Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Emma

By Jane Austen

(337)

| Paperback | 9780140620108

Like Emma ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Beautiful, clever, rich - and single - Emma Woodhouse is perfectly content with her life and sees no need for either love or marriage. Nothing, however, delights her more than interfering in the romantic lives of others. But when she ignores the warn Continue

Beautiful, clever, rich - and single - Emma Woodhouse is perfectly content with her life and sees no need for either love or marriage. Nothing, however, delights her more than interfering in the romantic lives of others. But when she ignores the warnings of her good friend Mr Knightley and attempts to arrange a suitable match for her protegee Harriet Smith, her carefully laid plans soon unravel and have consequences that she never expected. With its imperfect but charming heroine and its witty and subtle exploration of relationships, "Emma" is often seen as Jane Austen's most flawless work.

617 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Lo stile è frizzante, raffinato, sagace. I personaggi sono descritti nelle loro personalità complesse e sono molto ben delineati e caratterizzati. I dialoghi sono molto intelligenti e costruiti con grande acume. Potrebbe bastare questo a farne un gra ...(continue)

    Lo stile è frizzante, raffinato, sagace. I personaggi sono descritti nelle loro personalità complesse e sono molto ben delineati e caratterizzati. I dialoghi sono molto intelligenti e costruiti con grande acume. Potrebbe bastare questo a farne un grande romanzo, ma ciò che manca, secondo me, è la trama!! Anche qui, come in tutti i libri della Austen che ho letto, tutto ruota attorno alla smania di matrimonio di ragazze della buona società, ad un pedante chiacchiericcio sulle superficiali relazioni sociali di un gruppo di signorotti inglesi, ai pettegolezzi da riferire assieme ad una tazza di the. Troppo poco per rendere interessante una storia dove non succede assolutamente nulla! Secondo i miei gusti tutto ciò è estremamente noioso e soprattutto inutile, infatti ho fatto veramente fatica a terminarlo, nonostante la piacevolezza della scrittura!!
    Giuro che non ci ricasco più: basta romanzi di Jane Austen!

    Is this helpful?

    Adibur said on Jul 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mentre leggevo, più volte mi sono chiesta come questo romanzo della cara zia Jane potesse venir considerato da molti il suo vero capolavoro. Narrazione lentissima, ancora più lenta del consueto austeniano, con una protagonista che, nonostante la sua ...(continue)

    Mentre leggevo, più volte mi sono chiesta come questo romanzo della cara zia Jane potesse venir considerato da molti il suo vero capolavoro. Narrazione lentissima, ancora più lenta del consueto austeniano, con una protagonista che, nonostante la sua intelligenza, spesso viene accecata dalla sua vanità e dal suo orgoglio finendo per comportarsi da sciocca, traendo conclusioni non solo sbagliate, ma assolutamente stupide circa vicende e relazioni sentimentali che sono invece così palesi da essere scontate. Certo, non manca la solita ironia sottile, non manca il solito ventaglio di personaggi memorabili malgrado le loro pecche. Ma è tutto così sottotono, tutto così monotono... No davvero, mi chiedevo, come si può amare questo libro più di Orgoglio e Pregiudizio, più di Persuasione?
    La stessa Jane Austen ammise in una lettera che Emma Woodhouse non sarebbe piaciuta a molti - e aveva perfettamente ragione.
    Poi sono riuscita a superare la prima metà del libro (anzi, qualcosa in più della metà a dire il vero) e ho cominciato a capire.
    Quando finalmente tutti i tasselli della storia cominciano a combaciare, quando le soluzioni degli enigmi cominciano a rivelarsi anche ad Emma, ecco che avviene quello che nelle altre eroine austeniane non avviene: Emma cresce.
    Sì, anche le altre eroine subiscono un cambiamento, anche loro sono soggette a qualche rivelazione che le rende più assennate; ma nessuna matura con la stessa profondità e credibilità di Emma. Di nessuna ci viene data la stessa introspezione psicologica, di nessuna avvertiamo la stessa umiliazione, la stessa mortificazione di Emma nell'apprendere di essersi comportata da sciocca. Nessuna arriva mai a mettersi in discussione così come fa lei.
    E anche gli altri personaggi, quando finalmente ogni lato della loro personalità trova la luce, risultano avere la caratterizzazione migliore di tutti gli altri personaggi austeniani. La capacità della Austen di sondare gli animi e i tipi umani sembra davvero arrivare qui alla massima espressione del suo potenziale.
    E perfino il signor Knightely non ha niente da invidiare al signor Darcy - anzi, forse è la sua versione più affabile e matura.

    Tuttavia, per una questione di gusti personali, continuo a preferire Persuasione e il Capitano Wentworth - sì, per certi versi anche più del signor Darcy. Chissà, forse è il fascino della divisa.

    Is this helpful?

    Rougelle said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Emma

    Premettendo che era un bel po' che non leggevo i "classici" e che in generale i romanzi d'amore storici non sono proprio il mio genere preferito, il libro mi è piaciuto abbastanza. Ho faticato a leggerlo perchè lo stile di scrittura non è proprio cos ...(continue)

    Premettendo che era un bel po' che non leggevo i "classici" e che in generale i romanzi d'amore storici non sono proprio il mio genere preferito, il libro mi è piaciuto abbastanza. Ho faticato a leggerlo perchè lo stile di scrittura non è proprio così scorrevole come ormai sono abituata. La storia di per sè è carina, commedia dei fraintendimenti e della ricerca della coppia perfetta più che dell'amore romantico. La cosa che mi è piaciuta di più e che mi ha anche sorpresa, è che non è un libro romantico. In compenso la protagonista, Emma, l'ho trovata viziata, superficiale e classista e non è riuscita a piacermi mai. Però è un classico un po' diverso dal solito

    Is this helpful?

    Chiaretta said on Jul 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    il più bel austen. quello che riesce sempre a farmi ridacchiare.
    e l'ironia gli toglie quella patina da harmony che tanto mi irrita di solito

    Is this helpful?

    ile said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Poco appassionante

    Ho fatto molta fatica a leggere questo romanzo perché, sebbene la storia sia piuttosto ben studiata, ho trovato il modo di scrivere della Austen troppo ampolloso e ridondante.
    Diversi i sentimenti che, invece, ho provato nei confronti della protagon ...(continue)

    Ho fatto molta fatica a leggere questo romanzo perché, sebbene la storia sia piuttosto ben studiata, ho trovato il modo di scrivere della Austen troppo ampolloso e ridondante.
    Diversi i sentimenti che, invece, ho provato nei confronti della protagonista: sono passata dall'esserne incuriosita, all'esserne irritata per i suoi modi snob e saccenti, all'esserne completamente affascinata per il modo in cui riesce a mutare in pochi istanti in una ragazza deliziosa libera da sciocchi pregiudizi.
    Non è stata una lettura sempre piacevole, ma sono d'accordo con la Austen: Emma non può che essere amata!

    Is this helpful?

    Doroyeah said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Protagonista superficiale

    Romanzo molto carino, con un sacco di personaggi assurdi per la loro ottusità e superficialità. L'unico che si salva è George Knightley. La protagonista, Emma, ha una fama assolutamente immeritata di essere una persona intelligente e sagace, ed è pr ...(continue)

    Romanzo molto carino, con un sacco di personaggi assurdi per la loro ottusità e superficialità. L'unico che si salva è George Knightley. La protagonista, Emma, ha una fama assolutamente immeritata di essere una persona intelligente e sagace, ed è presentata come una che ha la passione di combinare matrimoni. Niente di più falso! E' una ragazza col prosciutto negli occhi che non riesce a capire cosa succede a chi le vive attorno. L'unico matrimonio che "le" sarebbe riuscito è quello della sua ex istitutrice, ma secondo me sarebbe sarebbe andato a buon fine in ogni caso. E' solo una ragazza che ha avuto la fortuna di nascere in una buona famiglia, ricevere una buona educazione e non essere totalmente tonta. A me pare superficiale e con un atteggiamento molto "piccolo-borghese" (a dimostrazione del fatto che le persone sono uguali in tutte le classi sociali, hanno soltanto mezzi diversi a disposizione per potersi esprimere). Il padre è un buon diavolo insopportabile. Ma forse questa è solo l'opinione di una donna del XXI secolo.

    Is this helpful?

    Eravalusa said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book