Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Endymion

By Dan Simmons

(111)

| Mass Market Paperback | 9780553572940

Like Endymion ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

The multiple-award-winning science fiction master returns to the universe that is his greatest triumph--the world of Hyperion and The Fall of
Hyperion
--with a novel even more magnificent than its predecessors.

Dan Simmons's Continue

The multiple-award-winning science fiction master returns to the universe that is his greatest triumph--the world of Hyperion and The Fall of
Hyperion
--with a novel even more magnificent than its predecessors.

Dan Simmons's Hyperion was an immediate sensation on its first publication in 1989.  This staggering multifaceted tale of the far future heralded the conquest of the science fiction field by a man who had already won the World Fantasy Award for his first novel (Song of Kali) and had also published one of the most well-received horror novels in the field, Carrion Comfort.  Hyperion went on to win the Hugo Award as Best Novel, and it and its companion volume, The Fall of Hyperion, took their rightful places in the science fiction pantheon of new classics.

Now, six years later, Simmons returns to this richly imagined world of technological achievement, excitement, wonder and fear.  Endymion is a story about love and memory, triumph and terror--an instant candidate for the field's highest honors.

83 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    presto, a cercare " il risveglio di Endymion"!

    Is this helpful?

    maroufle said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    «-Parlami dei tuoi tempi- dissi.
    Aenea scosse la testa. -Te ne parlerò, ma non ora. Conosci già la mia epoca. Per te è storia e leggenda. Invece io ignoro tutto dei tuoi tempi, a parte i sogni, perciò parlami del presente. Quant'è largo? Quant'è prof ...(continue)

    «-Parlami dei tuoi tempi- dissi.
    Aenea scosse la testa. -Te ne parlerò, ma non ora. Conosci già la mia epoca. Per te è storia e leggenda. Invece io ignoro tutto dei tuoi tempi, a parte i sogni, perciò parlami del presente. Quant'è largo? Quant'è profondo? Quant'è mio da tenere?»

    Is this helpful?

    firiji said on Jul 3, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Decisamente, decisamente sotto tono rispetto ai primi due volumi del Ciclo. Le prime 400 pagine potevano benissimo essere riassunte in appena 100: ed ecco come, colpo mortale per il lettore, quella che avrebbe dovuto essere una lettura frenetica, dal ...(continue)

    Decisamente, decisamente sotto tono rispetto ai primi due volumi del Ciclo. Le prime 400 pagine potevano benissimo essere riassunte in appena 100: ed ecco come, colpo mortale per il lettore, quella che avrebbe dovuto essere una lettura frenetica, dal ritmo incalzanto, dalla curiosità strabordante, si è ridotta a una lettura lentissima e svogliata.
    Ciò nonostante, il riscatto finale non si fa attendere, e ancora una volta Simmons si rivela capace di sorprendere piacevolmente il lettore, riversandogli, dopo una cura da deprivazione sensoriale fatta di viaggi in astronave per quattrocento pagine, un'incredibile quantità di temi, sub-plot, riflessioni e suggestioni, lasciandolo, come di consueto, con mille interrogativi e un'improvvisa virata lirica sull'Amore (Simmons si sente forse il Dante della fantascienza... ma lo sa fare bene). E soprattutto, la domanda che non ti aspetti: Se l'Amore è la risposta, qual era la domanda?

    Is this helpful?

    Tancredi said on Jun 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    "Se l'amore è la risposta, qual era la domanda?"

    Sono passati 300 anni dalla Caduta dei Teleporter e l'apparente distruzione delle intelligenze artificiali e l'universo conosce un'epoca di fatto assimilabile al Medioevo: al potere vi è la Pax, ovvero la Chiesa della Resurrezione militarizzata, i cu ...(continue)

    Sono passati 300 anni dalla Caduta dei Teleporter e l'apparente distruzione delle intelligenze artificiali e l'universo conosce un'epoca di fatto assimilabile al Medioevo: al potere vi è la Pax, ovvero la Chiesa della Resurrezione militarizzata, i cui fedeli non conoscono la "vera morte" in quanto risorgono continuamente grazie ad un parassita chiamato crucimorfo. Il potere papale teme la rivoluzionaria Aenea -figlia di Brawne Lamia e di una IA-, una bambina venuta dal passato attraverso le tombe del Tempo e destinata a divenire il nuovo messia. A fianco alla giovane Aenea, fedeli compagni e difensori, l'androide Bettik ed il giovane Raul Endymion. Che cosa avrà da insegnare la bambina ad un universo avvolto da un'epoca oscura, che non conosce più il significato della morte nè della vita? Il terzo ciclo dei magistrali "Canti di Hyperion", una saga che, ammantata di fanrascienza in realtà sonda nel profondo problematiche filosofiche e psicologiche, è molto più lento dei precedenti. Appesantito da lunghe descrizioni e digressioni, mostra tutto il suo carattere di volume "di intermezzo" in cui l'autore delinea lo stato del mondo e i sentimenti dei personaggi piuttosto che concentrarsi sull'azione. Che poi non è che non succeda nulla, ma si ha l'impressione di una certa ridondanza narrativa, snellita solo qua e là da brillanti dialoghi. Si respira un'atmosfera di sospensione prima del grande botto. Qualcosa di grande deve avvenire. Qualcosa la cui risposta è anche l'amore -comunione, empatia, consapevolezza- ma occorre capire bene, appunto, come l'autore saprà fornire la sua morale senza essere scontato e senza ripetere o denaturare lo splendido messaggio convogliato nei primi due volumi.

    Is this helpful?

    ☆Zinå☆ said on Apr 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Endymion è il terzo romanzo della saga dei Canti di Hyperion, pubblicato da Dan Simmons nel 1995 e distribuito in Italia da Mondadori nel 2000 nella traduzione di G.L. Staffilano.

    Ambientato 300 anni dopo la Caduta dell'Egemonia e della Rete dei Tel ...(continue)

    Endymion è il terzo romanzo della saga dei Canti di Hyperion, pubblicato da Dan Simmons nel 1995 e distribuito in Italia da Mondadori nel 2000 nella traduzione di G.L. Staffilano.

    Ambientato 300 anni dopo la Caduta dell'Egemonia e della Rete dei Teleporter, la narrazione introduce nuovi personaggi senza distaccarsi dalla narrazione dei primi due capitoli.
    Il sistema che governa la ex rete dei mondi è cambiato. Distrutta la rete dei Teleporter non è più possibile spostarsi istantaneamente da un luogo ad un altro dell'universo. Ma una nuova forma di governo è nata: la teocrazia della Pax, la nuova chiesa cattolica, rinvogorita dalla scoperta e la gestione di una creatura incredibile, il Crucimorfo, il parassita già presente nel primo capitolo che concede la ressurrezione del corpo dopo tre giorni. Il Tecnonucleo sembra scomparso dalle vicende umane, e la Pax cerca di eliminare ogni forma di cambiamento.
    Su questo sfondo Aenea, una bambina di 12 anni figlia di Brawne Lamia, esce dalle Tombe del Tempo adempiendo ad una antica profezia che potrebbe minare per la seconda volta l'universo umano.

    Il poeta Martin Sileno, vecchio di più mille anni incarica Raul Endymion, avventuriero ed ex militare della Pax, di salvare la bambina dalle grinfie della Chiesa e di proteggerla affinché possa realizzarsi il suo destino di messia.

    Nonostante spesso questo libro venga poco apprezzato dai lettori credo che la seconda parte della saga sia ancora più geniale e offra ancora più spunti dei primi due romanzi.
    La critica alla Chiesa in quanto istituzione e non come religione è molto più sottile e profonda di "Queste oscure materie" di Philip Pullman. La narrazione in prima persona (dal punto di vista di Raul Endymion) è scorrevole e avvincente.

    Non fermatevi a metà. Completate la saga, ne vale davvero la pena.

    Is this helpful?

    Zorba said on Apr 16, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    In attesa del gran finale

    Dopo il capolavoro Hyperion e l'altrettanto straordinario La Caduta di Hyperion arriva il terzo e penultimo volume di questa folgorante space opera.
    Cambiano i protagonisti e cambia l'epoca, ma il fascino di questa epopea rimane pratica ...(continue)

    Dopo il capolavoro Hyperion e l'altrettanto straordinario La Caduta di Hyperion arriva il terzo e penultimo volume di questa folgorante space opera.
    Cambiano i protagonisti e cambia l'epoca, ma il fascino di questa epopea rimane praticamente immutato anche se Endymion è certamente il capitolo meno bello della saga. Nonostante la grande qualità del tomo in questione, durante la lettura di Endymion, si ha sempre la sensazione di avere tra le mani un romanzo di per sè incompleto: in effetti questo capitolo è leggermente, ma palesemente, inferiore ai due precedenti. Appare evidente che con questo libro Simmons abbia voluto gettare le basi per lo struggente finale costituito dal maestoso Il Risveglio di Endymion, quello sì capolavoro vero. È altrettanto vero che Il Risveglio di Endymion non sarebbe così bello se non esistesse Endymion: quindi leggetelo con estrema attenzione e senza sottovalutarne l'importanza intrinseca, solo così potrete gustarvi pienamente il bellissimo finale.

    Is this helpful?

    HeavyRain said on Sep 26, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book