Eleanor Oliphant sta benissimo

di | Editore: Garzanti
Voto medio di 1001
| 177 contributi totali di cui 160 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: benissimo. Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché dico sempre quello che penso. Ma io sorrido, perché sto bene così. Ho quasi trent'anni e d ...Continua
Librije
Ha scritto il 17/01/19
Solitudine

È un libro controverso, diverso. Non è il solito romanzo, in qualche modo disturba, è irreale ma realissimo. Solitudine, amicizia, psiche, dramma, speranza, sogni, dolore. Molti elementi per un libro che si fa notare

Gaia
Ha scritto il 17/01/19
Un libro che sta benissimo
Eleanor Oliphant sta benissimo, o almeno lei crede sia così. Un personaggio molto ben raccontato e completamente priva di vita sociale. Se nella vita nessuno ti insegna a stare con gli altri e i tuoi unici contatti umani sono sfociati in tragedia non...Continua
momo
Ha scritto il 16/01/19
Se non benissimo comunque bene
Non avevo vissuto il "caso mediatico" di questo libro, quindi non avevo nessuna aspettativa se non la curiosità. Riconosco che in alcuni momenti ha avuto qualche scivolone nella banalità, o nell'inverosimile, ma tranne qualcuno di questi momenti regg...Continua
Lisbeth*
Ha scritto il 16/01/19
Ho imparato che nella vita occorre mostrare gratitudine per ogni piccola cosa. Ecco, io oggi sono estremamente grata all'amica che mi ha consigliato questo libro, che altrimenti non avrei mai considerato. Non sono una persona che segue i casi lettera...Continua
Clalu
Ha scritto il 14/01/19
Un libro piacevole, godibile e scorrevole, a tratti divertente o commovente. Credo che il personaggio di Eleanor, nella sua solitudine, nella sua difficoltà a costruire rapporti di amicizia, con i suoi demoni che vengono da lontano, ma anche nel suo...Continua

Isabella Senza
Ha scritto il Jan 17, 2019, 16:52
Però, attraverso l’attentato osservazione dai margini, avevo scoperto che spesso il successo sociale si basa su un minimo di finzione. A volte le persone popolari devono ridere di cose che non trovano molto divertenti, devono fare cose cui non tengon...Continua
Pag. 209
Isabella Senza
Ha scritto il Jan 17, 2019, 16:48
Suppongo che una delle ragioni per cui siamo in grado di continuare a esistere nell’arco di tempo assegnatoci in questa valle verde e azzurra di lacrime è che, per quanto remota possa sembrare, c’è sempre la possibilità di un cambiamento.
Pag. 193
Isabella Senza
Ha scritto il Jan 12, 2019, 18:20
Alcune persone - i deboli - hanno paura della solitudine. Ciò che non riescono a comprendere è che possiede qualcosa di molto liberatorio: una volta che ti rendi conto di non aver bisogno di nessuno, puoi prenderti cura di te stesso. Il punto è quest...Continua
Pag. 145
Frà Mella
Ha scritto il Sep 19, 2018, 13:00
Quando fatichi a gestire le tue emozioni, diventa intollerabile essere testimone di quelle degli altri e cercare di gestire anche le loro.
Frà Mella
Ha scritto il Sep 19, 2018, 13:00
L'oscenità è il segno distintivo di un vocabolario tristemente limitato.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

josef
Ha scritto il Nov 23, 2018, 16:00

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi