Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Emozioni distruttive

Liberarsi dai tre veleni della mente: rabbia, desiderio e illusione

Di ,

Editore: Arnoldo Mondadori

4.0
(204)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 542 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804586508 | Isbn-13: 9788804586500 | Data di pubblicazione:  | Edizione 14

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Health, Mind & Body , Religion & Spirituality , Self Help

Ti piace Emozioni distruttive?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Con la meditazione i monaci buddhisti riescono a raggiungere uno stato di serena felicità. E ci assicurano che è una condizione che tutti possono sperimentare. Ma come? Per rispondere a questa domanda un gruppo di psicologi, filosofi e neuroscienziati occidentali guidati da Daniel Goleman - il profeta della cosiddetta "intelligenza emotiva" - si è confrontato con il Dalai Lama. Dal loro incontro è scaturita una sola risposta: liberarsi dai "veleni della mente" (rabbia, desiderio, illusione) è la chiave delle felicità. Così se da un lato il Dalai Lama ci spiega come trasformare le emozioni negative in sentimenti positivi, dall'altro Goleman ci mostra, con rigorosi metodi scientifici, come la pratica della meditazione possa rimuovere le cause delle nostre peggiori pulsioni. Insieme i due autori ci invitano a gettare uno sguardo colmo di speranza sul lato più oscuro della nostra mente per renderlo limpido e luminoso.
Ordina per
  • 4

    Non è una lettura facile e soprattutto conviene aver prima letto "inteligenza emotiva" di Goleman perchè servono delle nozioni base, altrimenti la lettura diventa ancora più complessa. Nonostante questo è un libro interessante che affronta il tema delle emozioni da ogni punto di vista: quello più ...continua

    Non è una lettura facile e soprattutto conviene aver prima letto "inteligenza emotiva" di Goleman perchè servono delle nozioni base, altrimenti la lettura diventa ancora più complessa. Nonostante questo è un libro interessante che affronta il tema delle emozioni da ogni punto di vista: quello più distaccato del buddismo come quello scientifico dei ricercatori presenti. La parte che mi ha interessato di più è quella relativa agli esperimenti scientifici sulla meditazione ed agli effetti positivi che ha sulla fisiologia. Fantastici gli interventi del Dalai Lama, non immaginavo fosse anche così di spirito, oltre a trasudare bontà persino attraverso le pagine di un libro!!

    ha scritto il 

  • 4

    finalmente dopo quasi quattro mesi(meno due giorni) l'ho finito. non è stata una lettura facile, e di sicuro prima che legga un altro resoconto degli incontri mind and life, passerà un pò di tempo. se è stato utile?... credo di si, ma non è una pasticca o un miracolo che i mali li cura tutti subi ...continua

    finalmente dopo quasi quattro mesi(meno due giorni) l'ho finito. non è stata una lettura facile, e di sicuro prima che legga un altro resoconto degli incontri mind and life, passerà un pò di tempo. se è stato utile?... credo di si, ma non è una pasticca o un miracolo che i mali li cura tutti subito. di sicuro già la lettura in sè del libro aiutava. le emozioni distruttive ce le portiamo dietro sempre e se non si è capaci di lavarsele di dosso con una bella doccia, risulta difficile gestirle dopo anni e anni di stoccaggio. il libro offre la possibilità di cominciare con il familiarizzare con esse e magari imparare a non nasconderle sotto il tappeto. affrontarle, se non con la meditazione, con un faccia a faccia con esse e con se stessi che male non fa mai.

    ha scritto il 

  • 5

    Linguaggio semplice di argomenti complessi in un vasto viaggio dalla comprensione delle emozioni che ci alterano la percezione della realtà alla loro trasformazione in energia e informazioni utili alla coltivazione delle emozioni costruttive. Sempre nell'idea di un passaggio di ricchezza e fertil ...continua

    Linguaggio semplice di argomenti complessi in un vasto viaggio dalla comprensione delle emozioni che ci alterano la percezione della realtà alla loro trasformazione in energia e informazioni utili alla coltivazione delle emozioni costruttive. Sempre nell'idea di un passaggio di ricchezza e fertilità in questo mondo attraverso l'incontro con l'altro.

    ha scritto il 

  • 4

    La scienza conferma i contenuti di un'antica pratica ( e non religione! ) orientale: non siamo schiavi della biologia. Con la volontà e una costante applicazione ( " un'esperienza ripetuta modifica il cervello " ) possiamo condurre la nostra esistenza a livelli di maggiore serenità e fioritura ( ...continua

    La scienza conferma i contenuti di un'antica pratica ( e non religione! ) orientale: non siamo schiavi della biologia. Con la volontà e una costante applicazione ( " un'esperienza ripetuta modifica il cervello " ) possiamo condurre la nostra esistenza a livelli di maggiore serenità e fioritura ( l'eudaimonia di greca memoria ). E' stato per me appagante, e a tratti addirittura un filo commovente, vedere un gruppo di persone che mettono in comune il loro sapere e la loro esperienza non solo per approfondire " l'umano ", ma soprattutto per cercare di fornire ad ogni uomo le possibilità per migliorare la propria vita! Nessuna teologia, impostazione spirituale o precettistica morale quindi, ma solo pura ( e laica ) prassi comportamentale.

    ha scritto il 

  • 4

    Un opera completa sulla natura delle emozioni distruttive nata dal confronto tra il quattordicesimo Dalai Lama Tenzin Gyatso e numerosi scienziati (psicologi, psichiatri, filosofi, neurobiologi) durante una serie di incontri avvenuti nella sede del governo tibetano in esilio in India. Estremament ...continua

    Un opera completa sulla natura delle emozioni distruttive nata dal confronto tra il quattordicesimo Dalai Lama Tenzin Gyatso e numerosi scienziati (psicologi, psichiatri, filosofi, neurobiologi) durante una serie di incontri avvenuti nella sede del governo tibetano in esilio in India. Estremamente interessante il tentativo, per molti versi riuscito, di trovare delle prove tangibili nel campo delle scienze della mente sull'efficacia di alcune tecniche di meditazione, sviluppate nel corso dei secoli dai monaci tibetani. L'obiettivo era molto ambizioso, ovvero trovare un modo per aiutare le persone comuni ad affrontare nel migliore dei modi la quotidiana sfida contro le emozioni negative che ci affliggono.

    sicuramente non si tratta di una lettura semplice, al contrario richiede molta attenzione e interesse sull'argomento

    ha scritto il 

  • 4

    Un gruppo di psicologi, filosofi e neuroscienziati si sono confrontati con il Dalai Lama sulla possibilità di raggiungere uno stato di felicità, annullando rabbia, desiderio ed illusione, attraverso la meditazione, e mostrando come può essere possibile trasformare emozioni distruttive in emozioni ...continua

    Un gruppo di psicologi, filosofi e neuroscienziati si sono confrontati con il Dalai Lama sulla possibilità di raggiungere uno stato di felicità, annullando rabbia, desiderio ed illusione, attraverso la meditazione, e mostrando come può essere possibile trasformare emozioni distruttive in emozioni positive. Sicuramente è un libro non per tutti, consigliato a chi possiede buone basi di buddhismo e psicologia.

    ha scritto il 

  • 3

    Concordo con chi ha scritto che, nonostante una scrittura (o traduzione) poco scorrevole, contiene spunti molto interessanti che vengono fatti emergere proprio dal confronto tra la tradizione buddista e la "(non)tradizione" occidentale, tra scienziati e monaci buddisti (il Dalai Lama soprattutt ...continua

    Concordo con chi ha scritto che, nonostante una scrittura (o traduzione) poco scorrevole, contiene spunti molto interessanti che vengono fatti emergere proprio dal confronto tra la tradizione buddista e la "(non)tradizione" occidentale, tra scienziati e monaci buddisti (il Dalai Lama soprattutto, ma non soltanto lui o il buddismo tibetano); ma perché oltre a psicologi, filosofi e neuroscienziati non ci sono mai - in questi incontri organizzati dal Mind and Life Institute - anche degli psicoanalisti? Comunque, se si ha la pazienza (una delle virtù buddiste da importare al più presto, basterebbe scoprire come) di sopportarne alcune parti, il resoconto di questi incontri che lascia trasparire anche una insospettata ironia e autoironia da parte dell'"équipe" buddista tibetana è piacevole ed "edificante" (nel senso pirsighiano - se si può dire - dello zen e l'arte della moto). Sarebbe bello e buono inoltre che, oltre alla moda dei grandi festival di filo e scienza, si moltiplicassero occasioni del genere...

    ha scritto il 

  • 3

    Libro che illustra la possibilità di vivere meglio imparando a gestire le proprie emozioni negative, controllandole. Migliorando di conseguenza anche la realtà esterna influenzando chi sta intorno a noi, un pò come una macchia d'olio che si allarga.


    La cosa che più mi piace è la dimostrazi ...continua

    Libro che illustra la possibilità di vivere meglio imparando a gestire le proprie emozioni negative, controllandole. Migliorando di conseguenza anche la realtà esterna influenzando chi sta intorno a noi, un pò come una macchia d'olio che si allarga.

    La cosa che più mi piace è la dimostrazione dell'effettiva utilità del dialogo tra filosofia buddista e scienza. Ciò dimostra che spiritualità e scienza sono parti complementarie e non antagoniste, come invece si tende ancora a credere spesso e volentieri a casa nostra.

    Ciò che mi è piaciuto un pò meno, e che mi ha spinto a dare solo tre stelle al libro, sono state alcune parti un pò troppo tecniche. Ma avendo già letto un altro libro di Goleman che presentava le medesime difficoltà (Intelligenza Emotiva) sapevo che sarebbe stato utile leggere anche questo. Soprattutto grazie all'apporto di una filosofia di vita dalla quale ho davvero tanto da imparare.

    ha scritto il