Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Elizabeth Costello

By J. M. Coetzee

(228)

| Hardcover | 9788806168759

Like Elizabeth Costello ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Elizabeth Costello è una scrittrice australiana famosa per un primo romanzo incui dà voce alla Molly Bloom di Ulisse perché racconti la sua storia. Il libroviene considerato alla stregua del capolavoro di James Joyce da cui deriva, el'anziana autrice Continue

Elizabeth Costello è una scrittrice australiana famosa per un primo romanzo incui dà voce alla Molly Bloom di Ulisse perché racconti la sua storia. Il libroviene considerato alla stregua del capolavoro di James Joyce da cui deriva, el'anziana autrice viene premiata e invitata a tenere conferenze in tutto ilmondo. Evitando ostinatamente di soddisfare la curiosità del pubblico sulsignificato e le implicazioni del suo romanzo, e sulla sua storia personale,Costello, in ogni apparizione pubblica, racconta storie che raramente ipresenti vogliono ascoltare, affronta argomenti inquietanti, discute questionicontroverse, sempre portando al limite dell'assurdo le compiaciute certezzedel discorso illuminista.

51 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Hortus Conclusus

    Questo libro non doveva scavalcare il mio rovente muro d'orto. Non in questo modo, perché questo è il libro che avrei voluto scrivere io! e adesso ho scoperto che l'ha già scritto un'altro che mi ha pure soffiato il premio Nobel.
    Ne ho invidiato ogni ...(continue)

    Questo libro non doveva scavalcare il mio rovente muro d'orto. Non in questo modo, perché questo è il libro che avrei voluto scrivere io! e adesso ho scoperto che l'ha già scritto un'altro che mi ha pure soffiato il premio Nobel.
    Ne ho invidiato ogni riga ogni parola ogni segno di punteggiatura e anche gli spazi bianchi fra le righe.
    Il capitolo finale, metafora della morte, è una costruzione gigantesca.

    Is this helpful?

    Serenus said on Jun 30, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Un romanzo-saggio molto interessante e ben scritto.

    Is this helpful?

    Artus said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    in rima

    sembra un saggio
    invece è un assaggio
    di personaggio
    (tratto da conversazioni private tra giocolinguisti anonimi)

    Is this helpful?

    lilli said on Jan 19, 2014 | 1 feedback

  • 7 people find this helpful

    Per il momento (metà libro) mi sento tanto il ragionier Fantozzi durante la proiezione de La corazzata Potemkin.

    Finito.
    Confermo: palla cosmica.
    Elizabeth Costello non è altro che un artificio letterario per dar voce ad un alter ego dell'autore, un ...(continue)

    Per il momento (metà libro) mi sento tanto il ragionier Fantozzi durante la proiezione de La corazzata Potemkin.

    Finito.
    Confermo: palla cosmica.
    Elizabeth Costello non è altro che un artificio letterario per dar voce ad un alter ego dell'autore, una protagonista che dietro un'eloquenza elegante nasconde un'inesauribile vena polemica.
    Però anche io credo nelle rane, solo questo so.

    Is this helpful?

    Michelle said on Nov 25, 2013 | 10 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Un libro difficile da descrivere

    Questo è il primo romanzo di J. M. Coetzee che ho letto e spero di leggerne degli altri. Lo stile di questo autore mi ha colpito; diretto, curato nei particolari... una storia che porta a numerose riflessioni e che svela pian piano aspetti diversi de ...(continue)

    Questo è il primo romanzo di J. M. Coetzee che ho letto e spero di leggerne degli altri. Lo stile di questo autore mi ha colpito; diretto, curato nei particolari... una storia che porta a numerose riflessioni e che svela pian piano aspetti diversi dello stesso personaggio, ovvero della scrittrice Elizabeth Costello. Non saprei nemmeno come recensirlo, in verità; la parte che mi ha colpito è stata la "seconda lezione" (il libro si divide in lezioni non in capitoli, ogni lezione è una sorta di saggio che è stato pubblicato separatamente dall'autore e poi tutti e cinque saggi sono stati assemblati per formare un solo romanzo), ovvero "Il romanzo in Africa"; mi è piaciuto leggere l'esposizione del professore (personaggio amico della protagonista) africano sul concetto di romanzo in Africa. Ma anche la lezione in cui Elizabeth e la sorella, suora, discutono sulla religione e sull'uomo che crea croci di legno da una vita... Non voglio spoilerare troppo, credo che un romanzo vada gustato dalla prima fino all'ultima pagina. E' una storia particolare, ma non la definirei nemmeno una storia. Preferirei definire questo una sorta di percorso intellettuale. Una lunga, difficile riflessione.

    4/5

    Mi farebbe piacere conoscere i pareri di chi ha letto questo romanzo, io mi sono trovata davvero in difficoltà nel descriverlo. Sono rimasta spiazzata.

    A presto con altre recensioni!

    Is this helpful?

    Laura Buffa said on Nov 17, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book

Page 166 , 9 , 10 , 21 , 23 , 24 , 27 , 28 , 30 , 35 , 45 , 57 , 64 , 79 , 104 , 113 , 121 , 145 , 152 , 153 , 158 , 159 , 160 , 169 , 175 , 14 , 20 , 78