Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Eneide

I grandi classici greci e latini Bur - Vol. 3

Di

Editore: Bur - RCS Corriere della Sera

4.3
(76)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 1167 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000164643 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Riccardo Scarcia

Genere: Fiction & Literature , History

Ti piace Eneide?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Forse il più brutto lavoro di Virgilio... e paradossalmente il più studiato nelle scuole.
    Senza entusiasmo. Quello che in Omero è bello, vero e naturale in Virgilio è sciatto, inanimato e spesso non trova nemmeno motivo di essere.
    Bello il libro su Didone, pallosi gli altri.
    Omero si soffermava ...continua

    Forse il più brutto lavoro di Virgilio... e paradossalmente il più studiato nelle scuole. Senza entusiasmo. Quello che in Omero è bello, vero e naturale in Virgilio è sciatto, inanimato e spesso non trova nemmeno motivo di essere. Bello il libro su Didone, pallosi gli altri. Omero si soffermava su infiniti elenchi di partecipanti alla guerra di Troia e sulla loro provenienza e così ha fatto il poeta latino. Ma c'è una differenza: il greco lo faceva per un motivo e cioè il vanto e l'onore che le poleis ne traevano, Virgilio invece lo fa così... Ecco! L'Eneide è un libro così.

    ha scritto il 

  • 0

    Non ho letto questo libro col piacere che credevo. Credo sia dipeso dalla traduzione: l'Iliade tradotta da Vincenzo monti l'ho trovata meno pesante.
    Quindi ho capito una cosa: per leggere un classico greco o latino devi essere fortuna con la traduzione. Questa edizione qui quindi ve la sconsiglio ...continua

    Non ho letto questo libro col piacere che credevo. Credo sia dipeso dalla traduzione: l'Iliade tradotta da Vincenzo monti l'ho trovata meno pesante. Quindi ho capito una cosa: per leggere un classico greco o latino devi essere fortuna con la traduzione. Questa edizione qui quindi ve la sconsiglio.

    ha scritto il