Elefanti in giardino

Voto medio di 293
| 29 contributi totali di cui 25 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In questo libro l'autrice trascina con sé il lettore attraverso un lungoperiodo di storia che passa dalle tragedie della guerra in Italia allemovimentate vicende personali e familiari. Il mondo scomparso della vita dicampagna di una famiglia di ...Continua
Ha scritto il 07/01/15
Kurmakini
Diversamente dagli altri, Kuki ha deciso di far partire la narrazione dal Veneto, la sua città natale, durante la Seconda Guerra Mondiale, con i sapori ed i profumi della cucina italiana tramandata a voce dalle donne di famiglia.La storia continua ...Continua
Ha scritto il 10/08/13
deludente
E' un libro che all'inizio studia con dolcezza i rapporti famigliari ma che poi si perde a parlare di animali e ricette africane. Deludente
Ha scritto il 19/02/13
Dopo la lettura del libro più famoso della Gallmann mi aspettavo qualcosa di più, sono rimasta delusa. Molte cose già sono scritte nell'altro libro e manca un qualcosa di coinvolgente e che affascini nella lettura. Peccato anche se ci sono ...Continua
Ha scritto il 01/05/12
Una vita da romanzo, un romanzo ben scritto da consigliare a chi ama i libri ambientati in Africa e le storie vere.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 04/11/11
L'atmosfera africana raccontata da un'europea... di sicuro una storia molto personale ma che ha tanto da dare. E' un piacere condividerla sulla carta...personalmente forse sarebbe troppo. E prima o poi riuscirò ad assaporarla anche io questa terra ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Aug 04, 2011, 11:01
Sveva era piccola e fragile e andava protetta e aiutata a crescere. Aiutata a imparare che la vita custodisce segreti, dolori e grandi gioie, e che bisogna prendere tutto come viene, anche questo. che è necessario affrontare il "qui e ora", ...Continua
Pag. 169
Ha scritto il Aug 02, 2011, 12:34
Ille terrarum mihi prater omnis angulus ridet. - Quell'angolo di terra mi sorride più di ogni altro.(Orazio, Odi, II,VI, 13)
Pag. 81
Ha scritto il Aug 02, 2011, 09:55
In quegli anni i giorni si susseguivano in una specie di gentile foschia. Era il tempo dell'attesa, così che i semi dormienti potessero maturare e i futuro che si preparava lentamente schiudersi.
Pag. 66
Ha scritto il Jul 28, 2011, 13:35
Con la coda dell'occhio - ora lo so - vediamo le cose più strane, quelle che non rientrano nelle nostre convenzioni e nelle dimensioni che conosciamo: fiori appassiti, sussurri interrotti, volti sfumati, sbiaditi merletti e bianche figure ...Continua
Pag. 52

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi