Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Elogio della follia

Di

Editore: Giunti Demetra (Acquarelli)

4.0
(3523)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 147 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Tedesco , Spagnolo , Olandese , Francese , Esperanto , Catalano , Polacco , Cinese

Isbn-10: 884403140X | Isbn-13: 9788844031404 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Anna Corbella Ortalli

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Cofanetto , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Fiction & Literature , Humor , Philosophy

Ti piace Elogio della follia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Erasmo, con l'Elogio della Follia, guarda e invita a guardare alla demenza del mondo con occhi nuovi: nella consapevolezza che la realtà è quella che è e, in fondo, ci sono sempre delle ''ragioni'' in quello che gli uomini fanno - come non tarderà a sottolineare il Machiavelli - per cui vale forse la pena di dar credito alla ''follia''. Quella follia che, a dispetto di ogni ostacolo reale, è voglia di vivere con pienezza e di convivere nella tolleranza, è il paradosso cristiano dell'amore, è impegno nel costruire la pace...
Ordina per
  • 5

    Una tesi sul filo del paradosso, portata avanti con tono ironico e scherzoso, dietro cui si nascondono una riflessione profonda.

    L’Elogio della follia (1509) è un breve saggio composto da Erasmo mentre si trovava in Inghilterra ospite del suo amico Tommaso Moro, cui l’opera è dedicata. È un’opera composta velocemente nel giro d ...continua

    L’Elogio della follia (1509) è un breve saggio composto da Erasmo mentre si trovava in Inghilterra ospite del suo amico Tommaso Moro, cui l’opera è dedicata. È un’opera composta velocemente nel giro di una sola settimana, dopo un periodo di malattia ed ozio forzato. La protagonista è la follia, che prende la parola per elogiare sé stessa, e ricordare agli uomini il proprio valore. Si tratta di una satira verso la società dell’epoca, verso studiosi, dotti, sapienti, e prelati, giocata sulla connessione fra saggezza e follia. La follia secondo Erasmo permea ogni frangente della vita, è il vero motore dell’esistenza ed è ciò che dà senso a tutto il resto. Una tesi sul filo del paradosso, portata avanti con tono ironico e scherzoso, dietro cui si nascondono una riflessione profonda. L’Elogio è ormai un classico: ebbe uno straordinario successo all’epoca, ed è giustamente rimasto fino ad oggi nel canone delle grandi opere occidentali.

    ha scritto il 

  • 1

    A volte mi chiedo se esista una qualche ostinazione intellettuale a considerare come illuminante un libro che di fatto mi sembra sfiorare con superficialità e sconsideratezza, e allo stesso tempo estr ...continua

    A volte mi chiedo se esista una qualche ostinazione intellettuale a considerare come illuminante un libro che di fatto mi sembra sfiorare con superficialità e sconsideratezza, e allo stesso tempo estrema ridondanza e pesantezza, concetti banali e sterilmente provocatori.

    ha scritto il 

  • 3

    Perla prima volta ho provato a leggere un saggio filosofico. Bello e offre molti punti di riflessione. Ma non ho le basi per comprenderlo appieno, faccio molta fatica a leggerlo. A malincuore l'ho do ...continua

    Perla prima volta ho provato a leggere un saggio filosofico. Bello e offre molti punti di riflessione. Ma non ho le basi per comprenderlo appieno, faccio molta fatica a leggerlo. A malincuore l'ho dovuto abbandonare! Ci riproverò un giorno...

    ha scritto il 

  • 4

    Come si sarà capito dal titolo, in questo libro Erasmo impersona la follia che fa l'elogio di se stessa. Si tratta di un libro che risulta a tratti divertente (d'altronde nasce come satira) ma che dà ...continua

    Come si sarà capito dal titolo, in questo libro Erasmo impersona la follia che fa l'elogio di se stessa. Si tratta di un libro che risulta a tratti divertente (d'altronde nasce come satira) ma che dà anche spunti di riflessione. Ho trovato particolarmente attuale la parte dedicata agli uomini di chiesa, assolutamente da leggere!

    ha scritto il 

Ordina per