Elogio della bicicletta

Voto medio di 221
| 51 contributi totali di cui 47 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Una apologia della bicicletta: della sua bellezza e saggezza, della suaalternativa energetica alla crescente carenza di energia e al soffocanteinquinamento. Illich nota che la bicicletta e il veicolo a motore sono statiinventati dalla stessa generazi ...Continua
L'inverno e la Rosa
Ha scritto il 18/02/18
SPOILER ALERT
Questo breve saggio è stato scritto nel 1973 da Ivan Ilich, filosofo (e molto altro, tra cui Sacerdote) austriaco. Erano i tempi dello shock petrolifero, quando l'Effetto Serra era molto in basso rispetto all'Inverno Nucleare nella lista delle paure...Continua
Filippo Macchi
Ha scritto il 23/09/17
Una lettura folgorante
A me quello che sconvolge che uno nel 1973 scriva un libro che oggi, nel 2017, non solo è attualissimo ma si rivela essere profetico sulla nostra fine. Una fine lenta e dolorosa come solo la peggior malattia sa fare. Era forse Illich un visionario? O...Continua
PrimadelleSabbie
Ha scritto il 11/03/17
...qatsi
...qualunque prodotto industriale venga consumato in quantitativi pro capite eccedenti una data intensità, esercita un monopolio radicale sulla soddisfazione di un bisogno. [...] Si comincia a istituire un monopolio radicale riordinando la società ne...Continua
Fabio Scalzotto
Ha scritto il 27/01/16
Efficace

Mi ha fatto sentire in colpa per il solo fatto di possedere un'auto, anche se la uso pochissimo.

pc
Ha scritto il 27/03/13

Pesante, interessante ma evitabile. Metà libro è un introduzione con linguaggio intricato alla realtà del consumo energetico. Finale critica sull'auto.


Firmina Daza
Ha scritto il Dec 05, 2009, 17:13
L’esperto in sviluppo che dall’alto della sua Land Rover guarda con compassione il contadino indio che porta al mercato il suo branco di maiali, non è disposto a riconoscere i vantaggi relativi dell’andare a piedi. Tende ad ignorare, l’esperto, che q...Continua
Pag. 50
Firmina Daza
Ha scritto il Dec 05, 2009, 17:07
Come si è visto, alla lunga l'accellerazione del trasporto non fa nè l'una nè l'altra cosa: genera soltanto una domanda universale di mezzi di trasporto motorizzati e crea distanze prima inimmaginabili tra i vari livelli di privilegio. Oltre un certo...Continua
Pag. 36
Firmina Daza
Ha scritto il Dec 05, 2009, 17:04
Appena la velocità dei loro veicoli varca una certa soglia, i cittadini diventano consumatori di trasporto nel giro dell'oca quotidiano che li riporta a casa, un circuito che gli uffici di statistica chiamano "spostamento" per distinguerlo dal vero v...Continua
Pag. 23
Firmina Daza
Ha scritto il Dec 05, 2009, 16:58
La democrazia partecipativa richiede una tecnologia a basso consumo energetico, e gli uomini liberi possono percorrere la strada che conduce a relazioni sociali produttive solo alla velocità di una bicicletta.
Pag. 20

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi