Elegie duinesi

Voto medio di 489
| 60 contributi totali di cui 55 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 26/07/16
Meraviglioso!!! Le "Elegie duinesi" sono il canto all'esistenza umana e nello stesso tempo la tragica presa d'atto dell'insufficenza dell'uomo ad affrontare i grandi compiti dell'esistenza stessa. L'uomo, per sua natura, ha memoria e coscienza del ..." Continua...
  • 3 mi piace
Ha scritto il 11/05/16
Terza Elgia
Una cosa è cantare l'amata. Un'altra,ahimè,quel sottratto colpevole Dio-fiume del sangue.Quello che lei conosce di lontano, il proprio giovincello, che salui del signor della voglia, che dal solitario spesso,ancor prima lo plachi la fanciulla, ..." Continua...
  • 8 mi piace
Ha scritto il 11/05/16
Terza Elgia
Una cosa è cantare l'amata. Un'altra,ahimè,quel sottratto colpevole Dio-fiume del sangue.Quello che lei conosce di lontano, il proprio giovincello, che salui del signor della voglia, che dal solitario spesso,ancor prima lo plachi la fanciulla, ..." Continua...
  • 3 mi piace
Ha scritto il 28/03/16
Non mi ha colpito. Di quest'opera potrei elencare i soggetti e i temi trattati, ma alla fine mi ha lasciata perplessa e indifferente; dalle immagini vaganti e sospese nell'aria che i versi creano, escono degli aforismi suggestivi e degni di nota, ma ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 21/02/16
https://www.youtube.com/watch?v=GGyMewJfKlA

Ha scritto il Jul 19, 2010, 20:24
Forse noi siamo qui per dire: casa / ponte, fontana, porta, brocca, albero da frutti, finestra, / al più: colonna, torre... Ma per dire, comprendilo bene / oh per dirle le cose così, che a quel modo, esse stesse, nell'intimo, / mai intendevano ... Continua...
Pag. 57
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 19, 2010, 18:22
Sì, certo, le primavere avevano bisogno di te. Qualche/ stella s'aspettava che tu la rintracciassi. Montava / un'onda dal passato, in qua, o / mentre tu passavi sotto una finestra aperta / si donava un violino. Tutto questo era còmpito. / Ma lo ... Continua...
Pag. 5
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 15, 2010, 13:24
Ma chi ci ha rigirati così?che qualsia quel che facciamoè sempre come se fossimo nell'atto di partire? Comecolui che sull'ultimo colle che gli prospetta per unavolta ancoratutta la sua valle, si volta, si ferma, indugia -,così viviamo per dir ... Continua...
Pag. 53
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 15, 2010, 13:18
Gli amanti potrebbero, se sapessero come, nell'ariadella nottedire meraviglie. Perché pare che tuttoci voglia nascondere. Vedi, gli alberi sono, le caseche abitiamo reggono. Noi solipassiamo via da tutto, aria che si cambia.E tutto cospira a tacere ... Continua...
Pag. 13
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 15, 2010, 13:07
Ma per noi, sentire è svanire; ah noici esaliamo, sfumiamo; di brace in bracebuttiamo odore più lieve. Ecco, qualcuno ci dice: sì tu mi entri nel sangue, questa stanza, la primavera,s'empie di te. Che giova? Egli non può trattenerci,noi svaniamo ... Continua...
Pag. 11
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi