guerreiro protagonista da história. O segundo volume da Trilogia da Herança traz um glossário com o significado dos termos originais mais usados no épico do autor norte-americano. A narrativa de 'Eldest' começa três dias após a cruel batalha travada por Eragon para libertar o Império das forças do mal. Agora, o Cavaleiro de Dragões se vê envolvido em novas e emocionantes aventuras. Em busca de um tal Togira Ikonoka - 'O imperfeito que é perfeito' -, que supostamente possui as respostas para todas as suas perguntas, Eragon parte, junto com Saphira, o dragão azul que o acompanha desde o início da aventura, para Ellesméra, a terra onde vivem os elfos. Lá, eles pretendem aprender os segredos da magia, da esgrima e aperfeiçoar o seu domínio da língua antiga. Em sua jornada, que também é uma caminhada para a maturidade, Eragon conhece seres e lugares diferentes e se apaixona por Arya, filha da rainha Islanzdaí. Mas também descobre que nem tudo é o que parece. Conflitos e traições aguardam o jovem herói e, por um longo tempo, ele não tem certeza em quem pode confiar. Os desafios de Eragon são entremeados pela luta de Roran, cuja importância aumentou em relação ao primeiro livro, formando narrativas paralelas que se juntam no fim com um único objetivo - derrotar o grande rei. Mais maduro e preparado, Eragon consegue afastar o exército inimigo por algum tempo. A vitória definitiva, no entanto, só acontece depois da revelação de um grande segredo, que fará com que Eragon e Roran se unam novamente e decidam partir para uma nova e perigosa missão.
Sorting by
  • 2

    Eldest

    Ho fatto fatica a leggere Eragorn, ma, ahimè, avevo già preso tutti e 4 i libri.
    Quindi a distanza di un bel pò di tempo (ho dovuto prendermi una pausa), mi sono sciroppata anche il secondo libro. Al ...continuar

    Ho fatto fatica a leggere Eragorn, ma, ahimè, avevo già preso tutti e 4 i libri.
    Quindi a distanza di un bel pò di tempo (ho dovuto prendermi una pausa), mi sono sciroppata anche il secondo libro. Alcune parti devo dire mi sono piaciute ; ma per lo più l'ho trovato molto noiso e, sinceramente, molto scontato e prevedibile. La parte dell'addestramento l'ho trovato di una noia pazzesca, tant'è che ho saltato qualche pagina. Va bene che questo libro doveva trasformare il ragazzino in Cavaliere, ma quando è troppo è troppo. Adesso non so se prendere un'altra pausa prima di iniziare il terzo o, visto che ci sono, terminare quest'agonia e finire la saga.

    dito em 

  • 5

    Bildungsroman

    Eldest è un vero e proprio romanzo di formazione.Mi ha convinto al 100%, mi ha incantato e incuriosito, ma soprattutto mi ha stupito.
    "Eragon" aveva ancora quel qualcosa che mancava, gli avevo dato so ...continuar

    Eldest è un vero e proprio romanzo di formazione.Mi ha convinto al 100%, mi ha incantato e incuriosito, ma soprattutto mi ha stupito.
    "Eragon" aveva ancora quel qualcosa che mancava, gli avevo dato solo 4 stelline perché non potevo paragonarlo ai miei romanzi preferiti, era ancora un passettino sotto, "Elsest" è stata una piacevolissima sorpresa.
    Nel primo capitolo della saga quello che mi aveva colpito di più è la capacità di Paolini di raccontare le relazioni. L'amicizia tra Eragon e Saphira è speciale... tangibile! Ma in questo secondo romanzo si amplifica tutto. Eragon si innamora, litiga, è geloso, non capisce, si domanda, risposte ne ha poche e cresce. Soprattutto Cresce. Alla fine del libro mi sono trovata davanti a un personaggio diverso da quello che avevo incontrato nella Valla Palancar del primo capitolo del primo romanzo. E non mi riferisco solo al cambiamento fisico... Eragon è cresciuto dentro, è cresciuto davvero. Gli insegnamenti di Oromis sono quegli insegnamenti che tutti i ragazzi dovrebbero ricevere dai propri insegnanti nel corso del loro percorso di crescita. La cosa che mi ha lasciato senza parole è che a mettere in bocca questi ragionamenti ai personaggi era un ragazzino alle prese con il suo primo romanzo e che sicuramente non aveva nemmeno la metà dell'esperienza dell'anziano mago che ha creato.
    Mi ha stupito l'autore, mi ha stupito la storia e non vedo l'ora di proseguire!!!

    dito em 

  • 4

    bel libro, è il secondo di una saga di 4. Letto molto velocemente e tenendoti attaccata alle pagine. Mi sono affezionata molto ai personaggi di Eragon e Saphira!! Cosigliato.

    dito em 

  • 5

    Il punto più alto del Ciclo dell'Eredità

    Bello. Mi è proprio piaciuto. In questo romanzo, Paolini è riuscito a raggiungere una grande maturità artistica, creando un vero e proprio "romanzo di formazione". Eragon non poteva restare quel simpa ...continuar

    Bello. Mi è proprio piaciuto. In questo romanzo, Paolini è riuscito a raggiungere una grande maturità artistica, creando un vero e proprio "romanzo di formazione". Eragon non poteva restare quel simpatico contadino impacciato e sprovveduto, non all'interno di una trama così sostenuta, però nella sua crescita interiore non mancano errori, incertezze, crisi e paura, come d'altra parte è proprio della sua età. Nonostante si appresti a diventare un eroe super partes, l'autore ha pensato con grande lungimiranza di mostrare il cammino individuale che porta ad essere moralmente superiori. La sofferenza fisica, la pressione dei sovrani che non vedono l'ora di manipolare Eragon, la sua difficoltà di dover crescere in fretta, di bruciare le tappe pur di essere all'altezza, il senso di aspettativa e di delusione, la rabbia, l'impotenza. Ed è proprio grazie a questo lavoro di cesellatura che il power-up di Eragon non sembra la classica sequenza da GDR, ma un processo naturale e giustificato, se non addirittura auspicato dal lettore stesso. Senza contare che anche nel caso di Arya, assistiamo a un interessante processo di "umanizzazione", Paolini smussa alcuni tratti del suo carattere per renderla psicologicamente più profonda e più vicina al lettore (ho apprezzato moltissimo la sua decisione nel costruire la friend-zone). Personalmente ho amato moltissimo la sequenza narrativa di Ellesmera, con la varietà di situazioni e sentimenti, i dettagli minuti - come opere, citazioni e leggende create ad hoc per ricostruire la civiltà elfica -, i colpi di scena (sì, il Saggio Dolente è stata davvero un'idea spettacolare) e la delicatezza d'insieme. Sebbene Ellesmera mi sembri la copia sbiadita di Lorien (ed Islanzadi la sorella cattiva di Galadriel), ed Orik sia definitivamente diventato il Gimli della situazione, Vanir il gemello di Haldir, Oromis una versione vulnerabile di Elrond; sebbene le peripezie di Roran fossero poco interessanti e decisamente esasperanti, a tratti, così come la politica inconcludente di Nasuada, ecco, messe da parte questi aspetti che personalmente tropo poco entusiasmanti, esprimo la mia gratitudine a Paolini per aver creato un'opera così bella, una porta per entrare in un mondo davvero ben costruito e incantevole.

    dito em 

  • 4

    Eldest

    Después de la legendaria batalla de Farthen Dûr, Eragon y Saphira se disponen a partir hacia Ellesmera, la capital del reino de los elfos, donde pretenden dominar los poderes que poseen.
    Mientras, el ...continuar

    Después de la legendaria batalla de Farthen Dûr, Eragon y Saphira se disponen a partir hacia Ellesmera, la capital del reino de los elfos, donde pretenden dominar los poderes que poseen.
    Mientras, el pueblo de Carvahall es obligado a dejar su hogar, y , comandados por Roran intentarán entrar al país rebelde de Surda, donde se encuentran los Vardenos. ¿Conseguirán llegar hasta allí?
    ¿Que les espera a Eragon y a Saphira en Ellesmera? Eres tu el que debe descubrirlo.

    dito em 

  • 4

    Il primo l'avevo letto un paio di anni fa e mi era piaciuto ma non avevo avuto occasione di leggere il secondo ed eccoci qua.
    Bello, perchè mi sono identificata in Eragon che passa un periodo di crisi ...continuar

    Il primo l'avevo letto un paio di anni fa e mi era piaciuto ma non avevo avuto occasione di leggere il secondo ed eccoci qua.
    Bello, perchè mi sono identificata in Eragon che passa un periodo di crisi esistenziale ovvero non capisce profodamente il motivo per cui è un Cavaliere ma c'è sempre qualcuno che ti sostiene nella vita come appunto Saphira ed Oromis. Tramite le lezioni del buon maestro ci si comprende dall'essere nulla all'uno, al tutto come Eragon comprede. In questo libro ho trovato diverse argomentazioni filosofiche semplici e comprensivi e mi ha ispirato. Forse qualcuno l'ha ritenuto noioso per i colpi di scena che ci sono stati ma io apprezzato lo stesso, ovvero lo ''stop'' da parte dell'autore per concentrasi su queste parti. La parte noiosa per me è stato sul racconto di Roran, forse perchè per via del suo carattere impulsivo e smaniante. Il finale carino, nulla di che, forse concluso velocemente.

    dito em 

  • 5

    Eragon, dopo la battaglia del Farthen Dur, deve arrivare a Ellesmèra per completare il suo addestramento con un'altro cavaliere di draghi. Il suo nome è Oromis ed il suo drago è Glaedr. ma intanto, ne ...continuar

    Eragon, dopo la battaglia del Farthen Dur, deve arrivare a Ellesmèra per completare il suo addestramento con un'altro cavaliere di draghi. Il suo nome è Oromis ed il suo drago è Glaedr. ma intanto, nel Surda, si sta per scatenare un'altra battaglia contro l'impero!
    riuscirà Eragon a vincere contro l'impero? oltre alla battaglia, però, ci sono altre, stupefacenti, rivelazioni...

    dito em 

Sorting by