En otro lugar

By

Publisher: Umbriel

3.8
(85)

Language: Español | Number of Pages: 368 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian , Portuguese , French

Isbn-10: 8489367094 | Isbn-13: 9788489367098 | Publish date:  | Edition 1

Category: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Science Fiction & Fantasy

Do you like En otro lugar ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Lo último que recordaba Liz era aquel taxi acercándose a toda velocidad. Y un instante después, estaba en En otro lugar. Desde luego, si aquello era el paraíso, no se parecía en nada a lo que había imaginado. Obligada a vivir con una abuela a la que nunca conoció y que parece más joven que su madre, Liz es incapaz de adaptarse a su nueva "vida". Pronto se convierte en adicta a observar el mundo de los vivos, y cada día se gasta una pequeña fortuna en los prismáticos especiales que le permiten observar a la afligida familia que ha dejado atrás. Pero, sobre todo, se niega a aceptar la extraña ley de En otro lugar, un sitio donde la gente rejuvenece año tras año hasta volver, como recién nacidos, a la Tierra. Liz sólo tiene quince años, no quiere volver hacia atrás ¡si ni siquiera ha tenido tiempo de sacarse el carné de conducir! Romper las leyes de En otro lugar es arriesgado, pero ¿qué te puede pasar cuando ya estás muerta?
Sorting by
  • 3

    Un romanzo molto carino ed originale,qualche fastidioso errore di battitura ma la trama,semplice,aiuta a darsi una spiegazione sulla morte e sull'aldilà, anche se lascia un po' aperta la questione rel ...continue

    Un romanzo molto carino ed originale,qualche fastidioso errore di battitura ma la trama,semplice,aiuta a darsi una spiegazione sulla morte e sull'aldilà, anche se lascia un po' aperta la questione religiosa. Da leggere soprattutto per chi affronta questi temi per la prima volta.

    said on 

  • 4

    “Una vita è una bella storia; anche se è folle e procede al contrario” si legge ad un certo punto nel testo. Una frase che racchiude in sé un messaggio stupendo e che è anche un riassunto perfetto di ...continue

    “Una vita è una bella storia; anche se è folle e procede al contrario” si legge ad un certo punto nel testo. Una frase che racchiude in sé un messaggio stupendo e che è anche un riassunto perfetto di questo istruente libro.
    La storia che riempie queste pagine è una visione alternativa della vita, caratterizzata dal fatto di essere raccontata, appunto, al contrario.
    Questo libro inizia letteralmente dalla fine, infatti, la prima cosa che leggiamo quando apriamo il libro sono i ringraziamenti, susseguiti dall’indice e dal prologo intitolato “La fine”.
    La storia che questo libro narra parte appunto dalla morte di Liz, una ragazza di quindici anni che a seguito di un incidente stradale si ritrova su una nave da crociera diretta verso “Altrove” la terra dove tutti i morti si ricongiungono.
    All’attracco al porto, Liz viene accolta dalla nonna Betty, che in vita non aveva mai avuto l’opportunità di conoscere a causa della prematura morte di quest’ultima. Appena arrivata ad Altrove, Liz viene subito messa al corrente delle particolari regole che vigono sull’isola. Innanzitutto, ad Altrove, vivono solo persone e animali morti, i quali si apprestano a vivere un processo di ringiovanente. Contrariamente da ciò che accade sulla Terra, infatti, ad Altrove, invece di invecchiare ogni giorno di più, la popolazione diventa sempre più giovane fino ad arrivare all’età di sette giorni, momento che segna il loro ritorno sulla Terra.
    Scoprire di essere morti e di essere approdati su un’isola/paradiso è un duro colpo per la giovane Liz, che tarda ad ammettere a sé stessa quella cruenta verità. Il non poter diventare grande, prendere la patente, innamorarsi, sposarsi, costruire una famiglia tutta sua, diventano improvvisamente dei pensieri troppo pesanti per l’affranta Liz. Durante il suo primo mese in quella nuova terra, Liz non farà che guardare dal Ponte di Osservazione la sua famiglia e gli amici che ha lasciato nella sua vecchia vita.
    Quello contenuto in questo libro altro non è che il racconto di una vita, sdoppiata e ribaltata. Liz affronterà la morte, la fine di una vita e il continuo di un’altra. Combatterà contro l’affetto per quella che era stata la sua vita, cercherà di dare un perché a quella sua nuova e al contempo vecchia esistenza. Liz si sente viva, se non fosse per i punti sulla testa, quella sua nuova esistenza le apparirebbe solo come un insolito e folle sogno dal quale non riesce più a ridestarsi. O forse era la sua vita di prima ad essere solo un sogno? “ Quanto deve durare un sogno perché diventi semplicemente vita?”
    Questo libro in sé non racchiude niente di impressionante, quello che racconta è una vita, una morte, un’altra vita.
    Nei miei anni trascorsi tra le pagine dei libri ho scoperto molte verità. Ho incontrato l’invidia, la magia, l’odio e l’amore. Mi sono imbattuta in eroi e persone temerariamente normali. Ho letto di come le virtù ci caratterizzino, di come i nostri sentimenti ci schiavizzino. Tra le pagine di questo libro, tra le parole nere su sfondo bianco, tra i disegni che contraddistinguono un capitolo dall’altro, ho trovato la speranza. Ho trovato una visione magnifica della vita, una visione che confida in un oltre senza fine, in un motivo per non aver paura, in un illusione, in un credere che tutto andrà per il verso giusto. In questo libro ho trovato un’utopia che mi ha confortata.
    La magia più grande di questo libro è la possibilità che ti dona. L’occasione di poter credere in un dopo, l’opportunità di fingere che Altrove esista. Questo libro è un modo di vivere e realizzare la vita.
    Scritto con trasporto, semplicità e arguzia, questo libro mi ha donato un pensiero inesplorato mai avvicinato prima. Mi ha permesso di conoscere i pensieri, le paure, le ideologie di nuovi fantastici personaggi che sono entrati a far parte del mio personalissimo club di amici immaginari ma assolutamente fidati!
    Consiglio questa lettura a chi si sente perso, a chi deve ritrovare sé stesso e a chi ha bisogno di un nuovo punto di vista da cui osservare il mondo.

    said on 

  • 5

    E' un libro bellissimo,molto scorrevole e originale.Peccato sia poco conosciuto,secondo me andrebbe letto.Lo consigliero' a chiunque mi chieda un suggerimento sul prossimo libro da leggere :)

    said on 

  • 4

    Praticamente il genere di libro che mi sarebbe piaciuto scrivere. Originale, carino, leggero anche se 'il posto' fa pensare, a volte commovente...quel genere di libri che non sono dei capolavori ma ti ...continue

    Praticamente il genere di libro che mi sarebbe piaciuto scrivere. Originale, carino, leggero anche se 'il posto' fa pensare, a volte commovente...quel genere di libri che non sono dei capolavori ma ti lasciano 'qualcosa'.

    said on 

  • 4

    la chiamata

    entro in libreria e lui mi chiama...fantastica piacevole lettura..quando si ha bisogno di aggrapparsi ad un "altrove" e stravolgere il punto di vista :morie,rinascere,crescere e ringiovanire... ...continue

    entro in libreria e lui mi chiama...fantastica piacevole lettura..quando si ha bisogno di aggrapparsi ad un "altrove" e stravolgere il punto di vista :morie,rinascere,crescere e ringiovanire...

    said on 

  • 4

    7,5

    Este es un mundo donde puedes encontrar de todo, cantantes convertidos en pescadores, famosos que ahora son psicólogos, objetos y trabajos muy extraños, problemas juveniles, abuelas demasiado jóvenes, ...continue

    Este es un mundo donde puedes encontrar de todo, cantantes convertidos en pescadores, famosos que ahora son psicólogos, objetos y trabajos muy extraños, problemas juveniles, abuelas demasiado jóvenes, un pozo mágico, líos amorosos y sobre todo un mar de sentimientos de una adolescente que no llegó a conseguir el permiso de conducir.

    Reseña en: http://unmundoentreletras.blogspot.com/2010/06/en-otro-lugar-de-gabrielle-zevin.html

    said on 

  • 4

    thought provoking and warm-hearted

    The target audience for this book is young adults, and although I am older than that I still enjoyed it. I read it after my wife got it out from the library (she is a teacher). The book uses a novel ...continue

    The target audience for this book is young adults, and although I am older than that I still enjoyed it. I read it after my wife got it out from the library (she is a teacher). The book uses a novel premise of the afterlife to encourage you to think about what is important your 'real life'. As such, I think it is a great book for teenage/young adults to find some inspiration in troubling times.

    said on 

  • 4

    I enjoyed this Young Adult novel. It was a unique story about what might happen in the afterlife. Liz, a fifteen year old girl wakes up on a boat and discovers that she was hit by a car and now she i ...continue

    I enjoyed this Young Adult novel. It was a unique story about what might happen in the afterlife. Liz, a fifteen year old girl wakes up on a boat and discovers that she was hit by a car and now she is on her way to "Elsewhere", what the afterlife in this book is called. Liz definitely isn't accepting of her fate and the book takes off from there. It wasn't a sappy book at all but it did have some emotional moments. Zevin certainly came up with some very interesting ideas. I was especially fond of reading about the animals in Elsewhere.

    said on