Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Elektra: assassin

Di

Editore: Rizzoli

4.5
(162)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 264 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8817811378 | Isbn-13: 9788817811378 | Data di pubblicazione: 

Illustratore o Matitista: Bill Sienkiewicz

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Elektra: assassin?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Elektra Assassin

    Elektra non ha solo il nome da tragedia greca, la sua vita è tragica: la madre muore di parto, il padre gli viene assassinato davanti, lei si sottopone a un disumano addestramento nelle arti marziali fino a divenire un’arma letale.
    Quando lessi questa graphic novel per la prima volta, fui sopraff ...continua

    Elektra non ha solo il nome da tragedia greca, la sua vita è tragica: la madre muore di parto, il padre gli viene assassinato davanti, lei si sottopone a un disumano addestramento nelle arti marziali fino a divenire un’arma letale. Quando lessi questa graphic novel per la prima volta, fui sopraffatto dalla qualità grafica di Sienkiewicz, dalla sua varietà pittorica e coloristica, dall’originalità che trasudava dalle inquadrature, dalla sorpresa visiva che mi colpiva ogni volta che giravo pagina, dalle anatomie deformate, dalle traiettorie di lettura che il disegno riusciva a imporre nell’apparente caoticità dello spazio disegnato. Sienkiewicz disegna, dipinge, incolla collage, riusa ogni tecnica disponibile, cita Schiele e Klimt, Hopper e Warhol, Grosz e chissà quanti altri. Apre la strada a epigoni più o meno originali, come Dave McKean, Sam Kieth, Michael Gaydos, Sean Phillips. I testi di Miller, invece, mi apparvero ricercati, stralunati, ridondanti, barocchi, deliranti, dal lirismo eccessivo. Sapevamo già del suo amore per i manga e l’Oriente, e della sua visione circa l’attitudine guerrafondaia e imperialista degli Stati Uniti (il presidente in carica è una mostrificazione di Nixon, sempre con il dito sul pulsante rosso della guerra atomica; e non va dimenticato che questa storia esce con Reagan alla Casa Bianca e la Guerra Fredda con l’Impero del Male). Elektra Assassin 2 - MIller e SienkiewiczA una rilettura molto distanziata nel tempo, non ho cambiato idea. Questa struttura narrativa risulta oltremodo complessa, vorticosa, alternando presente, flussi di coscienza, flashback e flashforward. Non sempre, in queste 240 tavole, il sottoscritto è stato in grado di districarsi fra realtà e allucinazione.

    ha scritto il 

  • 5

    Miller sa raccontare. leggere Elektra è stato come farsi un trip.
    ammetto che questo non è il genere di disegni che prediligo, preferisco i tratti netti e puliti, ma qui ci stanno perchè contribuiscono al trip dal quale ti risvegli ma dal quale resti sempre 'in acido' ancora per un pò fincheè no ...continua

    Miller sa raccontare. leggere Elektra è stato come farsi un trip. ammetto che questo non è il genere di disegni che prediligo, preferisco i tratti netti e puliti, ma qui ci stanno perchè contribuiscono al trip dal quale ti risvegli ma dal quale resti sempre 'in acido' ancora per un pò fincheè non ti abutui ai tratti puliti e netti della realtà che ti circonda.

    ha scritto il 

  • 3

    Fumetto strapremiato con disegni estremamente visionari ed onirici.


    Peccato che la storia sia talmente contorta che alla fine non sono sicura di averla intuita! Il miscuglio tra realtà ed incubi, poteri della mente e del corpo immaginati e reali alla fine risultano talmente aggrovigliati d ...continua

    Fumetto strapremiato con disegni estremamente visionari ed onirici.

    Peccato che la storia sia talmente contorta che alla fine non sono sicura di averla intuita! Il miscuglio tra realtà ed incubi, poteri della mente e del corpo immaginati e reali alla fine risultano talmente aggrovigliati da non riuscire più a trovare il capo della matassa.

    ha scritto il 

  • 5

    " questo è consunto e opaco come una moneta vecchia. però qua e là ci sono ancora delle chiazze lucenti. se le strofino molto bene riesco a farle brillare. in questa chiazza sto andando in barca nello stomaco di mia madre. papà la tocca. e anche me. "

    ha scritto il 

  • 5

    Quanto è bravo Miller! Lui la storia non te la racconta, te la sbatte in faccia con violenza, e gli unici attimi di tregua sono quelli tra un capitolo e l'altro. I disegni di Sienkiewicz poi...capolavori!

    ha scritto il 

  • 5

    Uno dei miei favoriti in assoluto. Fumetto creato nel 1986 e tuttora straordinario. Una storia alla Miller disegnata in modo strepitoso, idee grafiche copiate da mezzo mondo, con una protagonista sexissima. Nel genere non si può chiedere di meglio.

    ha scritto il 

  • 4

    Elektra è un personaggio che conosco poco quindi mi sono avvicinato al lavoro di Miller fidandomi della sua penna di sceneggiatore. Nonostante all'inizio si fatichi un pò ad entrare nella storia a causa di uno stile frammentario e spesso a metà tra visione e realtà, man mano che si prosegue la st ...continua

    Elektra è un personaggio che conosco poco quindi mi sono avvicinato al lavoro di Miller fidandomi della sua penna di sceneggiatore. Nonostante all'inizio si fatichi un pò ad entrare nella storia a causa di uno stile frammentario e spesso a metà tra visione e realtà, man mano che si prosegue la storia si rivela complessa non solo dal punto di vista narrativo ma anche psicologico. Non conoscevo nemmeno Bill Sienkiewicz e le sue illustrazioni mutanti mi hanno affascinato.

    ha scritto il