Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Emil

Di

Editore: Vallecchi

4.2
(183)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 322 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000137770 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Annuska Larussa Sanavio , Isabella Fanti ; Illustratore o Matitista: Bjorn Berg

Disponibile anche come: Altri

Genere: Children , Fiction & Literature

Ti piace Emil?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
(Incerta se copertina rigida o brossura, essendo mancante della stessa)
Ordina per
  • 3

    sarà stato così il Renzi da piccolo?

    "Diventerà un poco di buono" dicevano i vicini compiangendo i suoi genitori. "Se avessero immaginato il futuro, se avessero previsto che da grande doveva diventare sindaco, non avrebbero parlato a quel modo! Tu forse non sai bene cos'è un sindaco, ma ti garantisco che è una carica altissima e que ...continua

    "Diventerà un poco di buono" dicevano i vicini compiangendo i suoi genitori. "Se avessero immaginato il futuro, se avessero previsto che da grande doveva diventare sindaco, non avrebbero parlato a quel modo! Tu forse non sai bene cos'è un sindaco, ma ti garantisco che è una carica altissima e questo sarebbe divenuto Emil." In effetti Emil non pare poi così pestifero se messo a confronto con i bimbi della letteratura nostrana da Pinocchio a Gianburrasca. Il terzo nome dell'autrice è Emilia quindi immagino che il libro sia dedicato a suo nonno.

    ha scritto il 

  • 4

    Primi due capitoli spassosissimi: quante risate ci siamo fatti mio figlio e io mentre gli leggevo il libro! Il terzo capitolo, purtroppo, non è così scoppiettante, pur essendo ugualmente piacevole. Peccato! Sarebbero state cinque stelle assicurate!

    ha scritto il 

  • 5

    Meraviglia!!

    Letto da bambina, forse uno dei miei primi libri, ricordo che mi divertì moltissimo e ricordo l'avventura della testa incastrata nella zuppiera.
    Riletto da pochissimo: una conferma! Davvero bello!

    ha scritto il 

  • 0

    Le marachelle che non ho mai commesso, ma che avrei tanto voluto...

    Un libro che ho letto e riletto durante tutta la mia infanzia e che mi permetteva di evadere dall'immagine di brava bambina che mostravo agli altri! Infatti, non ero sempre obbediente e in quanto a strane idee e monellerie impreviste non mi facevo battere facilmente, anche grazie a Emil! Però mi ...continua

    Un libro che ho letto e riletto durante tutta la mia infanzia e che mi permetteva di evadere dall'immagine di brava bambina che mostravo agli altri! Infatti, non ero sempre obbediente e in quanto a strane idee e monellerie impreviste non mi facevo battere facilmente, anche grazie a Emil! Però mi mancava la legnaia e gli omini da intagliare...Ore felici trascorse con il corrispettivo maschile di Pippi Calzelunghe!

    ha scritto il