Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Emma

By Jane Austen

(19)

| Softcover

Like Emma ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

615 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Emma

    Premettendo che era un bel po' che non leggevo i "classici" e che in generale i romanzi d'amore storici non sono proprio il mio genere preferito, il libro mi è piaciuto abbastanza. Ho faticato a leggerlo perchè lo stile di scrittura non è proprio cos ...(continue)

    Premettendo che era un bel po' che non leggevo i "classici" e che in generale i romanzi d'amore storici non sono proprio il mio genere preferito, il libro mi è piaciuto abbastanza. Ho faticato a leggerlo perchè lo stile di scrittura non è proprio così scorrevole come ormai sono abituata. La storia di per sè è carina, commedia dei fraintendimenti e della ricerca della coppia perfetta più che dell'amore romantico. La cosa che mi è piaciuta di più e che mi ha anche sorpresa, è che non è un libro romantico. In compenso la protagonista, Emma, l'ho trovata viziata, superficiale e classista e non è riuscita a piacermi mai. Però è un classico un po' diverso dal solito

    Is this helpful?

    Chiaretta said on Jul 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    il più bel austen. quello che riesce sempre a farmi ridacchiare.
    e l'ironia gli toglie quella patina da harmony che tanto mi irrita di solito

    Is this helpful?

    ile said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Poco appassionante

    Ho fatto molta fatica a leggere questo romanzo perché, sebbene la storia sia piuttosto ben studiata, ho trovato il modo di scrivere della Austen troppo ampolloso e ridondante.
    Diversi i sentimenti che, invece, ho provato nei confronti della protagon ...(continue)

    Ho fatto molta fatica a leggere questo romanzo perché, sebbene la storia sia piuttosto ben studiata, ho trovato il modo di scrivere della Austen troppo ampolloso e ridondante.
    Diversi i sentimenti che, invece, ho provato nei confronti della protagonista: sono passata dall'esserne incuriosita, all'esserne irritata per i suoi modi snob e saccenti, all'esserne completamente affascinata per il modo in cui riesce a mutare in pochi istanti in una ragazza deliziosa libera da sciocchi pregiudizi.
    Non è stata una lettura sempre piacevole, ma sono d'accordo con la Austen: Emma non può che essere amata!

    Is this helpful?

    Doroyeah said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Protagonista superficiale

    Romanzo molto carino, con un sacco di personaggi assurdi per la loro ottusità e superficialità. L'unico che si salva è George Knightley. La protagonista, Emma, ha una fama assolutamente immeritata di essere una persona intelligente e sagace, ed è pr ...(continue)

    Romanzo molto carino, con un sacco di personaggi assurdi per la loro ottusità e superficialità. L'unico che si salva è George Knightley. La protagonista, Emma, ha una fama assolutamente immeritata di essere una persona intelligente e sagace, ed è presentata come una che ha la passione di combinare matrimoni. Niente di più falso! E' una ragazza col prosciutto negli occhi che non riesce a capire cosa succede a chi le vive attorno. L'unico matrimonio che "le" sarebbe riuscito è quello della sua ex istitutrice, ma secondo me sarebbe sarebbe andato a buon fine in ogni caso. E' solo una ragazza che ha avuto la fortuna di nascere in una buona famiglia, ricevere una buona educazione e non essere totalmente tonta. A me pare superficiale e con un atteggiamento molto "piccolo-borghese" (a dimostrazione del fatto che le persone sono uguali in tutte le classi sociali, hanno soltanto mezzi diversi a disposizione per potersi esprimere). Il padre è un buon diavolo insopportabile. Ma forse questa è solo l'opinione di una donna del XXI secolo.

    Is this helpful?

    Eravalusa said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Emma

    Emma è il libro della Austen che mi è piaciuto meno, l'ho trovato estremamente prolisso, pesante e ho fatto davvero fatica a riuscire ad arrivare alla fine. Per certi versi è comunque un romanzo ironico e un attento ritratto della società di quell'ep ...(continue)

    Emma è il libro della Austen che mi è piaciuto meno, l'ho trovato estremamente prolisso, pesante e ho fatto davvero fatica a riuscire ad arrivare alla fine. Per certi versi è comunque un romanzo ironico e un attento ritratto della società di quell'epoca, con una protagonista femminile presuntuosa e viziata, ostinata nel voler accomodare le cose e le persone a proprio piacimento. Agisce spesso d'impulso e vede solo attraverso una improbabile ottica, ossia vuole vedere quello che le garba. Dovendo consigliare la Austen, a mio punto di vista, penso sia da non preferire agli altri romanzi della scrittrice.

    Is this helpful?

    Silvja said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Ovvero la storia della pro-pro zia di Marco Predolin, colei che nell'ottocento inventò il primo programma pseudo-televisivo: il gioco delle coppie.
    Difatti Emma si intestardisce e vuole far accoppiare la sua amica Harriet con Mr Elton, il vicario del ...(continue)

    Ovvero la storia della pro-pro zia di Marco Predolin, colei che nell'ottocento inventò il primo programma pseudo-televisivo: il gioco delle coppie.
    Difatti Emma si intestardisce e vuole far accoppiare la sua amica Harriet con Mr Elton, il vicario del villaggio dove si svolge la trasmissione. Così fa di tutto per organizzare incontri, pranzi, cene, balli, concerti .. tutto per farli incontrare. L'amica si convince così che il vicario sia l'uomo della sua vita, mentre Elton, il furbo, accetta gli inviti solo per vedere Emma. Quando l'impiccio verrà scoperto Elton se ne andrà - per ritornare mesi dopo accompagnato da una moglie scovata chissà dove - ed Emma dovrà riparare il cuore spezzato di Harriet.
    Nel mentre in città arriveranno anche Frank Churchill, di cui Emma si invaghisce prima ancora di vederlo basandosi solamente sui discorsi altrui, e Jane Fairfax, signorinella antipatica alla nostra protagonista - che novità!
    Tra coppie scoppiate, coppie che si uniscono, coppie che non sono coppie e coppie che forse saranno, Emma si accorge - era ora aggiungerei io - che il suo buon vecchio amico Mr Knightley non è solo un amico. E quando se ne accorge? Quando la sua amica Harriet comincia a tampinarlo proponendosi come moglie.

    Ora vi stupirò con effetti speciali ammettendo - udite udite - che la storia mi è piaciuta.
    E' vero, è sempre una di quelle classiche ottocentesche con personaggi femminili che, forse forse, per essere donne dell'epoca fanno anche più di quello che avrebbero potuto fare nella realtà. Ma Emma, in verità, ha un punto ben preciso in comune con la sottoscritta: non si vuole sposare. Fa di tutto per rendere felici le altre coppie, cerca di mettere insieme persone che altrimenti manco si guarderebbero, cerca di spingere lui con lei e lei con l'altro, ma non pensa a sè. E poi è divertente, sbadata al punto da non accorgersi della corte serrata di Elton e con due fette di salame enormi sugli occhi che non le fanno vedere bene il povero Mr Knightley.

    Is this helpful?

    Katiu said on Jun 29, 2014 | Add your feedback

Improve_data of this book